Viaggio nella Barcellona di Antoni Gaudì

La Barcellona di Gaudì tra profumo di mare
e churros

Tra le città europee più affascinanti e poliedriche da visitare c’è sicuramente  Barcellona, che ha impresse nella sua natura le tracce di una cultura ricca ed artisticamente suggestiva.

La città si presenta vestita dalla fantasia senza confini di Gaudì ed i profumi tradizionali della gastronomia locale. E non dimentichiamo la vivacità di una città portuale ed il fascino delle sue architetture.

Scopriamo la Barcellona di Antoni Gaudì.

Gaudì e la sua Barcellona

Barcellona, Sagrada Familia

E allora, cosa vedere a Barcellona?

La Sagrada Familia è la meta senza spazio e senza tempo di qualsiasi tour della città. Può essere il punto di partenza o quello di arrivo dell’itinerario programmato, poiché il suo fascino e la sua bellezza lo rendono un monumento unico e pregno di significati.

Al di là dell’impronta fantasiosa ed a tratti fiabesca conferitale da Gaudì nella progettazione, la chiesa è tra le opere incompiute più famose al mondo. Al termine della sua costruzione, forse nel 2026, le sue guglie la renderanno l’edificio più alto del mondo e dall’architettura davvero unica.

Si tratta di un vero capolavoro, impressionante ed imponente. E’ il frutto della combinazione di diversi stili architettonici, dal modernismo catalano al tardo gotico spagnolo. E se l’esterno stupisce e colpisce per la sua maestosa struttura, l’interno spalanca la vista su una bellezza variopinta fatta di alte colonne ed ampie vetrate colorate.

Barcellona dall’alto

Barcellona vista dall'alto

Il tour della città può continuare con Torre Bellesguard. Ci riferiamo aduna delle opere meno famose e più belle di Gaudì, ispirata ad un antico castello medievale catalano. Ma la particolarità è quella dei suoi colori intensi che spiccano su pareti di pietra poco levigata, tra vetrate e rilievi che sembrano preziosi ed originali ricami.

Un altro punto di osservazione straordinario è il Monte Tibidabo che domina la città. Per raggiungerlo ci sono i tram che partono da Plaça de Catalunya ed arrivano a Peu de Funicular dove prendere la funicolare ed arrivare in vetta.

Sul Monte Tibidabo ci sono la Chiesa di San Giovanni Bosco e il luna park omonimo. La sua costruzione risale ad oltre cento anni fa ed è il più antico di  Spagna ed il secondo in Europa dopo il Prater di ⇒ Vienna. La Chiesa dispone di un ascensore con il quale si raggiunge la parte superiore dell’edificio a 575 metri di altezza.

Seguendo il fil rouge delle opere di Gaudì, il tour di Barcellona passa da casa Batlò. E’ caratterizzata dal tetto che sembra il dorso di un drago, con un mosaico a rappresentarne le squame, e le zampe più simili a quelle di un elefante, fatte con le colonne.
Gli interni dell’edificio hanno forme sinuose che, con particolare cura dei dettagli, ricreano atmosfere marine e di sogno.

A passeggio per Barcellona

Barcellona, via Rambla

Da Plaça de Catalunya al Monumento a Colombo, il Mirador de Colom, sul lungomare corre la Rambla, la strada più famosa di Barcellona sulla quale concedersi una sosta a base di tapas e sangria. Arrivati al Mirador si può salire sulla statua e godere di una vista mozzafiato sulla parte meridionale della città.

Il luogo migliore per entrare nell’atmosfera locale più vivace è il mercato della Boqueria, caratterizzato da una copertura fatta di vetro e ferro. Il posto ideale per lo shopping o per godere della quotidianità tra suoni e colori tra le bancarelle permanenti di frutta e verdura e di prodotti locali.

Un prolungamento moderno è la Rambla del Mar. Qui troviamo un ponte galleggiante che ruota per consentire l’entrata e l’uscita delle imbarcazioni dal porto turistico, e collega piazza Portal de la Paz. Recatevi per ammirare il monumento di Colombo, con Muelle de España, dove si trova il centro commerciale Maremagnum.

Altra meta imperdibile dell’area è l’Acquario di Barcellona, uno dei più grandi al mondo con oltre 11 mila esemplari di 450 specie diverse di pesci ed animali marini. Poco distante c’è il Museo di Storia Catalana che custodisce numerosi oggetti legati alla storia della Catalogna ed organizza umerose attività di promozione della cultura ad essi legata.

Barcellona, le strade più belleVisita a Barcellona: le più belle strade della città
Visita a Barcellona: le più belle strade della città, una simpatica guida per scoprire Barcellona interamente a piedi.

Continua a leggere

Il surrealismo di Gaudì e le mete imperdibili

Barcellona, Park Güell di Gaudì

Firmato Gaudì è anche Park Güell. Siamo nella parte alta di Barcellona, che con i suoi edifici sorprendenti ed i giardini stravaganti è stato dichiarato patrimonio dell’umanità dall’Unesco. Originariamente doveva essere un’area privata destinata agli aristocratici, ma nel 1926 questo progetto fallì ed il parco fu aperto al pubblico.

Meno popolare tra le mete turistiche è il Bunker Del Carmel. Da qui potremo godere di una vista panoramica sull’intera città e ad uno scenario particolarmente suggestivo al tramonto. La struttura è un vero bunker risalente alla guerra civile, costruito per proteggersi dalle incursioni aeree.

Tra arte stravagante ed attrazioni legate al mare, Barcellona è una meta unica destinata ad essere indimenticabile. Un luogo da scoprire e riscoprire finché si ha voglia di stupirsi e fantasticare.

Scopri di più:

Cosa vedere a Leiria, Portogallo
Le destinazioni per i motociclisti in Europa

 

Condividi su: