Viaggio a Siviglia, la capitale dell’Andalusia

Siviglia, capitale della regione dell'Andalusia e quarta città della Spagna, ha circa 700.000 abitanti ed è nota come la patria del flamenco, la massima espressione del folcrore andaluso. E' il vero stile di vita di Siviglia quello che più vi colpirà, una città vivace, serena e con tanta voglia di divertirsi. Tra le tante cose da vedere a Siviglia non perdetevi la Plaza de España, poco distante dal centro città, ma anche le viuzze del Barrio de Santa Cruz, il quartiere dai vicoli stretti e una serie di piazzetta una più affascinante dell'altra. Ecco cosa vedere a Siviglia, la capitale dell'Andalusia.

Guida di Siviglia, cosa visitare nella capitale dell’Andalusia

Icona articoloUna delle città più grandi della Spagna e anche capitale della regione dell’Andalusia. Con i suoi poco più di 700.000 abitanti, Siviglia è la quarta città più grande per estensione e grazie al suo nucleo urbano la popolazione raggiunge il milione e mezzo di residenti.
Da sempre meta importante di turismo, Siviglia è anche il centro della corrida per eccellenza grazie alla sua Real Maestranza, l’arena seconda solo a quella di Madrid.

Cosa vedere a Siviglia

Siviglia e il flamenco

Cosa vedere a Siviglia

Ma Siviglia è anche una delle patrie del flamenco, il tipico folcrore andaluso con un ballo le cui origini ci riportano al XV secolo e che gradualmente si è spinto ad essere conosciuto e praticato ovunque in Andalusia e nella capitale  Madrid.
Siviglia ogni giorno offre la possibilità di assistere a diverse esibizioni in quelli che vengono chiamati tablaos flamencos, i locali perfetti per assistervi. Qui si svolge anche la Bienal Flamenco, un appuntamento fisso ad anni alterni con i massimi esponenti di canto e danza.
Ma, sempre a Siviglia, è possibile approfondire la conoscenza del flamenco grazie all’unico Museo del Baile Flamenco.

OneMag-logo
Malaga, guida turistica della città spagnola

Lo stile di vita di Siviglia

Siviglia, Calle Mateos Gago

Una volta raggiunta Siviglia sarete pervasi da un insolito senso di benessere, una sensazione unica che vi permetterà di passeggiare per questa rilassante cittadina ed ammirare la vita degli abitanti.
Qua infatti le piazze e le strade assumono i contorni di un salotto all’aria aperta, con turisti ed abitanti che si incontrano e scambiano due chiacchiere in assoluto relax e senza fretta alcuna. E’ lo stile di vita di Siviglia, unico ed inconfondibile.

Cercate gli spazi più consueti per scoprire i tanti punti di incontro della città, i luoghi dove non importa chi sei o da dove arrivi ma solo che ci sei, che sei li, in quel momento e con loro.
Un paio di nomi giusto per aiutarvi ad immergervi nella cultura locale, Plaza de San Lorendo e Plaza de Pescaderia.

Shopping a Siviglia

Cosa visitare a Siviglia

Passeggiare per Siviglia significa anche scoprire i luoghi dedicati allo shopping. Qua tra negozi di moda, centri commerciali e negozi di ogni tipo c’è veramente di tutto.
Tra i tanti quartieri che regalano enormi vetrine recatevi a quelle che sono le strade più emblematiche dedicate allo shopping come  Plaza Nueva o calle Tetuán.
Qua sono anche presenti i migliori ristoranti della città, oltre a tanti locali in grado di farvi rilassare durante la frenetica giornata di shopping.

– Centro commerciale e mercato

Siviglia, il mercato

Se volete immergervi in un centro commerciale, spostatevi invece a Nervión, quartiere facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici.
Nella zona di Triana ha invece sede il mercato, posto in plaza del Altozano, proprio vicino ai resti del Castello di San Jorge, in passato sede del tribunale dell’Inquisizione. In questa zona potrai trovare tanti negozi dedicati alla ceramica e all’arte locale.
Poco distante, nel quartiere di Los Remedios, sono invece presenti numerose botteghe dedicate ai mobili e ai complementi di arredo oltre che diverse negozi di moda.

Un assaggio di arte locale è invece disponibile nel quartiere di La Alfalfa, dove sono presenti numerosi negozi di moda flamenca, abiti tradizionali, tessuti e scarpe, giusto per citarne solo alcuni. Raggiungete anche la piazza più moderna di Siviglia, situata poco distante a La Encarnación.

Cosa vedere a Siviglia

Cosa vedere a Siviglia
Metropol Parasol

Prima di tutto Siviglia non è città che è possibile esplorare in un solo giorno. Dedicate come minimo un weekend intero ma meglio ancora se riuscite ad aggiungere ancora un paio di giorni, per una visita completa e approfondita.
Tra le cose da vedere a Siviglia citiamo la  Cattedrale con la tomba di Cristoforo Colombo e tutte le sue altre curiosità.
Simbolo della città è invece la  Giralda, il campanile della Cattedrale, mentre a due passi trovare  l’Alcazar, il palazzo reale di Siviglia.

Cosa visitare a Siviglia
Dalla zona della Cattedrale sarà facile spostarsi per raggiungere le viuzze del Barrio de Santa Cruz, uno dei quartieri più caratteristici di tutta la città con i suoi vicoli stretti e le sue piazzette di un fascino davvero spettacolare.
Al suo interno da non perdere l’Hospital de los Venerables, un antico ospedale per i sacerdoti infermi, o anche la Casa de Pilatos, la cui leggenda racconta di essere stata ricostruita sopra i resti del palazzo di Ponzio Pilato.
Approfittate anche per fare una passeggiata lungo il fiume Guadalquivir che collega il Barrio con il centro storico.

Da non perdere anche la  Plaza de España, una piazza semircircolare posta a poca distanza dal canale artificiale del centro cittadino, in passato location anche per alcune pellicole cinematografiche di successo. Qui, se la giornata è particolarmente calda, trovate refrigerio nel vicino  Parco di Maria Luisa.

Cosa visitare a Siviglia

Tra i monumenti storici cercate, in centro città, il Metropol Parasol, una costruzione tra le più famose al mondo a forma di enorme parasole realizzato completamente in legno.
Merita indubbiamente ammirare il Palacio de Lebrija, la casa che la contessa di Lebrija ha sfarzosamente arredato con collezioni di provenienza internazionale.

Insolita forse, ma una delle attrazioni più particolari è  l’arena della Maestranza con i suoi 14 mila posti a sedere e sede delle principali corride di tutta la Spagna.
Altrettanto particolare da visitare è la Antigua Fàbrica de Tabacos, oggi sede del Rettorato dell’Università di Siviglia e di alcune facoltà, in passato era una manufatturiera del tabacco la cui lavorazione era affidata a tante abili sigaraie.

Tra le tante altre cose da vedere a Siviglia non dimentichiamoci della  Torre dell’Oro, simbolo della vocazione marinara e al cui interno è presente un piccolo museo navale e in passato avamposto militare.
Da aggiungere all’offerta museale anche il Museo de Bellas Artes con opere di pittori e scultori da tutta la Spagna.

Ma Siviglia è anche tanto altro…

Cosa mangiare a Siviglia

Cosa vedere a Siviglia

Che in Spagna il  cibo sia di ottima qualità è indiscutibile.
Ma a Siviglia si viene anche e forse sopratutto per mangiare pesce, nonostante il mare sia piuttosto lontano. Da provare il pesce fritto preparato nelle friggitorie, una pietanza che potremmo inserire a metà strada tra un cibo fast food e quello da street food. Viene infatti servito in cartocci di carta e studiati perchè possano essere gustati in compagnia.
Se amate le acchiughe ed il baccalà in versione fritta questo è il posto giusto.
E’ anche un prodotto sicuramente più salutare e per questo consumato anche in grandi quantità.

Le tapas

Tra le tapa di pesce provate invece l’adobo, ovvero la marinata di pesce in particolar modo di canesca, un piccolo squalo di massima lunghezza di 2 metri tipico anche delle zone del Mediterraneo. E’ un tapa piuttosto leggero e come tale consigliato sopratutto durante il periodo estivo.
Da provare anche la tapas di calamari alla piastra che viene spesso servito con una porzione di insalata e ancora le crocchette, preparate in differenti modalità ma in ogni caso una certezza di raffinatezza culinaria.

Di altro genere ma imperdibile è l’uovo alla flamenca, sia mangiate come tapa o come portata unica, un esempio classico della semplicità e della bontà della cucina sivigliana.
Piatto altrettanto classico è la ‘Coda di Toro‘, oggi uno stufato molto semplice da preparare, speziata e preparata con il vino, che gli darà a seconda di quale vigneto utilizzato, una sfumatura differente.
E non dimenticatevi naturalmente di provare la migliore zuppa fredda del mondo, il gazpacho.

Come raggiungere Siviglia

Cosa visitare a Siviglia

In aereo Siviglia è raggiungibile atterrando all’Aeropuerto de San Pablo dove, una volta arrivati, si potrà raggiungere il centro cittadino in poco meno di 15 minuti in auto o in poco più di mezzora se in bus.

Rete ferroviaria

Siviglia è anche collegata da un efficiente servizio ferroviario grazie alla linea ad alta velocità, la prima costruita in Spagna. La stazione di Siviglia è connessa con tutte le principali città europee e con tutte le città della Spagna. Una volta raggiunta la stazione si potrà arrivare in centro città con una facile camminata di circa un quarto d’ora.

In auto

In auto è facilmente raggiungibile da una efficace rete autostradale. Le sue 4 autostrade la connettono con il  Portogallo mediante la A-49, con Malaga e Granada attraverso la A-92, con Madrid percorrende la A-4 ed infine con in nord mediante la A-66.

Trasporti di Siviglia

Una volta raggiunta la si potrà girare completamente servendosi dei tanti bus, grazie ad una rete in grado di raggiungere praticamente ogni luogo. Alle fermate e anche scaricando l’APP della rete di trasporti potrai vedere i percorsi e i tempi di attesa e percorrenza.
E’ presente anche una linea della metropolitana che connette la zona est con la zona ovest attraversando il centro storico.
Come ultima possibilità i numerosi taxi, dal colore bianco e con una striscia gialla posta sulla fiancata. I tragitti sono piuttosto costosi ma sono ideali se viaggiate in compagnia e avete particolarmente fretta.

Condividi su: