Vienna, guida turistica e culturale

Vienna, guida turistica e culturale della capitale dell'Austria e patria della musica europea e della cultura e degli affari austriaci. Ecco Vienna.

Vienna, quando l’efficienza convive con la cultura 

Vienna, la capitale dell’Austria, dell’arte barocca e dello Jugendstil, la corrente artistica che ha caratterizzato tutta la nazione e anche la Svizzera.
Città fiera che con la mano destra cura gli affari e rappresenta un importante centro economico di tutto il mondo, e con la mano sinistra produce cultura, essendo stata la patria della musica durante tutto il diciottesimo e diciannovesimo secolo.

Vienna patria della musica europea

Pensate che a Vienna sorgono le sedi centrali dell’Opec, dell’Aiea e dell’Onu, che è un centro industriale tra i più importanti d’Europa.
Al contempo nei secoli passati è stata la casa di Mozart, Beethoven, Salieri, Vivaldi, Paganini, Haydn, Rossini, Shubert, Strauss, Mahler, Brahms e tutti coloro che hanno avuto una certa dimestichezza con i tasti neri e i tasti bianchi.

Una città difficile da capire: dove lo sprito del dovere e il piacere dell’arte convivono pacifici senza mai pestarsi i piedi: pensate che negli ultimi dieci anni, Vienna è la città che vanta la migliore qualità della vita di tutto il mondo.

L’architettura di Vienna

Tutta la città di Vienna è pervasa da importanti esempi di architettura barocca, l’intero centro storico è stato insignito del titolo di Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.
Una città industriale che però regala ai suoi abitanti e ai suoi turisti oltre il cinquanta percento di aree verdi, composto in parchi enormi e giardini curatissimi, tutti rivolti all’aggregazione sociale.

Vienna Guida turistica

Una città storicamente molto evoluta che sa offrire ai turisti un lunghissimo elenco di meraviglie da visitare: a partire dal Duomo di Santo Stefano, il simbolo della città che vanta una bellissima guglia medievale che caratterizza uno dei campanili più alti del mondo.
Da non perdere la Chiesa di San Carlo Borromeo, tipico esempio dell’arte barocca che caratterizza la città; altrettanto belle la Chiesa di Santa Maria della Riva, la Chiesa dei Minoriti e la Chiesa dei Nove Cori Angelici.

Graz, cosa vedere nella seconda città dell’AustriaGraz, cosa vedere nella seconda città dell’Austria
Graz, cosa vedere nella seconda città dell’Austria e capitale della Stiria al confine con Slovenia e Ungheria. Scopriamo Graz.
Continua a leggere

Una passeggiata a Vienna

Vienna può vantare anche un bel ventaglio di palazzi storici e architetture civili: bellissimo il castello di Schonbrunn, ovvero la casa imperiale degli Asburgo; impossibile pensare di saltare l’Holfburg o il Castello di Belvedere, entrambi esempi aulici di stile barocco.

L’eterna bellezza di Vienna è ravvisabile anche nei suoi tanti musei, molti dei quali compresi nello spettacolare Museumsquarties, uno tra i dieci complessi museali più grandi e importanti del pianeta.

La Sacher Torte

Merita una menzione a parte la buonissima torta Sacher, autentico vanto di tutta la cultura culinaria austriaca, che raggiunge il suo apice di bontà nella celeberrima pasticceria Demel, fondata nel lontano 1786 e ancora oggi un punto di riferimento per tutti i turisti con l’acquolina in bocca.

Sempre restando in ambito gastronomico, ci sono da segnalare altri piatti tipici come il Tafelspitz; il Gulash, la squisita zuppa di carne tanto cara alla tradizione austroungarica; la Frittatensuppe e il Kaiserschmarren, due tipi diversi di cucinare le uova che vi spalancheranno nuovi orizzonti.

Scopri di più:

È il tuo compleanno? Ecco le spa dove entri gratis in Austria
Birra artigianale a Vienna, il volto insolito della capitale austriaca

 

Condividi su: