Valsesia, turismo nella valle più verde d’Italia

Valsesia, turismo nella valle più verde d'Italia dove lo sport e la natura fanno da padroni. Scopriamo la Valsesia.

Valsesia, sport e natura

La Valsesia è la valle situata a nord di Varallo. Comprende due valli minori, la Val Mastallone e la Val Sermenza, oltre agli spartiacque delle vicine Valle Anzasca e Valle di Gressoney.

Le valli pittoreschi della Valsesia

La zona più pittoresca della Valsesia la si può facilmente trovare nel tratto al di sopra di Varallo, detta anche Val Grande o Alta Valsesia.
Come per molte altre vallate alpine, la Val Grande è un’incantevole miscela di paesaggi di campagne e montagne, nonché località turistiche per sport invernali ed escursionismo estivo.

Le attività da fare in Valsesia

Il Sesia offre emozionanti discese in canoa, kayak, rafting e molte altre attività. Uno dei principali centri per gli sport acquatici è Scopello.
Negli uffici turistici troverete tutte le informazioni sugli operatori del settore. Per molti visitatori, l’attrattiva principale sono le tradizioni walser, una popolazione di origine germanica che abita le regioni alpine attorno al massiccio del Monte Rosa della zona.

Visitare VercelliTurismo a Vercelli, viaggio nel Piemonte romanico
Turismo a Vercelli, viaggio nel Piemonte romanico dalle risaie al Duomo attraversando la Basilica di S. Andrea. Scopriamo Vercelli.

Continua a leggere

I villaggi della Valsesia

Si tratta di un pilastro portante di questa cultura, introdotta dai coloni svizzeri provenienti dal regno dei Valois, una dinastia che governò la Francia dell’era rinascimentale, nel 13esimo secolo. Ognuna di queste vallate ha un villaggio walser: Rimella in Val Mastallone, Rima in Val Sermenza e Alagna in Val Grande.

Il primo, e più antico, tra questi paesi è Rimella. Situata in cima alla valle, a 20 km da Varano. Qui, come altrove, la lingua, le tradizioni, e l’architettura tipica delle case in legno e pietra dei walser sono ancora egregiamente conservate.

Rima, situata in posizione spettacolare, è servita da una strada secondaria che termina a nord di Balmuccia.
Gli abitanti walser del villaggo sono noti da molto tempo per la loro abilità da stuccatori; nel passato trovarono impiego presso corti reali e imperiali, anche in luoghi lontanissimi, come ad esempio Mosca. Al di là dell’interesse per le tradizioni walser, questo paese è il più alto della Valsesia ed è un ottima base per la visita a una delle zone protette più elevate d’Europa, il Parco Naturale Alta Valsesia.

Le escursioni nella Valsesia

Un’escursione che merita di essere fatta è quella che, tramite i vari sentieri, raggiunge il Rifugio Valle. Il primo luogo dove fare tappa è poco dopo Balmuccia, Scopa. Il paese è principalmente caratterizzato da un’antica chiesa parrocchiale, restaurata nel 1720, che ospita affreschi del 15esimo secolo.
Dopo circa 3 km è posizionata Scopello, località nota per la stazione turistica (sia invernale che estiva), con impianti collegati per l’Alpe di Mera a sud, per escursioni e vasti panorami sul Monte Rosa.

Cosa visitare nei villaggi

Visitare villaggi di Valsesia

Da non perdere assolutamente la chiesetta di Scopello, dedicata alla Madonna Nera, invocata dai pastori che costruirono la chiesa nel 17esimo secolo per proteggere dai lupi le loro greggi.
A Riva Valdobbia, sulla facciata della chiesa di San Michele vi è un spettacolare affresco, il Giudizio Universale, risalente alla fine del 16esimo secolo.

In estate da qui è possibile iniziare numerose escursioni, come pure da Alagna. Tra queste la facile passeggiata nella Val d’Otto a sud dell’abitato, la camminata verso i pascoli dell’Alpe Pile e le salite più impegnative ai vari rifugi di montagna sulle pendici del Monte Rosa. Alpinisti ed escursionisti esperti, allenati e provvisti dell’equipaggiamento necessario possono spingersi sino al Rifugio Margherita, il più alto d’Europa.

A circa 2 km da Alagna Valsesia sorge l’insediamento di Pedemonte, dove si trova il Walsermuseum. Gli oggetti esposti narrano le tradizioni e illustrano l’artigianato artistico della cultura dei Walser.

Scopri di più:

Visitare Cingoli, il borgo marchegiano
Scopriamo Tremezzo, il borgo lombardo

 

Condividi su: