1
Condividi su:

icona-articoloChe  l’Italia sia sinonimo di gastronomia, turismo, moda è cosa notoriamente risaputa. Ma in tema di vino, spesso erroneamente inserito nella definizione ampia di gastronomia, siamo altrettanto imbattibili. Diciamo che oltre a piatti sublimi e ricercati, siamo anche in grado di fornire il corretto abbinamento tra la pietanza proposta e il vino.

Nel mondo dell’enologia viene messa la qualità e la moltissima esperienza, due caratteristiche che hanno permesso di annoverare la produzione di vino tra le tanti arti prodotte in Italia.

In un periodo di viaggi enogastronomici sempre più in voga, ecco alcuni itinerari per scoprire i migliori luoghi di produzione dei vini: non tutti naturalmente ma solo alcuni.

La Strada del Vino dell’Alto Adige

Le strade del vino in Italia

Iniziando dall’estremità settentrionale del nostro paese, in  Alto Adige, troviamo quel che è uno degli itinerari più antichi d’Italia. Il nostro viaggio inizia dal comune di Nalles, relativamente vicino al capoluogo  Bolzano, proseguendo sino a Salorno, a metà tra Trentino e Alto Adige.

Attraverseremo i comuni di Caldaro, Cortina, Egna, Bolzano e ovviamente Nalles e Salorno. È possibile gustarsi una prelibata merenda tipica tirolese, a base di speck e pane i segale, il tutto accompagnato da un buon bicchiere di Gewürztraminer.

OneMag-logo
Rovereto, il borgo nella valle dell’Adige

La Strada del Barolo

Le strade del vino in Italia

Il nostro viaggio prosegue presso le pittoresche colline delle Langhe, dove incontreremo numerosi borghi e cantine. Paesaggi totalmente incontaminati caratterizzano il panorama che è possibile ammirare partendo dal comune di Alba e raggiungendo Gallo d’Alba.

Visiteremo il castello di Grinzane Cavour, in cui è ospitata l’Enoteca Regionale e, a circa un centinaio di chilometri, raggiungeremo il Castello Falletti di Barolo. Oggi è di proprietà statale ed è completamente accessibile al pubblico, ove è possibile visitare anche l’annesso Museo del Vino.

OneMag-logo
Cosa vedere a Saluzzo, il borgo piemontese

La Strada del Vino in Franciacorta

Le strade del vino in Italia

Ci spostiamo nel bresciano, dove giungiamo in quello che viene definito uno dei migliori vigneti del nord Italia, quello del Franciacorta.
Situato a metà strada tra il lago di Garda e quello di  Iseo, l’itinerario nel Franciacorta rappresenta probabilmente il più elegante e simbolico dell’Italia Settentrionale.

Partiremo da Mandolossa e raggiungeremo Monticelli Brusati, dove è possibile ammirare le incontaminate colline dove nascono i vini del Franciacorta. Imperdibile anche, sempre a Monticelli Brusati, il suo castello Medievale. Se si è in treno, nella tratta tra Milano e Verona si trova la fermata di Rovato, altro centro molto importante per la viticoltura bresciana.

La Strada del Prosecco di Valdobbiadene e Conegliano

Le strade del vino in Italia

Ci spostiamo in Veneto, nella provincia di Treviso, qua troviamo il piccolo comune di Conegliano, caratterizzato da un Duomo affrescato meraviglioso e dal suo castello medievale.

Da qui raggiungiamo l’Istituto Enologico Cerletti: qua inizia la Strada del Vino. Proseguiremo il nostro viaggio attraverso Collabrigo, in cui è possibile ammirare alcuni dei più bei percorsi nel cuore dei vigneti. Da non perdere anche Solighetto, ove è situata la Villa Brandolini, sede del Consorzio Tutela del Vino Prosecco di Conegliano Valdobbiadene DOCG.

OneMag-logo
Cosa vedere a Treviso, la città dei canali

La Strada del Vino Terrano

Le strade del vino in Italia

Ci troviamo nel Friuli Venezia Giulia, nell’area adiacente al comune di Casarsa, dove la sua terra fertile, unite al sole splendente, conferisce al vitigno del Refosco il caratteristico aroma di cui siamo abituati.

Qua il nostro itinerario rappresenta un viaggio nel passato, dove dal 1986 si può godere del sentiero più caratteristico del nord-est italiano. Attraverseremo i comune di Opicina e Visogliano, percorrendo complessivamente una trentina di chilometri circa.

OneMag-logo
Cividale del Friuli, il comune antico del Friuli Venezia Giulia

La Strada del Verdicchio

Le strade del vino in Italia

Il viaggio prosegue nel centro Italia, nell’area dell’entroterra di Ancona, precisamente dal comune di Jesi. Dopo aver visitato il suo pittoresco centro storico raggiungeremo Montecarotto, caratterizzato da una cinta muraria eccezionale.

Da qua proseguiamo sino a Staffolo, in cui possiamo visitare il Museo del Vino e dell’Arte Contadina. Continuando per un’altra trentina di chilometri giungiamo alle Grotte di Frasassi, da cui è possibile trovare locali in cui gustarsi un buon piatto di salumi accompagnati da un bicchiere di Verdicchio.

OneMag-logo
Offagna, il borgo secolare vicino ad Ancona

La Strada del Sangiovese

Le strade del vino
Brisighella

Impossibile non citare il Pre Appenino collinare della  Romagna, dove tra affascinanti centri storici e borghi medievali percorreremo i comuni di Faenza Brisighella. Qua spicca tra tutti i vigneti il Sangiovese e il Trebbiano.

Come in altri casi, il modo migliore in cui gustarsi il vino è accompagnato da un piatto di prodotti tipici. Ad esempio è possibile fare la combinazione dell’Olio Extravergine del Brisighello DOP e dello Scalogno di Romagna IGP.

OneMag-logo
Itinerario in bici nel parco del delta del Po

La Strada dei Vini dei Castelli Romani

Le strade del vino in Italia

Forse tra gli itinerari più famosi d’Europa quello che inizia dal Colle Tuscolo di Frascati. Qua ha sede un vastissimo territorio di soavi colline dove crescono i vigneti più pregiati del centro Italia.

Presente sin dai tempi dell’Impero Romano, l’itinerario attraversa Colle Tuscolo di Frascati, con le sue lussureggianti ville rinascimentali e le sue magnifiche osterie, sino a raggiungere i centri di Lariano e di Ariccia, celebri località enogastronomiche.

OneMag-logo
Sperlonga, mare e borghi nel Monte Magno

La Strada del Vino dell’Etna

Le strade del vino in Italia

Molto più di una semplice area celebre per il vulcano, la Strada del Vino dell’Etna è tra le più pregiate dell’Italia meridionale. Ci troviamo a Piedimonte Etneo, a circa una cinquantina di chilometri dal capoluogo della regione, Catania, dove raggiungeremo anche Randazzo e Linguaglossa.

Qua sono imperdibili i panorami, i profumi e le numerose degustazioni del prelibato Vino Etna DOC, normalmente abbinato ad alcuni dei più caratteristici prodotti del territorio.

OneMag-logo
Taormina, turismo nella elegante località della Sicilia

La Strada del Vino e dei Sapori della Val di Noto

Le strade del vino in Italia

Celebre sin dai tempi degli antichi greci, il territorio della Val di Noto è noto per la sua viticoltura con impianto “ad alberello”. Antiche tradizioni e una grande passione per la produzione artigianale, il Moscato e il Nero d’Avola sono solo alcuni dei vini italiani amati nel mondo.

Condividi su:

Like it? Share with your friends!

1