Visitare l'Alabama, uno degli stati USA

Visitare l’Alabama, uno degli stati USA


Condividi su:

Alabama,
in viaggio nel vecchio sud

Tutti gli articoli degli Stati Uniti

icona-articoloL'Alabama appartiene agli Stati Uniti d'America, stato situato nella zona orientale del paese, confinante a ovest con la Georgia, a est con il Mississippi e a nord con il Tennessee. Sono molte le attrazioni turistiche dell'Alabama, una nazione ricca di cultura con alcuni dei monumenti e dei musei più importanti d'America.
Anche a livello di attrazioni naturali, soprattutto lungo le rive del Golfo del Messico a Mobile Bay, l'Alabama ha davvero molto da offrire.

 

 

Cosa vedere in Alabama

Tennessee River

Alabama, Tennessee River

Accompagnate dal Tennessee River, le colline nel nord dello stato cedono piano piano verso sud per dar posto alle vaste pianure dei campi di cotone, uno dei luoghi di maggiore densità di schiavi degli scorsi secoli degli Stati Uniti d’America. Non a caso la lotta contro il razzismo e alla segregazione iniziò proprio in questo stato, precisamente a Montgomery, quando nel 1955 Rosa Parks rifiutò di cedere il proprio posto su un autobus a un bianco.

L’economia dell’Alabama è basata principalmente sull’allevamento di bestiame, specialmente di bovini, e sulla coltivazione di cotone. Negli ultimi decenni anche il settore siderurgico sta continuando a crescere, grazie alla ricchissima presenza di minerali come ferro e bauxite a nord nelle colline.

La capitale dello stato è la già nominata Montgomery, la principale meta turistica dello stato insieme alle città di Birmingham, Mobile e Huntsville. Mobile fu la prima città negli USA ad aver festeggiato il Mardi Gras, Martedì Grasso. Huntsville invece è famosa per ospitare il secondo più importante centro di ricerca degli USA, nonché quarto di tutto il mondo.

OneMag - Logo Micro
Link-uscita icona  La guida turistica del Maine

Montgomery, la capitale dell'Alabama

Alabama, Montgomery

La capitale dell’Alabama fu decisiva per la lotta contro le colonie britanniche. È conosciuta per aver ricoperto un ruolo fondamentale durante la Guerra Civile: nel 1861 Jefferson Davis divenne presidente della Confederazione degli Stati secessionisti e diede via agli scontri proprio a Montgomery.

La città è ricca anche di molte attrazioni: al 600 della Dexter Avenue è situata la prima White House of the Confederacy, oggi trasformata in museo. Nella parallela, al 400 della Washington Street, è situato uno dei monumenti più toccanti di tutto lo stato: il Civil Rights Memorial, che ricorda le 40 persone che persero la vita nella lotta per i Diritti Civili, una testimonianza molto importante del passato.

Da visitare anche l’Hank Williams Museum, dedicato alla star del country che morì a soli 29 anni a Montgomery.

OneMag - Logo Micro
Link-uscita icona  Le 10 città americane più visitate

Birmingham, la città più grande dell'Alabama

Alabama, Birmingham
Siamo nella città più grande dell'Alabama, Birmingham, oltre 200.000 abitanti. La sua fondazione risale al 1870 con la scoperta, nel territorio, delle risorse minerarie. Ferro, carbone e calcare fecero la fortuna della città, una delle più importanti aree di produzione e lavorazione di ferro e acciaio che le valsero il soprannome di Pittsburgh del Sud.

Il centro storico della città, la Downtown, si sviluppa intorno al 4th Avenue Historic District. In questa zona, non molto distante dall’ufficio turistico, si trova il Birmingham Civil Rights Institute, nel quale si può percorrere la storia della segregazione razziale dal primo dopoguerra ad oggi. Sempre nella Downtown, merita una visita anche l’Alabama Jazz Hall of Fame, dedicato ai grandi musicisti di questo genere musicale. Il quartiere invece più chic e commerciale è il Five Points South, a sud di Downtown è ricco di ristoranti e di negozi di ogni genere. Vicino all’università, infine si innalza la celebre Red Mountain, sulla quale è situata una statua alta 17 metri del Dio del Fuoco romano Vulcano, contornata da un ampio parco.

Ultimo aggiornamento 26 novembre 2021


Condividi su: