Yaounde, i colori della natura che entra in città

Yaounde, i colori della natura che entra in città, dove la savana si unisce alla periferia della capitale del Camerun. Scopriamo Yaounde.

Yaounde, i colori della natura che entra in città

Storia recente ed un mix di culture sono le caratteristiche di Yaounde, la capitale del Camerun, città vivace inserita in un contesto naturalistico affascinante e notevole. Essa è un centro economico e politico di riferimento, ma soprattutto un polo culturale e turistico di grande importanza.

Yaounde è situata nell’area meridionale dell’altopiano occupato dal Camerun ed è caratterizzata da una varietà paesaggistica incredibile che comprende il lago Lac Central, molte cime tra le quali spiccano l’Eloumden e lo Mbam Minkon, oltre a numerosi corsi d’acqua. Proprio questa natura rigogliosa fa da cornice alle bellezze monumentali locali.

Il cuore della città è Place Ahmadou Ahidjo dalla quale partono le strade principali che conducono verso i principali negozi e locali dell città prima di spingersi fuori città verso il Monte Fébé, che rappresenta un eccezionale punto di osservazione sull’intera città.

Cosa vedere a Yaounde

Uno dei monumenti più importanti di Yaounde è la cattedrale di Nostra Signora delle Vittorie, un maestoso edificio realizzato negli anni Cinquanta e caratterizzato da una struttura moderna. Il Monument de la réunification sancisce l’unifiacazione delle due parti del Camerun, quella britannica e quella francese, avvenuta nel 1961.

Cosa vedere a Yaounde

Il monumento comprende una statua raffigurante un uomo che regge cinque bambini e impugna una fiaccola ardente, simbolo di libertà, ed una scultura con due serpenti che si intrecciano sino a diventare una cosa sola a rappresentare l’unificazione del territorio.

Il Musée d’Art Camerounais è il più importante della città e si trova all’interno del locale monastero benedettino ai piedi del Monte Fébé. Il museo ospita oggetti in legno e bronzo ed importanti testimonianze di interculturalità. In quello che un tempo era il Palazzo imperiale si trova il Musée National che custodisce oggetti di diversa natura e, soprattutto, maschere e scuture.

urismo in Malawi, viaggio nell’Africa SudorientaleTurismo in Malawi, viaggio nell’Africa Sudorientale
Malawi è un paese ricco di paesaggi e tradizione, famoso per i suoi laghi e fiumi, ideale per iniziare la scoperta dell’Africa Sudorientale.

Continua a leggere

La natura del territorio

Un’altra meta imperdibile è il Mvog-Betsi Zo, lo zoo cittadino di Yaounde che si trova nei pressi del centro cittadino ed ospita molte varietà animali anche di specie protette ed esemplari sottratti ai cacciatori di frodo. Qui sarà possibile trovare leoni e iene, rapaci e rettili, oltre tantissime specie di scimmie, compresi mandrilli e babbuini, e molti coloratissimi volatili.

Un ricordo particolare di un viaggio a Yaounde sarà la partecipazione alla messa all’aperto in lingue ewondo celebrata all’esterno della Paroisse de N’Djong Melen. L’evento richiama tanti visitatori con la partecipazione spettacolare degli indigeni tra cori e percussioni.

Ma l’immagine particolarmente suggestiva che Yaounde regala ai suoi visitatori è indubbiamente legata alla natura selvaggia che caratterizza l’area. Sono uniche le periferie della città che sconfinano nella savana circostante fondendosi con essa e con la fitta vegetazione presente senza alcuna soluzione di continuità, in una situazione molto caratteristica.

Scopri di più:

I luoghi più belli da non perdere in Africa
Guida allo Swaziland, il piccolo territorio nel sud dell’Africa

 

Condividi su: