Cosa vedere a Wels, Austria

Tutti gli articoli dell’Austria
Cosa vedere a Wels, mappa
© Yandex maps

Icona articolo

Posta sul fiume Traun, poco distante da Linz, Wels è la città più grande del Traunviertel. Con i suoi poco meno di 60.000 abitanti, Wels è una città le cui origini risalgono al periodo Neolitico e anche roccaforte strategica dei Romani.
Grazie infatti alla sua posizione centrale e alle sue fortificazioni, Wels è una delle cittadine da cui partire alla scoperta dell’Alta Austria.

Quasi completamente distrutta nella Seconda Guerra Mondiale, la cittadina di Wels è riuscita però a conservare alcuni edifici del periodo storico. Qui da non perdere sono le diverse case rinascimentali e barocche che nascondono, al loro interno, cortili e giardini spesso meravigliosi e unici.
Oggi Wels è una meta imperdibile per iniziare a scoprire un territorio ancora poco noto in una città che durante l’estate cambia davvero volto regalando mercatini e tanti concerti all’aperto.

Cosa visitare a Wels

La natura di Wels e dell’Alta Austria

Cosa vedere a Wels, panorama
La natura di Wels

Insolito iniziare la visita di una città senza partire dal suo nucleo storico. Tuttavia una delle attrazioni, fuori dai perimetri centrali, è quella del Tiergarten, lo zoo cittadino posto in un parco nel centro di Wels e a poca distanza dal fiume Traun.
Proprio qui merita iniziare la nostra visita per scoprire, oltre alla meravigliosa natura del parco che lo racchiude, le tante specie animali che qua paiono vivere in assoluta serenità.

Wels non è una città comune. Insolitamente qua trovano spazio addirittura due zoo.
Il secondo è infatti lo Schmiding Zoo ed è lontano dal centro, giusto nei margini settentrionali della città. Forse anche più interessante del Tiergarten, lo Schmiding offre la possibilità di ammirare anche l’unico gorilla presente in territorio austriaco.

Se ancora siete convinti che una città debba essere visitata partendo dal centro, sappiate che Wels racchiude principalmente una miriade di paesaggi naturali incredibili.
A sud di Wels, a circa 90 minuti di viaggio, troviamo uno dei tanti parchi naturali dell’Austria. Parliamo del Parco Kalkalpen, ovvero la più grande foresta di tutta l’Europa centrale e richiamo di migliaia di turisti che ogni anno la scelgono come meta di vacanza.

Che si decida di visitarlo a piedi, in mountain bike o addirittura a cavallo, il Kalkalpen regala ai suoi visitatori anche una magnifica torre panoramica, poco distante da Windischgarsten, dove con una seggiovia si potrà salire e godere di un panorama davvero spettacolare.

I consigli delle nostre guide

OneMag - Guide / Esperti |Elisa Giorgia Manfredoni
Elisa Giorgia Manfredoni

Nel cuore del Salzkammergut si trova una delle più importanti città termali di tutta l’Austria. Parliamo di Bad Ischl, storico villaggio termale che acquisì notorietà e importanza in periodo imperiale, in quanto fu scelta come meta di villeggiatura per le vacanze estive degli Asburgo. Ma non solo: è stata anche l’importantissimo luogo in cui due dei più famosi sovrani austriaci si conobbero e si innamorarono. Li conoscete per certo, la loro appassionante storia è raccontata nel nostro articolo.

Cosa vedere a Wels

Cosa vedere a Wels, la piazza principale
Wels, la piazza principale

La piazza principale di Wels è caratterizzata da alti edifici al cui interno molti racchiudono un meraviglioso giardino.
Passeggiate nel centro città per ammirare i diversi resti risalenti al periodo Romano o al Medioevo, quando la città era davvero prosperosa.

Tra gli edifici rimasti incolumi al passaggio della Seconda Guerra Mondiale troviamo la Ledererturm, una torre che rappresenta l’unica parte rimasta visibile delle fortificazioni del medioevo. Questa torre, la cui altezza è di 38 metri, è caratterizzata da un iconico tetto a punta e da qui passa la strada che conduce alla Stadtplatz, la piazza principale.
Costruita nel XIII secolo, è arrivata fino a noi dopo una serie di restauri che hanno permesso di riuscire a conservarla praticamente intatta. Da ammirare le meravigliose finestre con le bandiere austriache a sventolare.

OneMag-logo
Link-uscita icona Wiener Neustadt, la cittadina bagnata dal fiume Leitha

Sempre in tema di torre imperdibile anche la Marienwarte, una torre utilizzata principalmente per l’avvistamento dei nemici. Con un’altezza di 390 metri, rappresenta la torre più alta tra quelle di tutta la zona. Oggi regala splendide viste panoramiche, grazie anche al fatto di essere posta su una collina che la eleva ulteriormente.

La chiesa più importante della cittadina è invece la Stadtpfarrkirche, posta tra la Stadtplatz e la Ledererturm, costruita in stile gotico con una grande torre a cupola che svetta tra gli edifici qua relativamente bassi. Al suo interno sono da ammirare le meravigliose vetrate gotiche risalenti al XIV secolo. Sotto la chiesa è invece presente una cripta.

Prima di lasciare la città di Wels dedicate qualche minuto al puro divertimento con il go-kart. Qua è presente infatti una pista interamente dedicata all’adrenalina, posta proprio a breve distanza da un’altro parco divertimenti, quello acquatico all’aperto di Weldorado.

 

ULTERIORI INFORMAZIONI SU WELS

 

Ultimo aggiornamento: 16 ottobre 2020