Universal Studio Japan, il parco divertimenti di Osaka

Universal Studio Japan, il parco divertimenti di Osaka


Condividi su:

Universal Studio Japan, Osaka

Tutti gli articoli del Giappone

Osaka, Universal Studio Japan, mappa
© Google Maps

icona-articoloOmonimo dell’omonimo parco di ⇒ Orlando, l’Universal Studio Japan di Osaka è stato inaugurato nella baia della città nel 2001. E’ stato il primo parco della Universal ad aprire in Asia diventando in pochi anni il parco a tema tra i più visitati di tutto il paese. Suddiviso in 10 aree tutte ambientate nel mondo cinematografico, da qualche anno a questa parte è “Wizarding World of Harry Potter” quella che riscuote in assoluto maggior successo. Entrate con noi nell’Universal Studio Japan di Osaka per scoprire come trascorrere una meravigliosa giornata di divertimento in famiglia.

Guida dell’Universal Studio di Osaka

Universal Studio Japan, mappa del parco
© Google

Scopriamo le attrazioni dell’Universal Park di Osaka attraverso la mappa del parco.

Hollywood

Subito dopo aver varcato l’ingresso vi troverete nella zona Hollywood dove, oltre alle attrazioni, avrete modo di trovare vari ristoranti e aree dedicate allo shopping.
Le attrazioni sono presenti nella prima sezione sono la montagna russa The Ride, una sorta di corsa con una colonna sonora sempre attuale e diversa; The Ride Backdrop, la montagna russa che viaggia all’indietro con una crescente emozione derivata dall’incognita del percorso e infine Space Fantasy – The Ride, la terza montagna russa con tema spazio, dove salirete su una astronave per una avventura incredibile.

New York

Proseguite il vostro percorso rimanendo a sinistra per trovare la sezione New York con un’unica attrazione ma tra le più visitare del parco. Siamo nell’Amazing Adventures Spider-Man 4K3D – The Ride, una montagna russa che per 7 anni consecutivi ha vinto il premio come migliore attrazione del genere grazie alla tecnologia 4K3D. Saranno gli effetti speciali a coinvolgervi come non mai.

OneMag-logo
Link-uscita icona Dall’attrazione alla città di New York, pronti a scoprire la Grande Mela?

Minion Park

Studio Universal di Osaka, Minion Park

Proseguiamo mantenendo la sinistra per raggiungere la recente area dedicata ai Minion, quelli di Cattivissimo Me, sezione inaugurata nell’Aprile 2017. Siamo nell’area dedicata ai Minion più grande del mondo dove sarà possibile salire su un veicolo e scoprire il laboratorio di Gru, percorso che vi permetterà di trasformarvi in  un vero Minion. E’ una corsa elettrizzante e quindi non adatta ai bimbi più piccoli. L’area si completa con numerosi spettacoli, eventi, un ristorante a tema e tanti negozi con un’assortimento di Minion davvero introvabili.

San Francisco

Dopo essere stati a New York, è il momento di passeggiare nell’iconica città californiana, nella zona portuale, con tanto di quartieri come il Fisherman’s Wharf e Chinatown. Siamo a ridosso della laguna con il vantaggio quindi di riuscire a godere dei sapori e dei profumi tipici del mare. Qui l’attrazione a cui partecipare è Backdraft, dove si avrà modo di assistere al dietro alle quinte delle riprese.

OneMag-logo
Link-uscita icona Un viaggio su tutto il Pacifico, scopriamo il Fisdherman’s Wharf e Chinatown di San Francisco

Jurassic Park

Interessante anche un viaggio nel mondo dei dinosauri di Jurassic Park con The Flying Dinosaur, un ottovolante che si muove al contrario, altra giostra quasi banale ma qua assolutamente rivista e da provare. Sempre a Jurassic Park fatevi un giro in barca nella foresta tropicale, altra sensazione da provare.

Amity Village

Visitiamo il luogo di fantasia immaginato da Steven Spielberg che ha fatto da sfondo alla pellicola del 1975 Lo Squalo. Ricordiamo che l’ambientazione del film, e dei meno fortunati sequel, fu quella dell’Isola di Amity. Riprodurre un’isola del genere in un parco divertimenti, logicamente, risulta abbastanza complicato, quindi si è optato per presentare un piccolo villaggio di pescatori. Dentro l’Amity Village troviamo l’attrazione JAWS, dal titolo del film, un rigenerante tour in barca con tanto di guida turistica che vi accompagna nella tipica atmosfera della costa altantica del Nordamerica. Attenzione però, lo squalo nuota affamato nelle acque dell’Amity Village.

OneMag-logo
Link-uscita icona Scopri tutto quanto sul Quartiere Kita di Osaka

WaterWorld

La prossima area, a breve distanza dall’Amity Village, è il WaterWorld, che permette di rivivere l’omonimo film campione d’incassi del 1995, una delle produzioni cinematrografiche più costose della storia. Sedetevi comodi in uno dei ben tremila posti a sedere e lasciatevi avvolgere dall’ambientazione distopica e post-apocalittica di cui è stato tanto apprezzato il film. A rotazione vi attende uno spettacolo teatrale di 20 minuti circa, ricco di azione, che vi lascerà col fiato sospeso per l’intera durata.

OneMag-logo
Link-uscita icona Scopri tutto quanto sul Quartiere Kita di Osaka

Universal Wonderland

Nelle vicinanze si trova la sezione Universal Wonderland, un’area dedicata ai bimbi più piccoli, con la classica giostra delle tazzine che in questo caso sono dei muffin di Hello Kitty, giostre con Snoopy “volanti”, un carosello e macchinine su cui guidare nel mondo del buffo Elmo. Con oltre 30.000 metri quadrati di spazio, i vostri bimbi rimarranno innamorati da questo magico mondo roseo accompagnati da Elmo, Snoopy ed Hello Kitty, grazie a oltre 30 attrazioni ognuna unica e diversa dall’altra.
Certo, voi genitori non avrete molto di cui divertirvi, ma lasciate un po’ di spazio anche ai vostri piccoli!

Wizarding World of Harry Potter

Gli Universal Studios di Osaka

Una volta usciti da Universal Wonderland, si entra nel Wizarding World of Harry Potter, il mondo magico di Harry Potter: è sufficiente seguire la folla e attraversare una misteriosa foresta incantata per accedere a questo mondo dominato dall’incredibile riproduzione del Castello di Hogwarts. Le principali attrattive di questo luogo sono la “Harry Potter and the Forbidden Journey” un viaggio che vi porterà attraverso il mondo di Harry Potter e le montagne russe Hippogriff. Ma la parte più bella è sicuramente l’ambientazione di questa sezione: osservata la famosa ferrovia Howgarts Express e passeggiate tra i negozi dal profilo stregato.

Essendo l’attrazione che richiama maggiormente il pubblico da ogni parte del mondo, ecco cosa ci attende nell’area dedicata al magico mondo del ‘maghetto’ inglese.
L’accesso dagli Universal Studios è quasi nascosto, un percorso coperto dalla fitta vegetazione ma che non sarà difficile da trovare. Lungo il sentiero che vi condurrà nell’area, sentirete una serie di rumori insoliti, effetti il cui volume tenderà a salire più vi avvicinerete all’ingresso. Avrete finalmente raggiunto Hogsmeade.

Il villaggio di Hogsmeade è la rappresentazione del paesino inglese popolato unicamente da maghi. E’ posto nella zona nord rispetto al Castello di Hogwarts e al suo interno vi attenderanno i piccoli maghetti che vivono nei cottage con tetti di paglia e diversi negozi.
Al vostro arrivo nel villaggio rappresentato qui ad Osaka troverete ad attendervi la locomotiva, un vero e proprio treno che conduce ad Hogwarts.

Da qui in poi tutto il vostro mondo che vi circonda è esattamente quello del libro, dai venditori di burrobirra ai negozi, compreso quello di bacchette magiche che abbiamo conosciuto nel primo episodio della saga.
Guardatevi attorno non solo per scoprire ogni singolo dettaglio ma anche per cercare una delle diverse rappresentazioni che sono solite svolgersi. E mentre cercate il vostro negozio preferito non sarà difficile trovare una sfida tra maghi o passeggiare tra gli studenti di Hogwarts. Esperienza da non perdere, specie se avete apprezzato i libri di J.K.Rowling.

Consigli e come arrivare

Universal Studios di Osaka

Come logico aspettarsi, durante il weekend il Parco Universal risulta piuttosto affollato e le code possono aumentare fino a raggiungere anche le 2 ore di attesa. Oltre alle attrazioni, preparatevi anche a fare code per mangiare o semplicemente per andare in bagno.
Cercate i tanti pannelli informativi sparsi per tutto il parco per ricevere le informazioni, in tempo reale, sui tempi di attesa e regolatevi di conseguenza.

All’interno degli Studios trovate un ottimo servizio di assistenza clienti, anche in inglese, che sarà in grado di aiutarvi durante qualsiasi tipo di imprevisto. Ricordate che non è possibile portare all’ingresso dei parchi cibo o bevande, quindi evitate di portarne, vi saranno sequestrati all’ingresso. Un’area picnic è presente fuori dal parco ma una volta usciti non sarà più possibile rientrarvi.

Per raggiungere gli Universal Studios di Osaka potrete prendere il treno e scendere alla fermata “Universal City”. Se vi trovate in città salite sulla monorotaia e cercate il percorso più comodo per voi, anche se probabilmente vi troverete costretti a fare diversi cambi.
In linea di massima dovreste raggiungerlo in meno di 60 minuti da qualsiasi parte di Osaka.
E’ ottimamente collegato con due bus di linea con l’aeroporto Kansai e Itami.

La maniera migliore per muoversi e raggiungere gli Studios, e qualsiasi altra attrazione della città, è acquistare il Japan Rail Pass (lo troverete spesso abbreviato in JR Pass), una formula di viaggio ideale per scoprire il Giappone in treno. Lo troverete con valità di 1, 2 o 3 settimane.

Biglietti e altre info

Universal Studio di Osaka

Il biglietto normale di accesso è lo Studio Pass, acquistabile anche in forma di abbonamento annuale che garantisce entrate illimitate. Una volta in possesso dello Studio Pass potreste decidere di aggiungere l’opzione Universal Express Pass che, mediante percorsi dedicati, vi consente di risparmiare tempo sull’ingresso delle attrazioni.
Ci sono tuttavia anche altre tipologie di biglietto e formule.
Tutte le info sono disponibili sul sito ufficiale degli Universal Studios di Osaka

Dal sito ufficiale avrete modo anche di prendere visione degli orari ma, come del resto ben indicato, gli stessi possono camiare senza preavviso per diverse ragioni, non solo quelle metereologiche. In linea di massima l’apertura avviene tra le 8 e le 9 del mattino e la chiusura tra le 19 e le 21 ma possono esserci prolungamenti o orari ridotti.
Prima di incamminarvi verificate se il parco è aperto.

 

Condividi su: