Viaggio nelle Highlands, Scozia

Viaggio nelle Highlands, Scozia


Condividi su:

Cosa vedere nelle Highlands, Scozia

Tutti gli articoli del Regno Unito

Mappa delle Highland scozzesi

icona-articoloLe Highlands, quello che può essere definito il vero simbolo della Scozia, l’emblema stesso della nazione e il più tipico paesaggio della zona. Qui per secoli si sono combattute guerre, come la battaglia di Culloden, avvenuta proprio a Inverness, l’odierna capitale del territorio, per l’assegnazione del territorio. Appartenente oggi al Regno Unito, la Scozia riesce a entusiasmare per i suoi panorami, un’esperienza unica tra colline, prati verdi e piccoli laghetti che si inseriscono tra i fiordi che raggiungono il mare.

Passeggiare da queste parti vuol dire anche calpestare proprio quei luoghi che un tempo furono percorsi da eroi leggendari, gli stessi che probabilmente avevano come punto di riferimento i castelli. Siamo anche nella terra dove viene prodotto il più pregiato whisky, utilizzando acqua e orzo maltato prodotto dalle terre incontaminate come quelle tipiche delle Highlands. Pochi anche i villaggi, spesso distanti fra loro e uniti solo da brughiere e vallate quasi interminabili. Ecco le Highlands, ecco la Scozia.

 

Come raggiungere le Highlands

Cosa vedere nelle Highlands, linea ferroviaria

Le Highlands, come visto, sono quasi interamente caratterizzate da un territorio incontaminato e composto più che altro da piccoli e rari centri urbani. Qui, negli oltre 30.000 kmdi territorio, sono meno di mezzo milione gli scozzesi che hanno scelto di vivere, tra cui la grande maggioranza a Inverness.

Nonostante un territorio così vasto, le Highlands sono ottimamente connesse con il resto del Regno Unito e del mondo, grazie all’aeroporto internazionale di Inverness, il più grande e importante della Scozia settentrionale. Qui hanno anche sede altri 9 aeroporti che uniscono perlopiù città del Regno Unito e l’intero sistema aeroportuale è gestito dalla Highlands and Islands Airports Limited. Lo trovate a 12 km a nord-est da Inverness, a Dalcross, raggiungibile con la A96 e con linee di bus e taxi. Come piuttosto frequente da queste parti, aspettatevi un traffico quasi sempre elevato durante le principali ore della giornata.

Il sistema ferroviario delle Highlands è altrettanto efficiente, una serie di percorsi che uniscono fra loro tutti i centri della zona e che portano a Glasgow e a Edimburgo, da dove proseguire per ogni destinazione il proprio viaggio. La modalità più economica per raggiungere le Highlands è indubbiamente il bus con collegamenti da Londra, Glasgow ed Edimburgo.

La Scozia è inoltre collegata via traghetto con Belfast e anche con altre località. Nel periodo estivo potrete anche scegliere di arrivarci da Aberdeen, le Shetland e anche dalla Norvegia.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  I castelli più affascinanti della Scozia

Cosa vedere nelle Highlands

Cosa vedere nelle Highlands, veduta panoramica

 

Inverness

La capitale delle Highlands è Inverness, il punto di riferimento, la tappa principale tra le cose da vedere nelle Highlands. In molti la scelgono come luogo dove pernottare per poi muoversi in lungo e in largo nella regione, grazie anche agli ottimi mezzi di trasporto.

La stessa Inverness è una meta imperdibile e prima di mettersi in viaggio per scoprire il resto del territorio, prendetevi almeno una giornata (meglio due) per visitare le attrazioni della città eletta capoluogo delle Highlands.

 

Il castello di Inverness

Cosa vedere nelle Highlands, il castello di Inverness

Per scoprire tutto quando c’è da vedere e fare a Inverness vi rimandiamo ⇒ all’articolo dedicato.

Vogliamo comunque offrirvi una veloce panoramica e per farlo iniziamo dalla attrazione principale e simbolo della città, il suo Castello. La sua costruzione, per come oggi possiamo ammirarla, risale al 1847, su quello che in precedenza era un antico maniero. La distruzione del precedente castello, avvenuto durante le Rivolte Giacobite del 1745-46, hanno costretto gli abitanti a ricostruirlo. Il primo castello risale però al 1057, quello ricostruito a metà del 1800 non era altro che uno delle diverse opere di rifacimento, sempre per varie ragioni.

L’attuale è stato realizzato come sede per la Corte Suprema, la County Hall dell’Invernessshire e gli uffici amministrativi del comune. Composto da due edifici differenti, il secondo era stato realizzato come carcere e solo in seguito convertito a Tribunale.

 

La cattedrale di Inverness

Cosa vedere nelle Highlands, la Cattedrale di Inverness

Imperdibile la Cattedrale di St. Andrews, il primo edificio di culto costruito dopo la Riforma Religiosa, tra il 1866 e il 1869. La mancanza di fondi non ha consentito di portare a termine l’intera struttura progettata, eliminando due guglie che dovevano ulteriormente rappresentarla. Edificata in stile gotico, tra i suoi pregi ha meraviglioso portone occidentale, uno dei varchi di accesso ad una struttura che ha molto da scoprire.

Da visitare nelle Highlands, la Cattedrale di San Andrea di Inverness è caratterizzata da una navata centrale divisa da alte colonne pregiate in granito, mentre l’altare ed il pulpito sono realizzati in pietra. Nella parte settentrionale della navata troviamo la cappella della Madonna dove ha sede la lapide di marmo intitolata al vescovo William Hay.

 

Il museo di Inverness e il Mercato Vittoriano

Cosa vedere a Inverness, il Mercato Vittoriano
Il Mercato Vittoriano © Flickr – Ph. Andy Howell

Concludiamo questa veloce rassegna delle attrazioni di Inverness con il Museum and Art Gallery, in pieno centro storico, giusto sotto il castello. L’ingresso all’edificio è gratuito e all’interno troverete la storia della città di Inverness, delle Highlands e di tutta la Scozia. Aperto nel 1826 è stato più volte restaurato e ammodernato, consentendo una visita sempre più interattiva e coinvolgente. Le esposizioni sono incentrate sulla storia naturale e sul patrimonio archeologico delle Highlands della Scozia, dando spazio anche alla storia più recente. L’Inverness Museum and Art Gallery si trova in Castle Wynd.

Imperdibile, infine, il Mercato Vittoriano (Academy St, Inverness IV1 1JN) la cui costruzione risale al 1870 ma che pochi anni dopo, nel 1889, venne completamente distrutto da un incendio. Quello che oggi possiamo visitare è la sua ricostruzione, oggi ricco di ristoranti e locali. Visitatelo sia per una cena a base di specialità locali ma anche per acquistare qualcuno dei prodotti freschi venduti, qua particolarmente deliziosi.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Le migliori meraviglie naturali del Regno Unito

Il castello di Urquhart e Loch Ness

Il castello di Urquhart e Loch Ness

Conclusa la visita a Inverness non rimane altro che pianificare le prossime cose da vedere nelle Highlands. La scelta di quante visitarne rimane ovviamente nella disponibilità di tempo che potrete dedicare.

La prossima tappa è nel bacino lacustre più conosciuto, il Lago Ness, il luogo degli avvistamenti di Nessie, il famigerato mostro di Loch Ness. Nel nostro articolo di Inverness abbiamo parlato anche del lago mentre ora è arrivato il momento di parlare di un’antico maniero, il Castello di Urquhart. Si trova a meno di 30 minuti di strada (in macchina) da Inverness e qui troviamo i resti di quello che fu una grande fortezza, protagonista delle tante battaglie combattute da queste parti.

Il castello risale al periodo compreso tra il XIII al XVI secolo anche se la sua costruzione originale si presume ancora antecedente. Una volta raggiunto non perdetevi l’incredibile panorama che potrete ammirare salendo sul torrione, uno tra i pochi elementi ancora in piedi del Castello di Urquhart.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Viaggio on-the-road fra i cinque migliori itinerari della Scozia

Il castello di Eilean Donan

Cosa vedere nelle Highlands, il Castello di Eilean Donan

Proseguiamo la nostra scoperta tra le cose da vedere alle Highlands raggiungendo Eilean Donan Castle. Lo trovate su una piccola isola alla confluenza dei laghi Loch Duich, Loch Long e Loch Alsh, poco distante da Dornie. Il suo nome deriva da Donan, un santo del VI secolo e oggi l’antico maniero è il più fotografato di tutta la Scozia. La fortezza, strategicamente importante perché resa inaccessibile dalla sua posizione, venne eretta nel 1200 e connessa alla terra ferma da un piccolo e affascinante ponte di pietra.

Di proprietà del clan MacRae, il castello è parzialmente aperto al pubblico e nelle stanze accessibili è possibile ammirare armi e mobili dell’epoca, cimeli dei vari clan scozzesi che in passato hanno utilizzato la fortezza. E’ anche tra i luoghi più visitati di tutte le Highlands della Scozia, quindi organizzate la visita, specie in estate, prevedendo grande affluenza.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  I 5 laghi più belli e spettacolari del mondo

L’isola di Skye

Cosa vedere alle Highlands, Isola di Skye

In quella che è l’isola più romantica delle Highlands, l’isola di Skye, si conclude il nostro itinerario tra le cose da vedere nelle Highlands. L’isola è nota fin dai tempi dell’epoca vittoriana, scoperta quasi per caso da vari esploratori. La sua connessione alla terra ferma è garantita da un lungo ponte e anche qua, come quasi scontato, troviamo tra le cose da vedere un castello, quello di Dunvegan.

Sull’isola di Skye ci attende anche un piccolo villaggio, Portree, che merita di essere visitato per le sue pittoresche strade e le sue altrettanto curiose casette colorate. Da non perdere anche lo Skye Museum of Island Life, aperto all’interno di una delle tradizionali case scozzesi realizzate con il tetto di paglia. Siamo nella parte a nord-est dell’isola quella generalmente più visitata. Qui merita anche ammirare la penisola di Trotternish, riconoscibile per la costa di basalto e per le falesie rocciose. Se volete vedere il punto più scenografico raggiungete il Quiraing, una foresta che domina la Staffin Bay, raggiungibile con una stradina da percorrere solo se abili guidatori, trovandosi giusto a strapiombo sul mare.

 

Viaggio nelle Highlands della Scozia

Viaggio nelle Highlands della Scozia durate tramonto

Quanto finora visto rappresentano i punti salienti delle Highlands ma non sono certo le uniche cose che potreste vedere in una vacanza da queste parti. Oltre alle mete sopra suggerite e imperdibili, questo potrebbe rappresentare una alternativa da aggiungere se il tempo a disposizione è di almeno una settimana. In questo veloce paragrafo vi suggeriamo altre cose da vedere alle Highlands, mete che meritano essere viste se il tempo a disposizione ve lo permette.

La prima sosta consigliata dopo aver lasciato Inverness è West Harris, nell’arcipelago delle Ebridi Esterne.  Per visitare al meglio queste splendide isole, è consigliato trascorrerci almeno un paio di notti per godersi a pieno la zona. Qui è praticamente d’obbligo visitare le caratteristiche spiagge di sabbia bianca, come quella di Harris, dove fare splendide passeggiate. Per gli sportivi è inoltre possibile praticare surf e kayak nelle acque cristalline del Mare del Nord o anche fare lunghe pedalate nell’entroterra.

Finita la visita nelle isole minori potremo continuare a goderci la costa grazie alla North Coast 500, una strada lunga ben 830,4 km. Questa inizia dal nord di Inverness e prosegue lungo tutta la costa ovest fino alla città di Applecross, per poi continuare in direzione di Torridon e Ullapool. Grazie a questa strada potremo percorrere l’intero perimetro delle Highlands, ma è ovviamente consigliato visitare anche qualche meta nell’entroterra.

 

Ultimo aggiornamento: 28 Luglio 2020


 

Condividi su: