1
Condividi su:

Cosa vedere a Bonn,
la precedente
capitale tedesca

icona-articolo

Antica capitale della Bundesrepublik Deutschland, Bonn si trova nella Renania Settentrionale-Vestfalia, spesso abbreviata in NRW, il quarto Land tedesco per superficie e il primo a livello di popolazione.
Posizionata nella zona occidentale della Germania, il suo capoluogo è Dusseldorf mentre la città più abitata è ⇒ Colonia, circa 25 km a sud di Bonn.

La città è attraversata dal Reno e la sua storia la ricorda come capitale della Germania Ovest dal 1949 al 1990, fino al trasferimento dei poteri governativi nella riunificata ⇒Berlino, capitale dal 1991.

Cenni storici

Cosa vedere a Bonn, mappaLe prime notizie di Bonn risalgono al I secolo a.C. quando dei legionari romani lo utilizzarono come attraversamento del Reno. Non era altro che un piccolo insediamento senza scopo abitativo e, come previsto, dopo il suo utilizzo come base per superare il fiume, venne smantellato.
Rimase tuttavia il suo nome, Casta Bonnensia, insieme a una piccola fortezza che nel tempo venne poi recuperata diventando, nel IX secolo, città del Regno dei Franchi.

L’importanza di Bonn arrivò tuttavia molto dopo, nel XIII secolo, quando divenne la capitale dell’Arcivescovado di Colonia, fino ad allora stato sovrano indipendente. Nel 1794 i francesi invasero la città, cessando di fatto di essere capitale dell’Arcivescovado.
Nel 1815 Bonn venne assegnata, dal Congresso di Vienna, alla Prussia, periodo durante il quale la città non ebbe alcun sviluppo. Intorno alla metà del XIX secolo le sorti di Bonn cambiarono completamente: la città era diventata una meta ambita e la popolazione crebbe notevolmente.

Come per molte città della Germania, anche Bonn rimase gravemente danneggiata durante la seconda guerra mondiale. Il suo nuovo sviluppo avvenne solo dopo la decisione di proclamarla capitale provvisoria della Germania dell’Ovest nel 1949, inglobando altre piccole cittadine durante i decenni successivi.
La capitale aveva lo scopo di essere una città residenziale e per tale ragione non furono mai create aziende di grossa portata. L’obiettivo era quello di una città benestante e tranquilla, senza altri scopi se non quello di ospitare gli organi legislativi federali e gli uffici del Presidente e del Cancelliere.

Da capitale Bonn ospitò naturalmente le ambasciate straniere, realtà che ancora oggi in parte prosegue, nonostante la decisione di trasferire a Berlino l’intero governo.
Oggi i suoi abitanti sono circa 320.000, un numero tutto sommato limitato per quella che nel suo recente passato è stata la capitale della Germania.
Lo sguardo di Bonn oggi è rivolto al futuro mantenendo il suo ricordo di capitale ma senza volersi trasformare da tranquilla e pacifica città residenziale.

Cosa vedere a Bonn

Chiunque si troverà a passeggiare per Bonn si renderà immediatamente conto di come la città sia diversa dall’attuale capitale ma anche da quasi tutte le capitali europee.

 

Cosa visitare a Bonn, Heerstrasse
Heerstrasse, il Viale dei ciliegi


Non eccessivamente grande, Bonn è anche una città verde, come tipicamente osservabile nella Heerstrasse, nota anche come il Viale dei ciliegi.
Una passeggiata da queste parti vi permetterà infatti, nel periodo della fioritura, di osservare i tanti ciliegi che regalano buonumore e colore in quello che è definito ‘il giardino d’oriente di Bonn’.

Durante la fioritura la strada viene trasformata in una galleria tutta rosa e profumata, una sorta di cupola che ammirata dall’alto dà l’idea di un fiume di petali lievemente increspato dalla carezza del vento.

Se avrete modo di dedicare alcuni giorni alla scoperta delle cose da vedere a Bonn, scegliete di iniziare il vostro percorso proprio da questo singolare quartiere. Vi fornirà una prospettiva davvero unica della città e sarete davvero pronti a conoscere Bonn e le sue attrazioni.
Pronti a scoprire cosa vedere a Bonn?

OneMag - Logo Micro
Link-uscita icona Cosa vedere a Fulda, la città con status speciale

Benvenuti a Bonn, Germania

Cosa vedere a Bonn, la Piazza del Mercato
Bonn, la Piazza del Mercato

Se non siete riusciti a iniziare la vostra visita dal quartiere dei ciliegi, non preoccupatevi.
Iniziate pure a scoprire cosa vedere a Bonn dal suo centro storico, un capolavoro architettonico caratterizzato da alti palazzi e circondato da locali tipici da scoprire. Sedetevi e rilassatevi e iniziate a conoscere i suoi sapori guardandovi attorno tra turisti e abitanti.

Pronti ora a camminare lungo le tante strasse che compongono il fulcro della città per ammirare lo splendido Palazzo Universitario, edificio che ha dato istruzioni ad eminenti personaggi, tra i quali Karl Marx, Heinrich Hertz e numerosi premi Nobel.
L’Università di Bonn è stata inaugurata nel 1818 e oggi ospita oltre 30.000 studenti. Una visita in questo ateneo permetterà di passeggiare nel pittoresco cortile dell’Università, dare uno sguardo ai tomi storici della biblioteca e ammirare i dettagli del magnifico edificio storico.

La Piazza del Mercato

Il vero fulcro della città è la grande Piazza del Mercato, il luogo dove si affacciano numerosi edifici realizzati in momenti e stili completamente differenti.
La Bonner Marktplatz è uno dei principali luoghi di incontro cittadino e oggi anche sede di numerosi eventi cittadini. La riconoscerete facilmente grazie all’obelisco posto proprio al centro della piazza.
Qui però la vera attrazione è un’altra, l’Altes Rathaus, il Vecchio Municipio.

Il vecchio Municipio

Cosa vedere a Bonn, Altes Rathaus, il Municipio vecchio
Bonn, Altes Rathaus

Nella Marktplatz sarete sicuramente attratti dalla bellezza dell’Altes Rathaus, il Municipio Vecchio, imponente ma contemporaneamente discreto, con i suoi colori pastello che quasi non vogliono imporsi sul resto della piazza.
La sua costruzione risale alla prima metà del Settecento in stile rococò e il suo passato èlo ricorda come sede del governo tedesco.

Inseritelo sicuramente tra le prime cose da vedere a Bonn, ammirate la sua splendida scalinata che, quella che tante volte è stata salita dai politici per affacciarsi di fronte alla porta di ingresso per parlare alla popolazione. Celebri i discorsi di Gorbačëv e di John F. Kennedy.
La piazza è stata anche il luogo dove si svolgevano le manifestazioni di protesta. Oggi è invece nota per essere la sede del mercatino di Natale.

OneMag - Logo Micro
Link-uscita icona Berlino, gli atenei della cultura nella capitale tedesca

Bonn e Beethoven

Cosa visitare a Bonn, casa museo di Beethoven
Bonn, casa museo di Beethoven

La recente capitale della Germania dell’Ovest è celebre anche per aver dato i natali a uno dei compositori più noti al mondo, Ludwig van Beethoven.
Al musicista Bonn ha regalato un monumento e ha trasformato la sua casa, in stile barocco, in una delle mete turistiche per eccellenza
.
Impensabile visitare Bonn senza inserire tra le cose da vedere la sua casa-museo, il luogo dove è nato e dove ha vissuto per i primi anni della sua vita.
In molte stanze della sua prima residenza è possibile passeggiare tra tanti reperti che lo ricordano.
Nella sezione museale sono conservati vecchi libri di musica, strumenti musicali e varie opere d’arte.

Altri musei da non perdere a Bonn

Altra casa molto visitata è la Haus der Geschichte, la casa della storia, museo di storia contemporanea con una mostra permanente sulla realtà della Germania dal 1945 in poi.

Tra gli altri musei da vedere a Bonn segnaliamo il Kunstmuseum, dedicato all’arte moderna, ricco di mostre temporanee oltre che di una esposizione permanente di sicuro interesse.
Se preferite invece la cultura egiziana, il Museo Ägyptisches racchiude al suo interno una serie di cimeli di sicuro interesse mentre uno dei musei più di Bonn è indubbiamente il Rheinisches Landesmuseum che racconta la storia della città.

Uno tra i musei più originali in assoluto è invece Arithmeum, perfetto se avete figli in età scolastica in viaggio con voi. In una formula inedita ed interessante viene proposta la matematica, anche in versione interattiva. Tra le opere conservate sono da vedere diversi cimeli, tra vecchie macchina calcolatrici fino a strumenti antichi e primordiali di calcolo.

I castelli di Bonn

Cosa visitare a Bonn, i castelli

Impensabile visitare una città della Germania senza almeno ammirare un castello.

Al termine di un viale accompagnato da fitti filari di castagni, sorge il Castello di Poppelsdorf, già residenza dell’arcivescovo Clemens August. L’edificio fu costruito sul sito di un altro castello ed è stato eretto in stile barocco.
Al suo interno si trova un museo mineralogico mentre alle sue spalle si estende il vasto giardino botanico con 8 mila specie di piante anche rare e protette.

Molto suggestivo è anche il castello di Drachenburg, una costruzione che merita essere inserita tra le cose da visitare a Bonn.
Arroccato su quella nota come la vetta del Drachenfels, dichiarata Monumento Nazionale e inserita tra i beni protetti, il castello di Drachenburg deve essere assolutamente visitato se vi trovate a passeggiare per Bonn in primavera.
Qui il primo sabato di maggio di ogni anno si svolge l’appuntamento con il Reno in fiamme, uno spettacolo di fuochi di artificio e luci che illuminano il fiume e la notte.

 

OneMag - Logo Micro
Link-uscita icona  Norimberga, i luoghi meno turistici da visitare

Gli edifici religiosi
Il Duomo di Bonn

Cosa vedere a Bonn, la Basilica di San Cassio e Fiorenzo
La Basilica di San Cassio e Fiorenzo

La Basilica di San Cassio e Fiorenzo, la Bonner Münster, è la Cattedrale simbolo della città.
Di pregevole bellezza, il Duomo è uno tra i migliori
esempi di architettura romantica tedesca all’esterno e di stile gotico all’interno. Da visitare.

Cosa vedere a Bonn, il Duomo
Bonn, il Duomo

Costruita oltre 2000 anni fa, su quello che in precedenza era un antico tempio romano, il Duomo è intitolato ai santi martiri Cassio e Fiorenzo.
Il suo interno regala ai visitatori una navata centrale risalente al XIII secolo impreziosita con affreschi romanici e gotici.

All’esterno meritano le varie decorazioni, soprattutto quelle dell’ala ovest, la più antica di tutto l’edificio.
La torre centrale della cattedrale raggiunge 96 metri di altezza, rendendola visibile da quasi ogni punto della città.
Nella piazza sono anche presenti due sculture che celebrano proprio i santi Cassio e Fiorenzo, opere poste solo recentemente come ulteriore tributo ai due soldati martiri che persero la vita proprio nel luogo dove oggi sorge il Duomo.
Merita anche passeggiare lungo i giardini della Basilica, dove una meravigliosa fontana con sculture romaniche completa l’intero edificio.

Gli altri edifici religiosi di Bonn che meritano essere visitati

La Cattedrale del Nome di Gesù è una tra le attrazioni imperdibili in ambito ecclesiastico, posta a breve distanza all’Università.
Oltre che per la sua architettura, questa è stata la chiesa preferita dal dal giovane Beethoven, dove spesso suonava l’organo durante le funzioni religiose.

Altro edificio religioso degno di nota è la chiesa di St. Martin, situata su una collinetta al confine con il borgo di Muffendorf, tra gli insediamenti di case in legno e pietra meglio conservati della Renania.
Il suo interno offre un fonte battesimale impreziosito da varie decorazioni in rilievo realizzate in stile romanico.

Per concludere le cose da vedere a Bonn in ambito religioso, una menzione deve essere fatta alla Doppelkirche il cui nome, chiesa doppia, già in parte identifica il perchè della sua importanza. Situata nel sobborgo di Schwarzrheindorf, raggiungibile con i mezzi pubblici dalla stazione di Bonn, la chiesa era strutturata in modo da avere due categorie di fedeli.
La nobilità infatti sedeva nella parte della Doppelkirche superiore, mentre il popolo trovava spazio nella parte inferiore.
Al suo interno merita anche osservare il ciclo di affreschi del Vecchio Testamento, posizionato nella parte inferiore, recentemente restaurato.

OneMag - Logo Micro
Link-uscita icona Le 5 attrazioni da non perdere ad Amburgo

A passeggio nella natura di Bonn

Cosa visitare a Bonn, il Parco Rheinaue
Bonn, il Parco Rheinaue

In qualsiasi periodo dell’anno, gli abitanti sanno dove potersi ritemprare in mezzo alla natura senza lasciare la città. E’ il parco Rheinaue, ben 45 km di sentieri lungo i quali passeggiare, attraversando tra gli altri un meraviglioso giardino giapponese e un vitigno coltivato su un rilievo.
Se vi piace passeggiare, non perdete i 29 chilometri della Bonner Rheinpromenade, la più lunga camminata continua lungo le due sponde del Reno.

Shopping a Bonn

Cosa vedere a Bonn, strada durante lo shopping natalizio
Bonn, strada pedonale durante lo shopping natalizio

Dopo aver visitato buona parte delle principali attrazioni di Bonn, è arrivato il momento di scoprire i luoghi da preferire per lo shopping.

La meta di partenza potrebbe proprio essere, anche in questo caso, la già citata per altre ragioni Markplatz, dove affacciano oltre cento negozi, nel pieno centro storico. Qui viene particolarmente visitato il Görtz 17, negozio di calzature originali e con prezzi piuttosto vantaggiosi.
Tra le strade pedonali dove potersi recare a fare shopping, la Sternstrasse è suggerita se siete alla ricerca di articoli di moda, anche se lungo il percorso avrete modo di trovare decine di altri negozi.

Tra i centri commerciali non perdetevi la Galeria Kaufhof, il più grande mall di Bonn con 20.000 metri quadri di negozi di ogni tipo.
Altro centro commerciale da poter visitare è il ⇒ Karstadt, a breve distanza dal precedente. Qui si ritrovano gli appassionati di sport ma al suo interno si trova anche un supermercato Aldi e una serie di store dai giocattoli, ai vestiti ai profumi.

Il periodo consigliato per lo shopping a Bonn è quello che inizia ad aprile e si conclude a settembre. In questi mesi, infatti, troviamo in Piazza Rheinauenflohmarkt il più importante mercato delle pulci della città. Occasione ghiotta per concludere buoni affari.

Per una pausa pranzo Bonn non avrà difficoltà a soddisfare qualunque palato.
I numerosi ristoranti, presenti in tutte le zone della città, sono ottime per qualunque portafoglio e per qualsiasi esigenza, da una veloce pizza a piatti raffinati di pesce e carne.
Da provare anche uno dei tantissimi pub, specie in serata quando oltre al boccale di birra potranno offrirvi un momento musicale o anche serate con feste a tema.
Qui merita provare la birra Bönnsch, uno dei simboli gastronomici della città e non reperibile altrove.

OneMag - Logo Micro
Link-uscita icona Cosa vedere a Karlsruhe in Germania

Quando visitare Bonn?

Il clima di Bonn è caratterizzato da inverni con poche precipitazioni nevose ma con temperature che spesso possono scendere sotto lo zero, anche se sono pochi i giorni in cui anche la minima scende sotto tale limite.
Nel mese di gennaio, il più freddo dell’anno, la temperatura media è di 2°C mentre in luglio e agosto, i mesi più caldi, si possono raggiungere anche i 30°C.
L’area di Bonn si colloca tra le più calde di tutta la Germania, a causa del suo posizionamento in fondo ad una valle, che la protegge da qualsiasi tipologia di escursione termica.

Il periodo migliore per visitare Bonn è tra la primavera e l’autunno inoltrato, quindi tra aprile e inizio novembre.

OneMag - Logo Micro
Link-uscita icona Ulma, la città natale di Einstein

Come arrivare a Bonn

Raggiungere Bonn dall’Italia è molto semplice.
Il modo migliore e più rapido è con un volo diretto verso l’Aeroporto Internazionale di Colonia-Bonn, a poco più di 15 km da Bonn. Da qui raggiungerete il centro grazie a una comoda stazione ferroviaria che vi porterà direttamente in centro città.

In bus il migliaio di km che separa Milano da Bonn si può percorrere con Flixbus (anche con destinazione Colonia), raggiunto giornalmente con diverse linee in una tempistica media di poco superiore alle 12 ore.
E’ indubbiamente il modo più economico, con un costo che parte da circa 35€ in base al giorno e all’ora prescelta.

In auto il percorso di circa 800 km si percorre con diverse alternative, da Milano si raggiungerà Basilea e quindi Bonn; oppure attraversando la Svizzera in direzione Chur, quindi entrando in Austria per proseguire in direzione Monaco, Stoccarda e quindi Bonn con una percorrenza di 860 km.

Ultimo aggiornamento 12 Agosto 2020


Condividi su:

Like it? Share with your friends!

1