Vancouver, scopriamo la metropoli canadese

Vancouver, scopriamo la metropoli canadese ricca di cultura e allo stesso tempo moderna e innovativa. Tra le cose da vedere a Vancouver citiamo il Seawalk, una passeggiata lunghissima che arriva sino allo Stanley Park, attraversando il porto cittadino, lo Yaletown Ferry Dock, un porticciolo per le navette che portano a Kitsilano, il vecchio quartiere hippy della città, ed il Capilano Suspension Bridge Park sulle sponde del fiume Capilano Ecco Vancouver, Canada3 min


0
11 shares
Cosa vedere a Vancouver

Cosa vedere a Vancouver,
la metropoli canadese

icona-articoloIl clima è mite, l’area metropolitana è ben inserita nel contesto naturale ed è a misura di persona: le condizioni per visitare Vancouver ci sono tutte, non resta che partire. Perché una volta arrivati si potrà godere del turbinio di colori che caratterizza la città ed avvolge i visitatori.

Per scoprire la metropoli canadese bisogna partire dalla sua parte più antica, Gastown che prende il nome da  John ‘Gassy Jack’ Deighton il capitano di vascello che qui costruì il primo saloon. 

Questa parte della città mantiene intatto lo stile vittoriano della sua architettura caratterizzata da palazzi a mattoncini rossi e strade acciottolate. Tra Cambie Street e Water Street c’è persino un antico orologio a vapore. E la sera, quando si accendono i lampioncini, l’atmosfera diventa ancor più suggestiva e sembra di tornare indietro nell’Ottocento.

Cosa vedere a Vancouver

Cosa vedere a Vancouver

Accanto al quartiere antico si trova il Canada Place, un edificio a forma di vele che serve da boardwalk e da stazione marittima per la partenza delle navi da crociera. E da qui si muove il Seawalk, una passeggiata lunghissima che arriva sino allo Stanley Park, attraversando il porto cittadino.

Tra le cose da vedere a Vancouver proprio lo Stanley Park è da non perdere. Un gioiello naturale da ammirare quasi trattenendo il fiato per non interrompere l’incanto di questa meraviglia. Ci sono antichi totem indiani e due laghetti, spiagge e piscina bordo mare, piste ciclabili sentieri pedonali ed un enorme parco giochi.

Ed interamente visitabile seguendo un percorso pedonale circolare che offre anche una splendida vista sul mare. Al fascino della natura si contrappone quello più modaiolo dell’altro quartiere di Vancouver, Yaletown. Nato come zona industriale è stato interamente riqualificato sino a diventare il luogo preferito dai giovani.

OneMag-logo
Victoria, il volto britannico del Canada

La movida di Vancouver

Cosa vedere a Kitsilano

Qui la sera prende vita la movida tra bistrot e locali, ristoranti e birrifici sorti lì dove c’erano i magazzini del cantiere ferroviario. Qui si trova anche lo Yaletown Ferry Dock, un porticciolo per le navette che portano a Kitsilano, il vecchio quartiere hippy della città. Oggi è una zona residenziale votata al benessere con una piscina comunale a bordomare e giardini pubblici nei quali i residenti si ritrovano per fare yoga. Qui si svolge il KitsFest, un evento dedicato allo sport con sessioni di yoga al tramonto che fanno bene al fisico ed allo spirito.

La cultura di Vancouver

Cosa vedere a Vancouver

La città è, ovviamente ricca di musei e monumenti che ne raccontano la storia, ma il suo fascino esplode soprattutto all’esterno. E tutto qui è predisposto per consentire di scoprire e conoscere le bellezze locali.

Con una navetta gratuita dal centro di Vancouver si arriva al Capilano Suspension Bridge Park sulle sponde del fiume Capilano. Questo immenso parco sorge nella circostante foresta pluviale ed offre attrazioni affascinanti che coniugano al meglio natura e cultura senza far mancare l’avventura. Proprio qui si trova il Capilano Bridge, un ponte sospeso lungo 137 metri a 70 metri di altezza sul fiume. Un’altra attrazione, un po’ meno adrenalinica e più avvincente per i piccoli, è il Treetops Adventure, un percorso di ponti tra le sequoie.

Per chiudere in bellezza il tour di Vancouver non si può saltare né il Cliffwalk, la passeggiata sulle passerelle di vetro sospese nel vuoto né il giro in idrovolante sulla baia. Ed ovviamente prima di ripartire fermatevi a Granville Island.

Questa vecchia area industriale oggi è perfettamente riqualificata e raggiungibile via mare dove c’è il Mercato omonimo: un potpourri di profumi e sapori offerto sui banchi colmi di primizie e prodotti di qualità.


Like it? Share with your friends!

0
11 shares