Viaggio nelle Americhe popolari e di nicchia

Viaggio nelle Americhe tra le destinazioni popolari e quelle di nicchia che si adattano alle vostre esigenze emotive. Tra le mete più popolari e di nicchia nelle Americhe segnaliamo la California, la Louisiana e l'Arizona nell'America del Nord. Sempre al Nord del continente Americano troviamo il Canada con la capitale Ottawa, Toronto, Vancouver e Montreal. L'America centrale ci propone il Panama, il Belize, la Costa Rica e l'Honduras. Tra le destinazioni dell'America latina annoveriamo Colombia, Perù, Ecuador e Argentina. Ecco il viaggio nelle Americhe popolari e di nicchia.

Viaggio nelle Americhe: tra destinazioni popolari e di nicchia

icona-articoloLe Americhe sono da sempre una destinazione ambita e di successo e, considerata la loro vastità, offrono una scelta quasi infinita di destinazioni interessanti ed affascinanti. L’importante è pianificare un viaggio lungo per non rischiare di tralasciare località oppure concentrarsi su mete alternative o al contrario su una scelta di quelle più gettonate.

Le destinazioni popolari e meno note dell’America

L’America del nord

L'America del nord

– La California

Nell’America del nord, per esempio, la California è sicuramente famosa per le città di  Los Angeles, la città più importante al mondo dalla quale arriva il 90 per cento della tecnologia contemporanea. La città di  San Francisco, più vivibile e moderna con il Golden Gate Bridge che è indubbiamente uno dei capolavori ingegneristici più famosi.  San Diego, città caldissima che rappresenta la vera essenza dell’intero stato ed è famosa per il suo zoo tra i più grandi al mondo ed il Sea World l’esperienza di interazioni con le forme di vita nell’oceano.

Ci sono poi le cosiddette ghost towns, le città fantasma. Bodie è quella meglio conservata con casette di legno tipiche del selvaggio west, saloon e miniera in collina. Calico Ghost Town, sottoposta ad interventi di restauro che hanno eliminato alcuni edifici originali, offre un pittoresco tour in locomotiva che permette la visita delle vecchie miniere. Carmel by the Sea, invece, è una cittadina dall’atmosfera da favola con una spiaggia incantevole ed una vocazione profondamente artistica.

OneMag-logo
Sacramento in California, guida turistica di viaggio

– La Louisiana

Anche la Louisiana è una terra da scoprire andando oltre gli stereotipi più classici. New Orleans è sicuramente la città più grande dello Paese. La New Orleans è famosa per la sua tradizione artistica e culturale, nutrita da musica e cucina. Baton Rouge, nota anche come Red Stick, è la capitale. Si caratterizza per un’offerta universitaria impressionante e per i siti turistici di spessore culturale come l’Old State Capitol, lo Shaw Center of the Arts, l’LSU Rural Life Museum e gli Indipendence Park Botanic Gardens.

Lake Charles, inoltre, è la capitale dei festival della Louisiana con un centinaio di eventi distribuiti nel corso dell’anno. Tra i più celebri ci sono i Contraband Days, 12 giorni ad inizio maggio con concerti, stand gastronomici ed intrattenimento dal vivo. La parata storica Mardi Gras, il Cajun Music and Food Festival, il Marshland Festival e la Veteran’s Day Parade sono gli eventi da non perdere.

OneMag-logo
Jackson Square, il parco storico di New Orleans

– L’Arizona

Quando si parla di Arizona quasi sempre si pensa alla principale attrazione, il Grand Canyon. Ma naturalmente l’Arizona è molto altro, tra deserti e montagne ripide, paesaggi anche molto diversi fra loro.
Il Grand Canyon, oltre 5.000 km quadrati, è il parco nazionale per eccellenza degli Stati Uniti e l’esperienza migliore possibile è quello di visitarlo dall’alto, sopra uno dei tanti elicotteri che lo percorrono. Ma è anche possibile ammirarlo dallo SkyWalk, una passerella panoramica posto a 1,2 km di altezza.

La capitale dell’Ariziona è Phoenix, a sud dello stato, luogo perfetto per ammirare i tanti monumenti, centri espositivi e musei. Ma una visita a Phoenix dovrà prevedere anche una escursione allo zoo, al giardino botanico e alle tante aree verdi che la rendono una città vivibile e interessante.
Da non perdere anche Tucson, soprattutto se si vuole fare un tipo di vacanza culturale, con i suoi diversi musei fra cui vale la pena citare l’Arizona State University Art Museum.
Tra le città americane più storiche per eccellenza ricordiamo Flagstaff, posta a 2000 metri sul livello del mare. Qui ha sede anche l’osservatorio Lowell, l’osservatorio astronomico che è anche uno dei più grandi centri di ricerca di tutti gli Stati Uniti.

OneMag-logo
The Historic Route 66, da Chicago a Santa Monica

– Canada

L’America del Nord è ovviamente composta anche dal Canada, uno tra i luoghi più meravigliosi al mondo con città ricche di storia.
La capitale del Canada è Ottawa e sede delle principali attrazioni turistiche quali il Parlamento e le decine di musei che caratterizzano una città tra le più moderne. Da non perdere il Canadian Museum of Nature, il Canada’s Cold War Museum, la National Gallery of Canada e il National Museum of Aeronautics, giusto per citarne alcuni.
Kingston, estremamente vicina agli Stati Uniti, è nota per il Fort Henry, oggi Sito Storico Nazionale, oggi aperto ai visitatori e al cui interno è possibile conoscere la storia che ha portato alla nascita del Canada. E’ anche vicino al Lago Ontario, una tra le esperienze di viaggio imperdibili del Paese.
Molto nota anche Toronto, dove poter visitare Queen Elizabeth Park, Hyde Park e Toronto Islands Park, le aree verdi più importanti e anche attrazioni tra le più visitate. I musei della città sono numerosari, tra cui il Royal Ontario Museum.
Vancouver è una tra le città più antiche, dove anche qua il verde è predominante. Da non perdere Stanley Park, al cui interno sono presenti anche degli splendidi laghetti ed interamente circondato dall’Oceano. La parte storica della città è quella di Gastown, la zona costruita dai primi coloni e da dove è semplice raggiungere Grouse Mountain, la montagna e luogo sciistico di Vancouver, dove ammirare tutta la città.
Montreal è anch’essa una delle destinazioni più popolari del Canada, sede di numerose attrazioni tra cui la Cattedrale di San Patrizio ed il Palazzo di Giustizia. Da non perdere il castello di Ramezay, quello che in molti definiscono uno tra i più belli edifici del 18° secolo.

OneMag-logo
Montreal, guida turistica alla citta canadese bilingue

L’America centrale

L'America centrale

– Il Belize

Anche l’America centrale rappresenta un concentrato di mete da scoprire. Cominciamo dal Belize, il Paese pieno di bellezze naturali e ricchezze archeologiche affacciato sul Mar dei Caraibi con una delle barriere coralline più belle e più lunghe del pianeta. Un viaggio in Belize non può trascurare la visita dei siti Maya, meno famosi rispetto a quelli messicani, ma ugualmente importanti. Tra questi è imperdibile Lamanai, con il particolare Tempio della Maschera, raggiungibile solo guadando il fiume New.

Meta obbligata è Belize City, maggiore città del Paese. Qui sarà possibile visitare il Baron Bliss Lighthouse, il faro con la sua magnifica vista sul porto. Di notte diventa un punto di osservazione di specie animali visibili solo con il buio. Ci sono, poi, la Cattedrale di St. John che richiama le architetture inglesi. Il Museo di Belize, allestito in un’antica prigione, che custodisce preziosi reperti archeologici.

OneMag-logo
Barriera Corallina Mesoamericana, Caraibi

– Panama

Posta nell’estremità dell’America centrale, lo stato di Panama è noto per il suo omonimo canale ed il punto in cui l’Oceano Atlantico e quello Pacifico si incontrano. Panama è anche il territorio dove convivono città e siti storici e luoghi in cui la natura è prevalente su tutto.
Bocas del Toro è una delle destinazioni turistiche più note, una serie di isole non lontane dal Costa Rica, è una delle mete ricche di spiagge dove le immersioni sono una delle principali attività.
Da non perdere anche la parte montana del Paese, Boquete, regione posta a circa 1000 metri sul livello del mare e nota soprattutto per lo squisito caffè che proprio qua viene prodotto. Tra le attrazioni più visitate a Boquete troviamo il Volcan Baru, vulcano della cordigliera di Talamanca e che con i suoi 3.474 metri rappresenta il rilievo più alto di tutto lo stato di Panama.
La capitale del paese, Panama City, è una metropoli moderna con diversi siti storici interessanti, come l’area del Casco Viejo, inserita tra i patrimoni mondiale dell’UNESCO. E’ il luogo ideale dove conoscere la storia del paese, visitando anche gli storici edifici coloniali.

OneMag-logo
Panama, non solo canale ed istmo

– Costa Rica

Tra i Paesi dell’America Centrale, il Costa Rica è noto soprattutto per la sua natura. Al suo interno, infatti, hanno sede foreste, cascate, grotte e vulcani, tra cui i più noti sono Arenal, Poas e Irazu. Ognuno di questi grandi vulcani si trova poco distante dalle città del Costa Rica e rappresentano una delle escursioni più consuete e tipiche.
Ma in questo territorio si trovano anche diverse isole disabitate, perlopiù riserve nazionali, ma che sono aperte al pubblico e dove hanno sede alcune delle spiagge più belle di tutto il Paese. Sono anche le destinazioni preferite per tutti coloro che amano pescare o immergersi in acqua, visto lo scenario quasi incontaminato che propongono.
Tra le attrazioni naturali sono imperdibili le caverne Barra Honda, un complesso di 19 grotte la cui profondità varia arrivano fino a 240 metri. Perfetta meta di escursione, al loro interno ospitano minerali luccicanti che renderanno unica la vostra esperienza. Ma il Costa Rica è anche sede di ben 74 riserve tra paludi, riserve di montagna e foreste pluviali.

Tra le esperienze indimenticabili da percorrere in questa fascia di America Centrale, la più nota è quella proposta dall’Autostrada Panamericana, 48.000 km di strada che percorre ben 15 paesi. Il percorso all’interno del Costa Rica percorre uno tra gli scenari più incredibili da visitare a bordo di una macchina, tra foreste tropicali e luoghi di assoluto pericolo.
La Pan-American Highway è infatti anche nota come la ‘strada del sangue‘, vista la qualità estremamente scarsa del manto stradale e della sicurezza in genere. Si passa, infatti, da un territorio asfaltato ad uno senza alcuna copertura e anche senza barriere di protezione, spesso attraverso le montagne.
Sono proprio le aree di montagna a rappresentare uno dei punti più stretti in assoluto e il punto più pericoloso quando, non poi cosi raramente, sentirete sotto le vostre gomme sgretolarsi le pietre. A questo poi va aggiunto il pericolo di frane, specialmente nei giorni di pioggia.
E’ una delle attrazioni che merita conoscere ma non necessariamente percorrere, cosa che viene al contrario sconsigliata se non nei tratti di maggior sicurezza.

– Honduras

Tra il Guatemala ed il Nicaragua troviamo l’Honduras, il Paese dell’America centrale attraversato dal Mar delle Antille e dall’Oceano Pacifico. E’ un paese ricco di storia, caratterizzato da città antiche e tra le cui caratteristiche troviamo insediamenti di tribù Maya, principale richiamo turistico del Paese.
Tra le città dell’Honduras troviamo Comayagua dove ha sede la Cattedrale di Santa Maria, costruito nel 1711 con ben 16 altari, di cui oggi sono visibili unicamente 4. Rappresentano il grande pregio di questo edificio religioso, interamente decorati in legno, a cui si aggiunge un meraviglioso campanile con un orologio ancora oggi regolarmente funzionante e principale simbolo di Comayagua.
La città è stata inoltre capitale dell’Honduras fino al 1880 e questo giustifica la grande presenza di edifici storici e culturali, tra cui il Museo Coloniale, posto nella vecchia Università cittadina.

Poco distante troviamo Santa Lucia, cittadina ricca di monumenti e che ricorda un tipico borgo medievale, con stradine acciottolate da cui entrare nelle diverse chiese e ritrovarsi nelle sue ampie piazze.

L’attuale capitale dell’Honduras è Tegucigalpa, luogo in cui non è difficile trovare numerosi siti associati ai Maya. Passeggiare per la capitale significa immergersi tra edifici storici e perfettamente armonizzati con altri moderni.
Da non perdere la Iglesia de San Francisco, principale edificio religioso realizzato alla fine del XVI secolo. Altro punto di riferimento ecclesiastico è la Cattedrale di San Miguel, costruita nella seconda metà del XVIII secolo.
Sempre tra le attrazioni religiose troviamo anche la Basilica di Nostra Signora di Suyapa, uno dei monumenti più famosi della città.
Tra le altre cose da visitare a Tegucigalpa merita annoverare la National Art Gallery, al cui interno troviamo 12 sale con numerose collezioni. L’edificio che lo ospita è stato realizzato nel 1654 e rappresenta una delle attrazioni imperdibili della città.

L’America latina

L'America latina

– La Colombia

Sempre alla ricerca di mete particolarmente suggestive, il viaggiatore che sceglie il nuovo continente come meta, non può trascurare l’America latina.
E qui pullulano le località dal fascino ineguagliabile caratterizzate da siti di pregevole bellezza.
Las Lajas Sanctuary nel canyon del fiume Guáitara a sud della  Colombia, per esempio, è un luogo estremamente bello dall’architettura dettagliatissima inserita in un contesto naturale meraviglioso.
La città più antica della Colombia è Santa Maria, ricca di attrazioni come il Museo di Bolivar che espone numerosi oggetti preziosi. Ma a Santa Maria imperdibile è anche la Villa de San Pedro Alexandrino, del 17° secolo, dove Simon Bolivar ha trascorso gli ultimi anni della sua vita.

Ma la Colombia è anche nota per le sue meravigliose spiagge, tra cui quelle di Santa Marta e di Cartagena, spiagge tutto sommato piccole e le cui località sembrano più tipicamente esotiche.
Se amate l’atmosfera romantica allora prendete come punto di riferimento San Andreas e Providencia, due spiagge la cui peculiarità è quella di avere una sabbia bianca e candida come la neve.

OneMag-logo
Turismo di avventura in Honduras tra rovine Maya e scorci paradisiaci

– Il Perù

Così come la Valle Sacra degli Incas sulle Ande del  Perù con importanti monumenti archeologici e villaggi indigeni ricamati intorno a numerosi corsi d’acqua che scendono in piccole valli creando scenari incantevoli.
Atmosfera particolare a Cabo Polonio, in  Uruguay: un luogo incantevole che è anche un villaggio piccolissimo senza elettricità nel quale, però, non si avverte la mancanza di nulla. Tutt’intorno spiagge deserte, dune di sabbia bianchissima, leoni marini e tramonti da favola.

Ma torniamo subito al Perù in quello che è uno dei centri più importanti della cultura Nazca, ovvero Cahuachi, proprio nel deserto di Nazca. In passato uno dei più importanti centri di pellegrinaggio, oggi Cahuachi è annoverato tra i siti patrimonio mondiale dell’UNESCO.
Del resto il Perù è da sempre definito uno dei paesi più misteriosi al mondo, grazie alla presenza di antiche civiltà. Ma è anche un paese ricco di parchi nazionali, tra cui merita ricordare Pisac, in alta montagna. Qua è dove arrivare per ammirare paesaggi unici e magnifici ma anche per scoprire le strutture preistoriche create dagli Inca migliaia di anni fa e ancora oggi visibili.

OneMag-logo
Machu Picchu, la città perduta degli Inca

– Ecuador

Baños de Agua Santa, o più semplicemente Baños, è la meta ideale per chi cerca avventura alla scoperta della Natura. La cittadina si trova nella provincia di Tungurahua, nel cuore  dell’Ecuador. Centro di pellegrinaggio cattolico, è famosa per le sorgenti calde di acqua minerale e per La Casa del Arbol, una casa sull’albero nota in tutto il mondo per “l’altalena alla fine del mondo”.
Imperdibile anche la città di Cuenca, nota per il suo fiume, il Tomebamba. La città è nota per i tantissimi edifici storici e le sue piazze, molte della quali si affacciano proprio sulle rive del fiume.
Anche qua sono imperdibili i parchi nazionali, tra cui il più noto è quello di El Cajas, ricco di laghetti e di lagune, ma anche il luogo dove trovare uno dei centri religiosi più noti del paese, Ingapirka.

Tra le attrazioni naturali dell’Ecuador impensabile non citare il vulcano Chimborazo, la cui cima è raggiungibile dopo un lunghissimo viaggio in treno di ben 8 ore. Se si vuole raggiungere  più velocemente la cima è assolutamente suggerito raggiungerlo in auto.
Da visitare in Ecuador anche le Isole Galapagos, altra importante attrazione turistica. Sono isole la cui natura cambia frequentemente, alcune sono ricoperte da boschi di mango mentre altre, al contrario, sono più simili ad un territorio desertico la cui unica presenza è quella dei cactus. Tutte, però, hanno delle spiagge meravigliose e per questo da inserire tra le cose da vedere nell’Ecuador.

OneMag-logo
Ecuador, i luoghi da non perdere

– Argentina

Siamo nel secondo paese più esteso dell’America Latina, l’Argentina è nel sud del continente, condividendo insieme al Cile la punta più estrema. E’ una terra di contrasti e per questa ragione ricca di attrazioni, tra meravigliose e rilassanti spiagge e cime di alte montagne. E non sarà difficile passare da villaggi quasi sperduti a metropoli moderne, da deserti impervi e cascate rigogliose d’acqua.
Tra le città più interessanti da visitare in Argentina, Salta è una delle mete più popolari, ricca di chiese e monumenti. E’ la città dei pellegrinaggi, il luogo dove migliaia di pellegrini raggiungono la città di Salta per visitare i numerosi templi gesuiti tra cui la Chiesa di San Bernardo e quella di San Francesco.
Altra meta imperdibile è Cordoba, una tra le più antiche città dell’Argentina che al suo interno ospita alcuni monumenti imperdibili come la Iglesia De Los Capuchinos ma anche il Museo Provinciale di Storia o ancora la San Carlos Universidad.

Naturalmente le principali attrazioni si trovano nei dintorni di Buenos Aires, come il quartiere di La Boca, il centro storico cittadino. Qui hanno sede numerosi monumenti ed edifici storici, tra cui la chiesa di El Pilar e la Basilica di Santo Domingo. Da non perdere anche la Plaza Del Congreso o la Cattedrale Metropolitana, sempre posizionati nel quartiere La Boca di Buenos Aires.
Ma l’intera città è ricca di attrazioni in ogni quartiere, basti pensare che sono presenti ben 120 musei, alcuni di rilevanza internazionale come il Museo di Belle Arti o il Museo di Storia Naturale.

Condividi su: