Condividi su:

Cosa vedere a Riga,
la capitale della Lettonia

Tutti gli articoli della Lettonia

Cosa vedere a Riga, mappaicona-articoloRiga si trova sul Mar Baltico alla foce del fiume Daugava. Proclamata capitale della Lettonia nel 1918, la città è la più estesa e più popolata delle Repubbliche Baltiche. Non di grandi dimensioni, la città ha poco più di 700.000 abitanti ed è una città la cui storia è antichissima e oggi parzialmente ammirabile essendo quasi completamente stata cancellata durante il secondo conflitto mondiale.

Ricordata come Capitale della Cultura nel 2014, Riga è inserita nei Patrimoni dell’Umanità dell’UNESCO grazie anche alla presenza di numerosi edifici in stile Art Nouveau, che rappresentano probabilmente i più interessanti d’Europa. Prepariamoci a passeggiare lungo le strade e le piazze di questa città che in passato era parte della Polonia, poi della Svezia, quindi invasa dai tedeschi e infine membro dell’Unione Sovietica.
Dal 1991 Riga è nuovamente capitale della Lettonia, dopo la tanto sospirata indipendenza dal regime sovietico che l’aveva annientata e resa quasi inerme.
Pronti a scoprire cosa vedere a Riga?

Cenni storici

Cosa vedere a Riga, il centro storico veduta dall'alto

Fondata nel 1201 dal vescovo tedesco von Buxhhoeven con lo scopo di evangelizzare la Livonia, la regione baltica che a suo tempo si estendeva tra l’Estonia del nord e la Lettonia meridionale. Riga vede le origini del suo nome da un piccolo corso d’acqua del fiume Daugava. La città si è infatti sviluppata proprio lungo le due rive del fiume, costruendo un fossato con mura e bastioni pronta a difenderla e oggi rappresentante il fulcro storico.

La città, infatti, si è poi sviluppata oltre le mura nel corso del XIII secolo quando grazie alla Lega Anseatica, un’allesnza tra città (ne facevano parte, tra le altre, Bergen in  Norvegia e altre 100 città tra  Germania, Scandinavia, Paesi Baltici e Russia) conclusa solo in epoca moderna. Tale alleanza permise alla capitale lettone di poter commercializzare in tutta l’Europa settentrionale, garantendosi uno sviluppo sia demografico che economico.

Soggetta alla dominazione svedese tra il 1621 e il 1710, Riga e l’intera Lettonia passò sotto il controllo russo, portando la città a una ulteriore crescita grazie al suo porto, tra i più importanti del Baltico.
Nel 1918 il dominio sovietico vide la scomparsa dell’Impero Zarista, diventando la capitale della repubblica della Lettonia, stato annesso nel 1940 all’URSS e definitivamente indipendente solo a partire dal 1991.

Cosa vedere a Riga

Cosa vedere a Riga, Lituania

La capitale della Lettonia è davvero un pullulare di attrazioni. Riga è spesso associata ad altre capitali europee per la sua bellezza e per la sua maestosità, nonostante dimensioni territoriali estremamente più piccole rispetto alle capitali paragonate.
Due sono le zone in cui idealmente Riga è suddivisa, spaziate fra loro dal canale Pilsetas, come due sono le comunità presenti, quella di origine russa e quella di madrelingua lettone.

I quartieri di Riga

Cosa vedere a Riga, mappa dei quartieriPasseggiando per la Riga si avrà modo di incontrare la Città Vecchia, il fulcro storico dove hanno sede le principali attrazioni, il piccolo nucleo dove hanno sede, tra l’altro, il Duomo, la Casa delle Teste Nere, la Chiesa di San Giorgio e altro ancora.
Maskavas Forstate è invece la zona russa della città, posizionata sulla riva destra del Daugava e tra le zone da visitare non per le sue attrazioni ma per la sua tradizione. Non aspettatevi un quartiere turistico, quindi, troverete perlopiù antiche case ancora in legno che in qualche modo richiamano la tipica architettura sovietica, quasi rigida anche se qua non troverete gli enormi palazzoni di cemento più tipici a Mosca.

Se volete provare a comprendere come era il periodo sovietico meglio forse dirigersi nel quartiere Teika, quasi un quartiere dormitorio a prima vista ma da visitare per trovare invece le case in cemento più tipiche della rigida architettura sovietica. Di altro genere invece il quartiere Mezaparks, traducibile come parco forestale, forse la migliore zona dove soggiornare, specialmente in estate. Qui è splendido fare jogging al mattino, complice l’area verde, ma è da considerare anche in inverno quando la neve colora l’area completamente di bianco. Tra le attrazioni segnaliamo lo zoo di Riga, tra gli zoo europei dove gli animali hanno uno spazio sufficiente per muoversi senza costrizioni particolari.

OneMag-logo
Link-uscita icona  Visitiamo il Mercato Centrale di Riga, uno dei quartieri più movimentati della città

Il Duomo di Riga

Cosa vedere a Riga, il DuomoIniziamo a scoprire le attrazioni di Riga dalla Città Vecchia dove troviamo il Duomo, la più importante cattedrale protestante di tutta la Lettonia, realizzato in diversi stili, romanico, gotico e barocco. La guglia del Duomo è uno dei simboli della città.

La sua costruzione risale al 1211 per volere del vescovo cattolico Albert, il fondatore di Riga. Pochi anno dopo, nel 1215, la Cattedrale fu protagonista di un violento incendio che la danneggiò in maniera importante. Dopo la sua ricostruzione, nel 1400 il Duomo di Riga venne ampliato con l’aggiunta della navata ovest ma ancora una volta un incendio, nel 1547, la distrusse.
Furono la guglia e la torre ad essere maggiormente coinvolti e per la sua ricostruzione si dovette attendere parecchio. Solo nel 1727, infatti, i lavori vennero completati.

Il Duomo di Riga, in stile barocco, conserva al suo interno uno degli organi più importanti realizzati in Europa nell’Ottocento. Risalente al 1884, l’organo è prodotto dalla Walcker di Ludwigsbur, la celebre casa tedesca produttrice di organi dal 1780.

La Casa delle Teste Nere

Cosa vedere a Riga, la Casa delle Teste Nere

L’attrazione principale di Riga è tuttavia la Casa delle Teste Nere, un palazzo posto in Piazza del Municipio e in passato sede di una corporazione, quella delle Teste Nere per l’appunto. Qui i mercanti infatti si ritrovavano per discutere di affari e per implementare i commerci.
Oggi è sede dell’ufficio turistico della città.

OneMag-logo
Link-uscita icona  Scopri tutto sulla Casa delle Teste Nere di Riga

Art Museum Riga Bourse

Cosa vedere a Riga, Art Museum Riga Bourse

Tra le numerose cose da vedere a Riga, ci spostiamo di poco dal Duomo per raggiungere l’Art Museum Riga Bourse. Il museo è tra i principali dei Paesi Baltici e al suo interno ha sede una importante collezione d’arte. La sua sede è quella in passato occupato dall’edificio della Borsa di Riga, costruito il 1852 al 1855, in stile rinascimentale veneziano.
Oggi, dopo una completa restaurazione, ospita nei suoi 6 piani moderne sale espositive, varie esposizioni, sale per conferenze e un negozio di souvenir.

L’esposizione è concentrata sull’arte dal XIX al XXI secolo ma il richiamo principale sono i dipinti della scuola nordeuropea del XVII secolo. Interessante anche la magnifica collezione di porcellane dell’Europa occidentale del XVIII-XX secolo.
Al terzo piano dell’edificio merita invece approfondire la collezione proveniente dall’Estremo e dal Medio Oriente
.

Cosa vedere a Riga, il Museo dell’Occupazione della Lettonia

Riga, museo dell'occupazione

Altro edificio museale di rilevante importanza è il Museo dell’Occupazione della Lettonia, un momento di storia della città che racconta l’occupazione nazista e sovietica.
Il museo infatti ripercorre quasi 50 anni di storia, quello in cui la Lettonia entrò a far parte del regione sovietico. Furono anni difficili, il popolo lettone venne praticamente annientato e solo nel periodo della Seconda Guerra Mondiale la sottomissione venne mene.

Il Museo dell’Occupazione della Lettonia occupa una parte di rilievo tra le cose da visitare a Riga per conoscere la recente storia di un popolo oppresso. Anche l’edificio che ospita l’esposizione è in stile sovietico, realizzato nel 1971 come Museo dei Fucilieri Rossi, il corpo militare poi annesso all’Armata Rossa.

OneMag-logo
Link-uscita icona  Scopri tutto sul Museo dell’Occupazione di Riga

Altro da vedere a Riga

Cosa vedere nella città vecchia di Riga

Sempre in tema di occupazione, interessante è il Monumento alla Libertà.
Posto in un punto di unione tra il centro e la città vecchia, è tra i monumenti che raccontano la storia dell’esercito lettone impegnato nella guerra di Indipendenza.

Tra gli edifici storici non perdiamoci la Torre delle Polveri, un tempo parte della cinta muraria della città e oggi sede del Museo della Guerra.
Qua poco distante troviamo anche la Latvian National Opera, ovvero il teatro più importante della città e sede sia dell’Opera che del Balletto Nazionale.

La Chiesa di San Pietro è, dopo il Duomo, l’edificio religioso più importante.
Tra le cose da visitare a Riga, la chiesa viene anche vista per l’incredibile vista che si potrà godere dalla cima del campanile.
Altro edificio religioso imperdibile è la Chiesa della Madonna Addolorata, una tra le struttura più antiche di culto cattolico. Realizzata in barocco e in stile neo-rinascimentale, è tra le attrazioni più visitate di Riga.

Per concludere non perdiamoci una visita al Castello di Riga, edificato nel Trecento e completamente ricostruito nel XIX Secolo, oggi sede del Museo Straniero delle Arti e del Museo Nazionale di Storia della Lettonia.

Ma Riga è tanto altro ancora da scoprire, mettetevi in viaggio con noi per scoprire le incredibili meraviglie della capitale della Lettonia.

OneMag-logo
Link-uscita icona  Jurmala, la meta balneare lettone tanto apprezzata dai russi

Come raggiungere Riga dall’Italia

Cosa vedere a Riga, Lituania

Grazie a diverse compagnie low cost, Riga è una meta che raccoglie sempre più turisti.

L’aeroporto della città (RIX) è posto a una decina di km a ovest della città collegato direttamente con diverse città italiane, tra cui Milano Roma, Olbia, Venezia, Verona.
Durante il periodo estivo le città collegate aumentano.
Giunti in aeroporto sarà possibile arrivare a Riga con i bus mentre da qua partono anche i pullman che portano in diverse altre città, tra cui Minsk, Varsavia San Pietroburgo.

Se volete raggiungerla in treno, Riga è ben collegata con tutte le città della Lettonia e con alcune tra le principali città della Russia, Estonia e Bielorussia.

In auto sarà comodamente raggiungibile da Lituania, Russia e Bielorussia attraverso gli efficaci collegamenti stradali. Ricordatevi che in centro storico le auto non sono ammesse e che i parcheggi pubblici sono piuttosto costosi.
Gli Stati Baltici aderiscono all’Area Schengen, quindi non incontrerete particolari controlli di frontiera. Se però arriverete da Russia e Bielorussia dovrete affrontare il controllo doganale.

 

Scopriamo Riga
OneMag-logo
Riga, il castello sul fiume Daugava
Cosa vedere nella Città Vecchia di Riga
Riga, il Monumento alla Libertà
Casa delle Teste Nere, il medioevo di Riga
Cattedrale della Natività di Cristo di Riga
Mercato Centrale di Riga
Museo dell’occupazione della Lettonia a Riga
Riga, benessere e relax nelle SPA

Ultimo aggiornamento:29.01.2021


 

Condividi su: