Viaggio in Cambogia, templi e raffinatezza da scoprire

Viaggio in Cambogia, templi e raffinatezza da scoprire assaporando le città, la capitale e l'Angkor Wat, da molti definita l'ottava meraviglia del mondo.

Scopriamo la Cambogia

La Cambogia che conosciamo oggi è l’erede ed il prodotto attuale del potente impero Khmer, che durante il periodo angkoriano governò buona parte degli odierni Laos, Thailandia e Vietnam. A quel periodo risalgono i favolosi templi di Angkor, che per dimensioni e maestosità non hanno rivali nel Sud-est asiatico.

Quando lo sguardo del viaggiatore si posa per la prima volta sull’Angkor Wat, massima espressione dello stile Khmer, l’impressione è semplicemente sublime, paragonabile a quella che sanno suscitare pochi altri luoghi al mondo.

Le città da visitare in Cambogia

La Cambogia non ha solo templi ma anche aree urbane che sorprendono per la loro raffinatezza. La caotica e, tuttavia, affascinante capitale Phnom Penh è tornata nel suo massimo splendore grazie alla fantastica posizione sul fiume, alla sua rinascita culturale e a una realtà gastronomica di livello internazionale.

Il secondo posto come città da visitare spetta a Siem Reap. Con le sue strade cosmopolite e la vivace vita notturna è una meta interessante quasi tanto quanto i vicini templi di Angkor.
L’emergente città di Battambang, non distante come concetto a Siem Reap prima del turismo di massa, seduce con le magnifiche architetture in stile francese e il dinamico panorama dell’arte contemporanea sud asiatica.

Le migliori avventure nell’entroterra

Viaggio in Cambogia, Phnom Penh

Siem Reap e Phnom Penh, le località di maggiore attrazione turistica, sono per certi versi lontanissime dalla Cambogia rurale dall’economia basata interamente sull’agricoltura.
Solo nell’entroterra, infatti, si possono scoprire i ritmi della vita di campagna e i paesaggi rimasti tali e quali come secoli fa, come se il tempo non fosse avanzato.
Sarà impossibile non rimanere stupefatti dalla magnificenza dei territori incontaminati, punteggiati unicamente da abbaglianti risaie che riflettono la luce del sole e da palme da zucchero che ondeggiano, quasi danzando, al vento.

La costa meridionale è caratterizzata da isole tropicali, con solo qualche rara piccola costruzione, non più grosse di un capanno, sulla spiaggia. Nell’entroterra svettano i Monti Cardamomi, immersi in una grande zona tropicale in cui sta prendendo piede l’ecoturismo avventuroso, basato appunto sulla scoperta dei territori naturali.

Nelle acque del possente Mekong, il fiume che attraversa l’intero paese, nuotano le ultime orcelle, una specie di delfino, rimaste nella regione, mentre il nord-est è un territorio di cime impervie in cui vivono le minoranze etniche cambogiane.

Corea del SudCosa occorre sapere della Corea del Sud
Cosa occorre sapere della Corea del Sud, lo stato asiatico confinante unicamente con la Corea del Nord.

Lo spirito cambogiano

Viaggio in Cambogia, Angkor Wat

Nonostante la Cambogia possa vantare quella che molti definiscono come l’ottava meraviglia del mondo, l’Angkor Wat, il vero tesoro è la sua gente.

I khmer hanno infatti alle spalle un recente passato a dir poco infernale, fatto di massacri, miseria e instabilità politica. Solo grazie al loro spirito indomabile e all’inguaribile ottimismo, sono riusciti a conservare il sorriso e la felicità. E i visitatori restano immancabilmente ammirati e colpiti dagli abitanti genuini di questo antico e misterioso regno.

Scopri di più:

Thonburi, l’antica capitale thailandese
Aperto a Dubai il nuovo hotel più alto del mondo

 

Condividi su: