Cosa vedere a Zugo

Tutti gli articoli della Svizzera

icona-articoloZugo è una piccola cittadina della Svizzera centrale, posta nell'omonimo cantone di Zug, famosa per la bassa tassazione, per il gran numero di multinazionali che vi hanno sede e per la sua incredibile bellezza. La cittadina sorge lungo le sponde del Lago di Zugo ed è facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici sia da ⇒ Zurigo che da ⇒ Lucerna.

Piccola e facilmente visitabile, Zugo è una meta perfetta per godersi una mezza giornata fuori porta da una delle più importanti città svizzere. Per chi vive al confine italiano è anche una possibile destinazione anche per weekend. Da Chiasso, città di confine all'estremità meridionale del Ticino, si raggiunge Zugo in circa 2 orette di viaggio.
Ecco cosa vedere a Zugo, in Svizzera.

 

Cenni storici

Cosa vedere a Zugo, veduta sulla città
Zugo, veduta sulla città

La storia di Zugo ci riporta al XIII secolo.

In quell'epoca venne fondata la città di Zugo, lungo le sponde dell'omonimo lago, per mano dei conti di Kyburg. La sua creazione ebbe un motivo prettamente economico. Grazie alla sua privilegiata posizione nei pressi di Zurigo, Zugo godette di uno certo splendore dalle reti commerciali che intercomunicavano in Svizzera e dai vicini stati stranieri.

Il primo centro abitativo era composto da un piccolo agglomerato di case disposte in sei file. Durante il periodo asburgico Zugo fu notevolmente fortificata e nel 1352 venne annessa alla Confederazione Svizzera,  dopo l'ingresso di Lucerna e Zurigo. Per i secoli a venire Zugo seguì le sorti del territorio, fino al 1799, in cui divenne capitale del cantone di Waldstätte, rimanendoci fino al 1802. La città divenne poi capitale del cantone di Zugo nel 1814.

 

Scopriamo la bellezza della Svizzera per immagini

Svizzera, il piccolo paese con grandi panorami, dai selvaggi angoli di verde, ai fiumi distribuiti un po ovunque, alle ampie vallate al cui interno si...

Cosa vedere a Zugo

Cosa vedere a Zugo, centro storico in una sera d'estate
Il centro storico di Zugo durante una serata estiva

Il centro storico di Zug è giusto ai piedi del monte Zugerberg, sulla riva del Zugersee.

Proprio da qua, dal suo lungolago, ha inizio il nostro viaggio tra le cose da vedere a Zug. Dalle sue sponde è facilmente comprensibile la bellezza della città, ottima da ammirare da uno dei tanti locali che hanno sede in questa passeggiata.

Velocemente raggiungibile da Zurigo, una ventina di minuti in treno, Zug accoglie i suoi visitatori con il simbolo della città, la torre Zytturm. Facilmente riconoscibile per il suo orologio astronomico tra i più affascinanti d'Europa, la torre Zytturm è alta 52 metri e la sua parte inferiore rappresentava un passaggio per accedere al centro storico della città. La sua altezza non corrisponde alle misure originali, rialzate nel 1480 e nel 1557 trasformata in quella che è l'attuale forma. Nei secoli diversi furono i suoi utilizzi, tra cui prigione e torre di guardia, grazie alla sua altezza. L'orologio astronomico risale al 1574.

Non allontaniamoci di troppo per raggiungere il Municipio, costruito in stile tardo gotico nel 1509. Utilizzato anche come sede del mercato coperto di Zug, i piani superiori ospitavano il consiglio e ancora oggi sono sede comunale. Proseguiamo quindi fino a raggiungere la chiesa di Sant'Osvaldo, anch'essa in  stile tardo-gotico e caratterizzata dalla presenza, sui lati dell'entrata principale, dai due santi protettori della città, Osvaldo e Michele.

 

Altro da vedere a Zugo

Conclusa la visita del lago e del suo centro storico, proseguiamo a scoprire le cose da vedere a Zugo avvicinandoci alle attrazioni poste al di fuori della città vecchia.

Poco distante dalla stazione ferroviaria troverete la → Arena Bossard, il palaghiaccio dalla architettura futuristica e principale stadio della città. La struttura sostituisce la precedente, in funzione dal 1967 fino al 2010, costruita nel medesimo luogo dove oggi ha sede la nuova arena. Qui si svolgono le partite di hockey dell'EV Zug che gareggia in Lega Nazionale A.

Una parentesi culturale può invece essere ricercata nei musei cittadini. Tra questi citiamo il → Afrikamuseum, fondato nei primi anni del XX secolo per volere di Maria Theresia Ledochowska, religiosa polacca, intenzionata a sensibilizzare i cittadini sulle condizioni di vita delle popolazioni africane. Di altro genere il Fischerei-Museum, che ci ricorda il passato da villaggio di pescatori della città. Aperto nel 1892, il museo ospita nel piano terra un incubatoio dove vengono allevate le uova dei pesci di lago mentre al piano superiore si avrà modo di scoprire la storia della pesca come era in uso nel periodo di realizzazione della struttura.

Altri musei che meritano essere inseriti tra le cose da vedere a Zug sono il → Museum Burg Zug, poco distante dal centro storico di Zugo, all'interno di quello che è il più antico edificio  della città, il castello.Il castello risale al XII secolo e fu la dimora degli Asburgo e, dopo che la città nel 1352 venne annessa alla Confederazioni, fu di proprietà di Pietro V von Hünenberg, il primo proprietario privato. Restaurato, dal 1983 è aperto come museo storico con il racconto dall'alto medioevo ai giorni nostri.

Concludiamo infine con il Kunsthaus Zug, il centro d'arte contemporanea del cantone. Inaugurato nel 1990, il museo comprende varie tematiche e ospita la più grande collezione di modernismo viennese al di fuori dell'Austria. Il ridotto spazio non permette tuttavia di esporre l'intero catalogo che viene presentata mediante una serie di esposizioni temporanee.

 

Lindenhof, quartiere medievale di Zurigo

Lindenhof è il quartiere medievale di Zurigo caratterizato dai laboratori artigianali e dallo stupendo panorama sulla città. Tra le cose da vedere a Lindenhof, il...

Zugo e i suoi dintorni

Cosa vedere a Zugo, panorama dalla periferia cittadina
Zugo, panorama dalla periferia cittadina

Numerose sono le escursioni che si possono vivere a Zugo e nei suoi dintorni.

Consigliamo di visitare il Zugersee e il Zugerberg, rispettivamente il Lago e il Monte Zugo, lungo uno dei tanti sentieri scenografici. Poco distante è presente la Cappella di Gubel, nota anche come cappella della battaglia, costruita nel 1566 e da sempre meta di pellegrinaggio.

I più temerari ameranno le Hollgrotten, le grotte dell'inferno, ubicate a Baar (poco chilometri a sud da Zugo). Le grotte si possono raggiungere solo attraversando la gola di Lozren, spettacolare quanto temibile, che vi permetterà di raggiungere quel che è uno dei più importanti complessi di grotte in Svizzera. Nelle Hollgrotten è stato installato un particolare impianto di illuminazione che permette alle acque dei laghetti di mostrarsi in tonalità fosforescenti.

Infine vi consigliamo di raggiungere la funicolare alla fermata di Schonegg, dove una volta raggiunta la destinazione si potrà ammirare uno spettacolare panorama sia sulla città che sul Lago di Zugo. Qua, inoltre, ha sede un centro informazioni in cui potrete informarvi su tutte le possibile escursioni nei dintorni.

 

Continua a scoprire la Svizzera:

ultimo aggiornamento 6 settembre 2022