Cosa vedere a Puntarenas,
la penisola sabbiosa del Costa Rica

Tutti gli articoli del Costa Rica

icona-articoloUna piccola penisola sabbiosa che si spinge verso l'oceano Pacifico accoglie la città di Puntarenas, in Costa Rica. Siamo nella città costiera più vicina alla capitale San José, un centinaio di km circa, collegata attraverso una una strada nazionale a sole due corsie. Il suo passato la ricorda come città da dove avvenivano le esportazioni del caffè verso il Pacifico oltre che via di fuga dei Ticos, i portoricani. Sono ancora loro alcuni tra i principali turisti che affollano la penisola durante i fine settimana mentre nelle giornate lavorative Puntarenas riesce a offrire una pausa da tutto il resto a chiunque scelga di visitarla. Pronti quindi a scoprire le cose da vedere a Puntarenas?

 

Cenni storici

Cosa vedere a Puntarenas, faro
Puntarenas, faro

Il passato della città passa per il suo porto, all'epoca il più grande della zona dal quale transitavano merci come il caffè, trasportate su carri trainati da buoi che arrivavano dall'entroterra per essere imbarcate.

Calati i traffici commerciali in seguito la costruzione della ferrovia per Puerto Limòn, la città detta la perla del Pacifico, diventa approdo di navi da crociera e la sua economia comincia a guardare sempre più al turismo.

Oggi Puntarenas è una delle località turistiche più importanti del Paese. Ad arricchire le sue coste ci sono molte isole, anse e spiagge che la rendono una destinazione turistica molto ambita e di grande bellezza.

 

Cosa vedere a Puntarenas

Cosa vedere a Puntarenas, Playa Hermosa
Puntarenas, Playa Hermosa

Da provincia più grande del paese, con quasi due terzi di territorio affacciati sul Pacifico, la regione offre spiagge e isole incontaminate.

Nell'entroterra si potrano visitare le riserve protette, ricche di cascate e di fiumi ma anche di montagne che offrono la possibilità di numerose escusioni. Il periodo migliore per visitarla è tra dicembre e aprile, la stagione secca, meglio evitare invece l'estate settentrionale, da giugno a settembre, caratterizzata da piogge anche piuttosto intense, anche se di breve durata.

Questo, fino a un paio di decenni fa, era il lato più selvaggio del Costa Rica, privo quasi del tutto di infrastrutture turistiche, eccetto qualche albergo e poco altro proprio a Puntarenas. Il fascino della regione ha permesso oggi di aumentare la capacità ricettiva e dalla città di Puntarenas oggi si possono fare numerose escursioni nella vicina penisola di Nicoya, dove visitare tra l'altro Montezuma e Malpais. Complice la vicinanza con l'aeroporto internazionale di San Juan, la città  è il punto perfetto da dove partire per esplorare l'intera regione.

Oltre alle spiagge, che vedremo a breve, scegliete Puntarenas anche per praticare escursionismo, equitazione, mountain bike, andare in kayak, snorkeling e tanto altro ancora. Non limitatevi quindi unicamente a rilassarvi al sole ma iniziate a pensare a una vacanza anche attiva, esplorando magari la foresta pluviale di Monteverde, ottima da scoprire con una guida autorizzata che saprà farvi valutare al meglio l'intera area protetta.

 

Le spiagge più belle di Puntarenas

Cosa vedere a Puntarenas, spiaggia di Manuel Antonio vicino a Quepos
Puntarenas, spiaggia di Manuel Antonio vicino a Quepos

Sole e mare sono, indubbiamente, le attrazioni principali e le spiagge, arricchite dalle zone protette, sono i punti di richiamo più rinomati.
Tra le località balneari più famose ci sono Tambor, Santa Teresa e Montezuma.

 

  • Playa Tambor è collegata a Puntarenas con un traghetto e si trova nella parte meridionale della penisola di Nicoya. La località è caratterizzata da una lunga spiaggia sabbiosa circondata da colline verdeggianti.
    A Tambor si possono osservare le migrazioni delle balene che vanno a nord per l'accoppiamento. Diffuso anche il birdwatching, grazie alla presenza di numerose specie di uccelli, e immancabili gli sport acquatici.
    Θ
  • Santa Teresa è il luogo ideale per il relax. Situata nell'area nord di Puntarenas, si presenta con la sua piccola spiaggia appartata.
    Montezuma, invece è un villaggio originariamente di pescatori ed oggi trasformato in meta turistica accorsata. Si trova nel sud della penisola di Nicoya ed è una meta famosa per l'ecoturismo, grazie alla presenza di cascate sceniche disseminate nei dintorni. Anche la vicina  Riserva Naturale di Cabo Blanco richiama numerosi turisti.
    Θ
  • A nord di Puntarenas, si trova la zona di Monteverde, famosa per gli sforzi mirati a preservare la natura valorizzata e rispettata anche con lo stile di vita locale. Molto famosa è la Riserva Biologica di Monteverde.
    Questa striscia di sabbia, dirimpettaia della penisola di Nicoya, è il punto dipartenza per molte escursioni, e regala interessanti spunti per una vacanza alla scoperta della natura e delle sue bellezze.

 

Continua a scoprire il Costa Rica: