Vence, cosa vedere nella graziosa cittadina in Provenza

Vence è un borgo medievale della Provenza, la nota regione della Francia, con circa 20 mila abitanti che si trova a soli 10 km dal mare. Tra le cose da vedere a Vence ricordiamo la Fontaine du Peyra,la cui acqua proviene dal fiume Foux, giusto poco sopra l'abitato. Da non perdere anche lo Chàteau de Villeneuve, con la sua torre di guardia del 12esimo secolo, dove nella fortezza oggi ha sede la Fondation Émile Hugues, museo di arte moderna e contemporanea. Nel borgo degli artisti, come chiamato familiarmente Vence, è indispensabile visitare il Museo Vence, dedicato a Matisse che qua ha vissuto Ecco cosa vedere a Vence, Francia.

Vence, il borgo medievale della Provenza

icona-articoloVence è un comune di quasi 20.000 abitanti situato nella regione della Provenza, in Francia. Situato in una posizione strategica, a 10 km dal mare, Vence divenne ben presto un’importante sede episcopale.
A Vence si vive in maniera semplice, senza troppe pretese. La città di Vence, infatti, è da vivere in modalità molto diversa dal resto della ‘Rivierà’. Qui il borgo medievale vince su tutto, il fascino genuino di una città che racconta di una storia semplice valorizzata dal suo territorio, ai piedi delle Alpi.
Scegliere Vence come meta di vacanze significa, quindi, rilassarsi e staccarsi dalla frenesia della città ma anche della costa poco distante.
Godiamoci Vence a piedi per scoprire gli anfratti più nascosti, i luoghi dello shopping, le attrazioni e per vivere come gli abitanti, in maniera del tutto rilassata.

La storia di Vence

Di Vence abbiamo notizia dal II secolo, quando Vence veniva fondato come piccolo villaggio gallo-ligure.
La sua storia, tuttavia, ci riporta agli inizi del secolo scorso quando Vence venne scelta da numerosi pittori, come Matisse, Chagalle e Picasso, come meta di soggiorno e di ispirazione. Nacquero qua grandi opere, sopratutto a metà del ‘900, quando furono anche aperte le prime gallerie d’arte, ancora oggi meta di numerosi appassionati.
Oggi la città è da vivere con passione, rispettosi sia dell’arte che del patrimonio artistico e culturale che la caratterizza.

Cosa vedere a Vence

Cosa visitare a Vence

Attraverso la Porte du Peyra, la porta principale risalente al 15esimo secolo, si riesce ad ammirare la Fontaine du Peyra, costruita nel 1822 per sostituire quella del 1578. La sua pura acqua minerale viene dal fiume Foux, poco sopra all’abitato. Su una vecchia targa di marmo sono elencati i diversi minerali presenti e le loro quantità.

Sul lato ovest della piazza sorge lo Chàteau de Villeneuve, con la sua torre di guardia del 12esimo secolo. Nel castello ha sede la Fondation Émile Hugues, una struttura museale con una raccolta permanente di arte moderna e contemporanea, qua inoltre vi si tiene una serie di mostre annuali.

La Place du Général de Gaulle, la piazza principale di Vence, è dominata dal Municipio e dalla cattedrale romanica, eretta nell’XI secolo sul sito di un tempio romano dedicato a Marte e restaurata nel periodo barocco.
Nel battistero potrete ammirare il mosaico di Chagall che rappresenta Mosè salvato dalle acque.

Vence Turismo

Cosa vedere a Vence: Cappella Rosario

Tra le cose da vedere a Vence merita indubbiamente una visita il Museo Vence, una mostra permanente dedicata a Matisse, affiancata a diverse mostre temporanee.
Una volta visitato il museo potreste anche recarvi alla Cappella del Rosario, il capolavoro di Matisse e definito come uno dei monumenti di arte sacra più rilevanti al mondo.
La costruzione ebbe inizio nel 1949, dopo circa un anno di studi e progetti, e si concluse nel 1951, anni in cui Matisse ha sempre ammesso di aver lavorato con estrema dedizione in un progetto tra i più intensi della sua carriera.
Altro momento storico e culturale di Vence è rappresentato dal Museo Witold Gombrowicz. Di recente inaugurazione, settembre 2017, l’esposizione è racchiusa nelle mura di Villa Alexandrine, l’edificio in cui lo scrittore polacco visse con sua moglie per quasi cinque anni.
La villa, edificata in stile Belle Epoque, è stata infatti acquistata dal Comune di Vence che, dopo averla restaurata in collaborazione con lo Stato della Polonia, l’ha resa disponibile al pubblico.
In un borgo come quello di Vence, quasi interamente consacrato all’arte, non mancate di passeggiare lungo le vie. Troverete anche molte gallerie, alcune anche aperte al pubblico. Fate due chiacchiere con gli artisti che incontrerete. Avrete modo di conoscere nel dettaglio sia Vence che il mondo dell’arte, tanto conosciuto quanto davvero misterioso.

Gli eventi di Vence

Cosa fare e vedere a Vence
Numerosi sono gli eventi che annualmente si svolgono a Vence.
Nei mesi più freddi potrete assistere al ballo di San Valentino e l’elezione della regina di Vence, avvicinandosi alla primavera è imperdibile invece l’incoronazione della Regina ed i vari momenti di folclore che riempiono le strade della cittadina.
Nei due mesi più caldi Vence esplode di eventi.
In questo periodo infatti si svolgono dei Festival musicali e anche la festa del Patrono, Santa Elisabetta. Il calendario si riempie grazie a numerose ‘notti bianche’ ed eventi organizzati per turisti e abitanti.
Durante il Natale anche Vence si trasforma regalando ai suoi visitatori un delizioso mercatino, una pista di pattinaggio e diverse attività pensate per i più piccini.
Vence, quindi, ha davvero da offrire per tutti.
Non dimentichiamoci anche gli eventi permanenti quali il mercato dei fiori che si svolge quotidianamente presso la Place du Grand Jardin.

Il mercato tradizionale si svolge invece il martedi e venerdi mattina mentre il mercoledi trova luogo il mercato dell’arte, con anche una corposa esposizione di libri di seconda mano, alcuni introvabili altrove. Il tutto avviene nella Place du Grand Jardin, dove invece di sabato troviamo il mercato biologico.
 
Scopri di più:
Condividi su: