Cosa vedere a Viang Xai, Laos

Viang Xai, la città laotiana delle omonime grotte


Condividi su:

Viang Xai, la città delle grotte

Tutti gli articoli del Laos
Cosa vedere a Vieng Xai, mappa
© Google Maps

Icona articolo onemagViang Xai si trova nella provincia di Hua Phan, a 30 km dal suo capoluogo di provincia, San Neua, e a 55 km dal confine con il Vietnam. Tra le località più difficili del Laos da raggiungere, Viang Xai è una piccola città posta in pianura e protetta da un altopiano roccioso che la protegge, non solo climaticamente parlando. La sua storia la ricorda come centro di comando del Phatet Lao, il movimento politico di ispirazione comunista costituito nell’agosto del 1950 allo scopo di rendere indipendente il paese, all’epoca sotto il controllo della Francia. In questo altipiano ancora oggi sono presenti centinaia di grotte che durante gli attacchi aerei hanno protetto oltre 20.000 tra soldati e civili, in quella che di fatto possiamo definire una città segreta e nascosta.

Le grotte di Viang Xai

Cosa vedere a Viang Xai, le grotteSono proprio le grotte la più grande attrazione della città, aperte al pubblico e accessibili unicamente partecipando a un tour organizzato di ben tre ore, corredato di una audioguida che saprà entrare maggiormente nei dettagli. Nel tour si potranno visitare la caserma, il quartiere generale del Phatet Lao, le grotte ma anche un teatro gigante. L’audioguida permetterà anche di ascoltare la voce dei sopravvissuti che raccontano il loro percorso in cerca di riparo. La pace siglata nel 1973 ha permesso poi, nel 1975, al Pathet Lao di prendere il controllo del paese, dando vita a Laos PDR, ovvero il Lao People’s Democratic Republic. Già perchè per i suoi abitanti il Laos è più semplicemente Lao, senza la ‘s’ finale. Vieng Xai è quindi diventata di fatto la Città della Vittoria, come ancora oggi nota dai suoi abitanti.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Vientiane, la capitale del Laos | Cosa vedere a Vientiane

Cosa fare a Viang Xai e dintorni

Se volete scoprire questo angolo remoto del Laos troverete anche qualche struttura ricettiva pronti ad accogliervi anche se, di fatto, dopo aver visitato le grotte non troverete molto altro da fare. Se volete invece unire la visita storica ai suoi dintorni, potrete scegliere di visitare la cascata di Nam Nouan, raggiungibile dalla Route 6, la medesima strada che vi ha condotto a Vieng Xai. Se volete provare la gastronomia locale avrete a disposizione una piccola scelta e in qualche caso riuscirete anche a trovare gestori in grado di comunicare in inglese. Ricordate che in Laos il cibo viene generalmente preparato a richiesta, ovvero senza utilizzare ingredienti già pronti o precotti. Consideratelo quindi prima di sedervi, se avete particolare fretta.


 

 

Condividi su: