Condividi su:

Cosa vedere a Zurigo
La guida completa di Zurigo

Tutti gli articoli della Svizzera

Cosa vedere a Zurigo, mappaicona-articoloZurigo, la più grande città della ⇒ Svizzera, la capitale economica e anche una delle città più visitate tra tutti i cantoni che compongono la Confederazione.
Posta nell’omonimo cantone, Zurigo ha origini che ci riportano prima ai popoli celti e quindi a quelli romani. La capitale economica svizzera è suddivisa in 12 quartieri e, oramai da qualche anno, risulta essere tra le città più vivibili d’Europa.

La sua posizione, a nord dell’altrettanto omonimo lago, ha permesso uno sviluppo sia economico che turistico. Qua hanno infatti sede le principali industrie svizzere e internazionali oltre a diverse attività commerciali e finanziarie. Queste le ragioni principali che portano a definire Zurigo una delle città più eleganti e moderne della Svizzera.
A livello turistico la sua posizione sulla riva del lago e le varie attrazioni, storiche e moderne, la rendono una delle mete più interessanti da scoprire.
Pronti a scoprire cosa vedere a Zurigo?

Cosa vedere a Zurigo

Cenni storici

Cosa vedere a Zurigo, veduta del centro storico

Nel periodo celtico-romano Zurigo era nota come Turicum, allora composta da un piccolo forte e poco altro. La prima migrazione avvenne nel V secolo d.C. quando la cittadina vide una importante migrazione degli Alemanni.
Nel IX secolo vide la realizzazione dell’Abbazia di ⇒ Fraumünster e del Duomo di Zurigo, il ⇒ Grossmünster, entrambi artefici del primo importante insediamento demografico, avvalorato dall’arrivo, il secolo successivo, di mercanti e artigiani.

Concluso il periodo di dominazione romana, il X secolo Zurigo vide l’arrivo dei balivi imperiali che governarono sul territorio per due secoli. Nel XIII secolo la città conquistò la sua autonomia proseguendo con un governo oligarchico fino al 1366 quando le corporazioni artigiane riuscirono a ribellarsi. La politica del tempo guardava in particolar modo l’Austria, principale acquirente dei prodotti tessili e qualche anno dopo, nel 1351, si alleò con i Quattro Cantoni, Uri, Svitto, Unterwalden e Lucerna.

Nel frattempo, nel XV secolo, Zurigo si scontrò contro Svitto, anch’esso in forte espansione territoriale. La sua scelta di allearsi con gli Asburgo non riuscì a farla risultare vittoriosa contro la Confederazione Svizzera, a cui si unì nel 1450 siglando un trattato di pace.
Sotto la bandiera della Confederazione riuscì a risultare vittoriosa nelle guerre di Borgogna e in quelle nel territorio italiano, riuscendo a divenire presto un importante centro politico.
Dopo alcune sconfitte, Zurigo decise di non partecipare a nessuna guerra religiosa accogliendo nel suo territorio un buon numero di protestanti.

Cresciuta numericamente in maniera importante, Zurigo riuscì a porre le basi per la sua espansione e per il suo sviluppo, venendo però interrotta dalle ribellioni delle campagne che proseguì fino al 1831. Nel 1859 fu l’arrivo della ferrovia a portare nuovamente un forte sviluppo che la trasformò rapidamente nel più importante centro industriale della Svizzera.

OneMag-logo
Link-uscita icona   Le 10 città turisticamente più costose del mondo, scoprite dove è posizionato Zurigo

Cosa vedere a Zurigo

Cosa vedere a Zurigo, panorama

Per scoprire cosa vedere a Zurigo, originale la scelta di partire dal suo lago, da dove potremo ammirare la capitale economica svizzera a bordo di un battello, con un tour che attraversa tutte le principali destinazioni.

Una volta scesi non si avrà che l’imbarazzo della scelta. Potreste decidere di iniziare da uno dei quartieri più suggestivi, quello di Niederdorf, dove passeggiare per scoprire il passato medievale della città. Da qui poi sarà semplice raggiungere la stazione ferroviaria e percorrere la lunga strada che vi porterà nuovamente al lago, 1.4 km di passeggiata esclusiva tra ristoranti, negozi e luoghi storici.
Noi iniziamo parlandovi dei tanti musei presenti a Zurigo.

OneMag-logo
Link-uscita icona  Scopriamo la bellezza della Svizzera attraverso alcune delle sue più belle immagini

Musei di Zurigo

Cosa visitare a Zurigo, il Museo Nazionale di Zurigo
Il Museo Nazionale di Zurigo

Zurigo dedica molto spazio alla cultura, cosa facilmente verificabile entrando in uno dei suoi tanti musei. Ecco i principali.

Museo Kunsthaus

Tra le cose da vedere a Zurigo, il museo Kunsthaus è uno tra i più importanti. E’ dedicato all’arte e al suo interno sono presenti collezioni che partono dal periodo antico fino ad arrivare a quello moderno e contemporaneo.

Inaugurato nel 1910, il Kunsthaus ospita una mostra permanente con opere di Monet, Van Gogh e sculture di Rodin. Le mostre temporanee sono tra le più prestigiose in assoluto, considerando che la direzione del museo coordina anche numerose esposizioni della Tate Modern di Londra.

location_icon onemagHeimplatz 1, 8001 Zürich, Svizzera
+41442538484

Icona web onemagSito ufficiale

OneMag-logo
Link-uscita icona  Kunsthaus, il museo d’arte di Zurigo

Museo Nazionale di Zurigo

La sua vicinanza alla stazione è perfetta per essere incluso in un itinerario alla scoperta della Zurigo medievale. Se apprezzate l’arte in genere non dovreste perdervi la Collezione Buhrle dove avrete modo di apprezzare opere, tra gli altri, di Monet, Picasso e Vincent Van Gogh.

location_icon onemagMuseumstrasse 2, 8001 Zürich, Svizzera
+41442186511

Icona web onemagSito ufficiale

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Museo Nazionale Svizzero, viaggio nella storia della Svizzera

Museo Rietberg

Da inserire nell’elenco delle cose da vedere a Zurigo, il Museo Rietberg è dedicato all’arte extraeuropea, un vero e proprio viaggio tra i tesori di Asia, Africa, America e Oceania. E’ anche presente una piccola collezione dedicata alla Svizzera.

location_icon onemagGablerstrasse 15, 8002 Zürich, Svizzera
+41444153131

Icona web onemagSito ufficiale

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Museo Rietberg, il mondo dell’arte si incontra a Zurigo

Museo del design – Museum für Gestaltung

Il Museum für Gestaltung di Zurigo, il Museo dedicato al design e ai suoi correlati, ospita oltre 500.000 oggetti riferiti al panorama del design svizzero e circa 200.000 manifesti pubblicitari. Tra i musei più istituzionali della capitale economica svizzera, il Museum für Gestaltung è stato inaugurato nel 1875 e recentemente restaurato, suddividendosi in tre differenti sedi. La sede indicata come indirizzo è quella storica mentre nel distretto una volta industriale Toni-Areal è presente la seconda struttura museale.

Museum für Gestaltung si appresta a disporsi in tre differenti edifici. Si parte dalla sede storica, riaperta da appena un anno: già l’edificio, capolavoro del Neues Bauen elvetico, vale il viaggio, come si suol dire, soprattutto ora che è tornato agli originari fasti degli Anni Trenta (il “gallery floor”, superfetazione risalente agli Anni Settanta, è giustamente “scomparso”, come raccontano dal museo).

 

Museo dei giocattoli

Dedicato ai più piccoli ma visitato soprattutto dai più grandi, il Museo dei giocattoli si trova nel pieno centro di Zurigo. In questa interessante mostra si possono ammirare giocattoli storici, alcuni dei quali realizzati oltre due secoli fa.

Tra i tanti giocattoli in mostra troviamo una ferrovia realizzata nel XVIII secolo, l’evoluzione delle bambole con i vari cambi d’abito, soldatini, macchinine a vapore e cosi via. Un vero e proprio percorso didattico di come l’evoluzione del gioco si è sviluppata nel corso dei secoli.

Icona web onemagSito ufficiale

 

Gli edifici religiosi di Zurigo

Cosa vedere a Zurigo, la Cattedrale Grossmunster
La Cattedrale Grossmunster

La cattedrale Grossmunster

A livello di edifici religiosi è indubbiamente il Duomo Grossmünster a calamitare l’attenzione. La leggenda ricorda che fu Carlo Magno, all’inizio del IX secolo, ad averla fondata. Con certezza però sappiamo che la sua costruzione avvenne nel 1100, per essere poi conclusa molto dopo, nel XV secolo.

location_icon onemagGrossmünsterplatz, 8001 Zürich, Svizzera
+41442506664

Icona web onemagSito ufficiale

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Il Duomo di Zurigo, il Grossmunster

Fraumünster

In questo complesso religioso, il Fraumünster è la Cattedrale di Nostra Signora, una abbazia gotica risalente al IX secolo che per lungo tempo è stato anche convento delle suore benedettine.

La struttura è apprezzabile anche per le finestre di Chagall e per la sua imponente torre che sovrasta l’intero skyline di Zurigo. Merita una visita anche il transetto, con il suo soffitto a volta, e il coro romanico. All’interno sono anche visibili diversi affreschi riguardanti la fondazione del convento.

location_icon onemagMünsterhof 2, 8001 Zürich

 

Icona web onemagSito ufficiale

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Visitiamo il Fraumunster di Zurigo, l’opera d’arte di Chagall

Wasserkirche

In passato piccola isola completamente circondata dal Limmat, il fiume che attraversa Zurigo, la Wasserkirche (chiesa sull’acqua) è una chiesa tardo gotica a unica navata costruita nel 1479. La leggenda racconta che proprio qua vennero giustiziati i santi patroni di Zurigo, Felix e Regula. Durante il periodo della Riforma venne convertita in magazzino merci e, poco più tardi, in biblioteca.

Un suo profondo rinnovamento avvenne nel 1942 quando la chiesa venne nuovamente utilizzata come edificio di culto e come momento culturale. La Wasserkirche merita una visita per ammirare le vetrate del coro di Augusto Giacometti.

location_icon onemagLimmatquai 31, 8001 Zürich, Svizzera
+41442616619

Icona web onemagSito ufficiale

 

Chiesa di San Pietro

La St. Peterkirche è la chiesa più antica di Zurigo, nota tra l’altro per la sua torre dell’orologio che fino al 1911 serviva anche come torre antincendio per la sua altezza.
La torre dell’orologio, con le sue cinque campane risalenti al 1880, ospita uno dei quadranti più imponenti d’Europa, se non il più grande in assoluto, con un diametro superiore agli 8 metri.

Nella chiesa sono visibili diversi stili architettonici, dal gotico al romanico passando anche attraverso il barocco, sinonimo delle varie ricostruzioni avvenute durante i secoli.

Icona web onemagSito ufficiale

 

Le altre attrazioni di Zurigo

Cosa vedere a Zurigo

In pieno centro città, oggi sede dell’Opera di Zurigo, il Teatro Opera è stato in passato adibito a teatro drammatico e oggi ospita balletti e opera ma anche concerti filarmonici e jazz.

Se viaggiate con bambini, o se siete appassionati di animali, lo ⇒ zoo è sicuramente una delle mete da aggiungere nel vostro itinerario delle cose da vedere a Zurigo. Sono presenti 340 specie che compongono un habitat di oltre 4.000 animali che vivono in assoluta libertà rispettando la natura e la riproduzione naturale delle specie qua ospitate.

Fate anche un salto a Zurich West, in passato quartiere industriale e oggi centro alternativo grazie a fabbriche dismesse che sono state trasformate in locali o gallerie d’arte. Qui segnatevi il Löwenbräu-Areal, la vecchia fabbrica di birra che oggi invece ospita una galleria e il Museo Migros, anch’esso da annoverare tra le cose da visitare a Zurigo.

Da non perdere se siete sportivi il FIFA World Football Museum, una struttura di 3.000 metri quadrati suddivisa su 3 piani che offre una esposizione di oltre 1.000 cimeli dedicati al mondo del calcio.

Uno dei simboli culturali della città si trova invece nella Spiegelgasse, stradina che ospita il Cabaret Voltarie, il luogo dove è nato il movimento Dadaista. Parliamo di uno spazio culturale ancora oggi in piena attività dopo un periodo di chiusura. Nato nel 1916, ha da poco compiuto il suo centenario.

Nei dintorni potreste poi raggiungere Neumarkt, la nuova zona dedicata al mercato di Zurigo che in passato era posizionato lungo la Marktgasse ma rivelatasi insufficiente per le esigenze. Qui potrete ammirare anche la Grimmenturm, una torre nata con lo scopo residenziale e non di difesa. E’ stata costruita nel medioevo da una ricca famiglia con lo scopo di crearvi la propria abitazione.

Shopping a Zurigo

Shopping a Zurigo, la Bahnhofstrasse
La Bahnhofstrasse

Nelle vicinanze della stazione Centrale è da non perdere la ⇒ Bahnhofstrasse, la via commerciale di Zurigo. Qua, tra negozi di lusso e banche, potremo apprezzare anche gli interessanti edifici realizzati nell’Ottocento. La Bahnhofstrasse ospita numerosi negozi di abbigliamento e boutique con accessori e gioielli.

Lungo la Niederdorfstrass si potrà invece passeggiare per ammirare una strada quasi completamente occupata da negozi di abbigliamento, di tutti i generi e tipo, ma anche da negozi di alimentari. E’ il luogo perfetto per fermarsi a bere un caffè in uno dei tanti storici locali da frequentare soprattutto per il loro stile antico.

Per lo shopping a Zurigo vale la pena osservare anche i dintorni della Città Vecchia. Qui è da provare la storica pasticceria Teuscher dove è possibile assaggiare qualunque cosa prima di acquistarla.

L’offerta di centri commerciali si concentra nel più grande della città, Sihl City. Al suo interno, oltre a negozi, troviamo numero ristoranti e un cinema.Altro centro commerciale è Shop-Ville HB, aperto anche la domenica, posto esattamente alle spalle della stazione ferroviaria. Al suo interno anche una delle più note birrerie zurighesi, Drinks of the word, dove assaggiare anche numerosi cocktails e drinks di ogni tipo di provenienza mondiale.

OneMag-logo
Link-uscita icona  A passeggio sul Lindenhof, il quartiere medievale di Zurigo

La nightlife di Zurigo

Cosa vedere a Zurigo, veduta notturna

Si svolge principalmente nei due quartieri già visti in precedenza.
Il primo, il Banhofstrasse è il più tipico, la zona shopping e bancaria che di notte diventa invece il luogo preferito per trascorrere la serata tra ristoranti e locali notturni.
L’altra zona è quella di Zurich West, la vecchia area industriale. Qua nelle ex fabbriche convertite, ci si ritrova per trascorrere la serata passeggiando tra i tanti locali, alcuni anche di tendenza, ed è il luogo dove nascono le nuove tendenze che poi si espanderanno in tutta la Svizzera.

OneMag-logo
Link-uscita icona  Le più belle città da visitare in inverno

Cosa mangiare a Zurigo

La cucina di Zurigo risente delle influenze dei paesi confinanti. Tra i piatti tipici prettamente elvetici troviamo la fondue, un mix di formaggi a cui viene associato il tipico vino Vallese Fendant. Nei tanti locali è d’obbligo assaggiare un boccale di birra da associare ai tanti tipi di wurstel e salsicce varie, preparate spesso in casa.

Anche da queste parti il Rösti è spesso presente a cena, sempre più associato come contorno di vari piatti di carne. Immancabile il cioccolato in tutte le sue declinazioni, soprattutto in versione mousse. Ricordate che Zurigo è → una delle città più costose al mondo, quindi anche nei ristoranti i prezzi sono spesso piuttosto alti.

Icona Lente IngrandimentoTi interessa Zurigo?
Clicca qui per scoprire tutte le guide dedicate a Zurigo

Ultimo aggiornamento: 11 Gennaio 2021


 

Condividi su: