Condividi su:

Guida della Valpolicella

icona-articoloLa Valpolicella è la zona collinare situata ai piedi delle Prealpi Veronesi, in Veneto. Questa area comprende il territorio di sette comuni, tutti appartenenti alla provincia di  Verona.

Famosa per il suo vino, la Valpolicella è una delle destinazioni più amate in Veneto, favorita dall’ottima posizione a metà tra Verona ed il Lago di Garda.

Cosa vedere nella Valpolicella

Cosa vedere nella Valpolicella

Sono tante le possibilità turistiche della zona della Valpolicella, alcune della quali possono prevedere una escursione nel vicino Lago di Garda.
La costa veronese del Benaco, ricca di centri termali, attira i turisti da tutta l’Europa per l’estremo relax che non manca in quest’area.
Ma, primo fra tutti, la Valpolicella richiama i turisti interessati all’enologia.

La vinificazione nell’area della Valpolicella

Valpolicella, veduta

La Valpolicella è chiamata anche la “valle delle molte cantine“.
Il suo nome ha le origini antiche, risalenti al periodo di massimo splendore greco. È stata proprio la popolazione greca a introdurre la celebre tecnica dell’utilizzo di uva parzialmente appassita.

L’area della Valpolicella è stata la prima nella penisola italiana ad aver utilizzato questa tecnica, ottenendo un prodotto dal sapore eccezionale, lo stesso che viene gustato anche oggi. L’Amarone è il nome di uno dei più celebri vini prodotti in zona, un vino rosso passito secco DOCG prodotto esclusivamente in questa area collinare.

Anche le colline rappresentano uno dei principali fattori per cui l’area della Valpolicella è amata in tutta Europa.
Provate a gustarvi un Recioto della Valpolicella, altro vino rosso passito dolce. Fatelo magari in uno dei tanti ristoranti sopra le colline e gustatevi oltre al vostro calice anche il magnifico panorama, caratterizzato dal contrasto tra la terra e lago.

Dove si trova la Valpolicella

Dove si trova la Valpolicella

La Valpolicella, situata ai piedi del Monte Lessini, è una delle poche valli europee che possiede un microclima perfetto per la coltivazione dei vigneti, grazie soprattutto al corpo acquatico del Garda e alle Alpi.
La troviamo nella zona collinare prima delle Prealpi Veronese, confinante a sud con l’Adige, a est con la Valpantena, a ovest dal Monte Pastello e a nord, infine, proprio con il Monte Lessini.

Il suo territorio comprende sette differenti comuni, ovvero Marano di Valpolicella, Negrar, San Pietro di Cariano, Sant’Ambrogio di Valpolicella, Pescantina e Sant’Anna d’Alfaedo.

La fusione delle brezze provenienti da nord e ovest permette di ottenere una temperatura e un clima ideale per le radici dei vigneti, che si nutrono maggiormente. Di conseguenza anche gli stessi frutti assumono un sapore più vivace.

Cosa fare nella Valpolicella, i tour enogastronomici

Cosa vedere nella ValpolicellaNell’area della Valpolicella, comprendente i 7 comuni storici, sono presenti diverse ville e diverse pensioni, ognuna delle quali che propone un proprio tour enogastronomico locale.

Alcune di queste ville e pensioni ospitano anche una propria cantina nobiliare, anche se già il semplice soggiorno e l’abbondante degustazione enogastronomica rende ognuna di queste località perfette per un weekend.

Cosa visitare nella Valpolicella

Il Ponte di Veja, Valpolicella
Il Ponte di Veja

Molti dei visitatori si fermano principalmente per un weekend nella Valpolicella, grazie alle alle attività ed attrazioni che offre l’intera area.

La zona, principalmente vinicola come visto, è ricca di alberi da frutto e viti che caratterizzano l’intera immagine tipica del paesaggio.
Con un breve giro nelle strade tortuose si potrà accedere alle diverse attrazioni, come quelle presenti nelle ricche ville della zona, spesso aperte per qualche degustazione.
Se volete immergervi nella vera cultura locale provate a soggiornare nella Villa Serègo Alighieri, realizzata proprio dai discendenti di Dante che qui in Valpolicella si sono stabiliti.

Cosa vedere nella Valpolicella
Sant’Anna d’Alfaedo

Nel comune di Sant’Anna d’Alfaedo trovi una delle cose da vedere nella Valpolicella. Parliamo del Ponte di Veja, il più grande ponte naturale d’Europa.
Sempre qui troviamo anche il Museo Paleontologico e Preistorico, istituzione inaugurata nel 1961 e trasferita in una sede più spaziosa nel 1998.
E’ uno dei musei più ricco di reperti preistorici, ricco di pezzi rari ed unici al mondo, ritrovati durante l’estrazione della pietra della Lessinia nelle vicine cave del Monte Loffa.

Cosa vedere nella Valpolicella
Fumane

A Fumane invece è imperdibile il Parco delle Cascate di Molina, un meraviglioso percorso tra laghetti, cascate e rocce a picco.
Da non perdere a Pedemonte, siamo nella provincia di Vicenza, la Villa Serègo Santa Sofia, l’unica villa palladiana dei dintorni. Di proprietà privata, la villa è ornata da colonne in stile ionico, ed è tra le cose da vedere nella Valpolicella. Se fortunati potreste anche vederne l’interno.

A San Giorgio di Valpolicella, piccolo borgo non semplicissimo da raggiungere, troviamo la chiesa di San Giorgio, costruita nel XIII secolo. I suoi interni custodiscono numerosi affreschi ed un altare di colonne longobardo, risalenti al VIII secolo.

OneMag-logo
Bibione, guida turistica della terza località balneare italiana

Le terme nell’area di Valpolicella

Lazise, parco termale Aquardens
Ph aquardens.it

Si chiama Aquardens ed ospita ben 11 grandi vasche, interne ed esterne, con una temperatura dell’acqua che arriva a toccare i 37° C.
Il centro, aperto tutto l’anno, ospita anche innumerevoli grotte, che unite alle sostanze benefiche dell’acqua, sono un’ottimo toccasana per la salute.

Se si decide di intraprendere un viaggio più lungo, sempre sul Lago di Garda è presente il magnifico borgo di Sirmione, simbolo d’eccellenza dell’eleganza e del piacere che il lago offre.

Il borgo di Sirmione, in provincia di Brescia in Lombardia, rappresenta una delle migliori testimonianze dell’epoca preromana e medievale. La struttura urbana e gli edifici infatti sono stato costruiti durante queste due avvincenti epoche storiche.


 

Condividi su: