Condividi su:

Tupiza, Bolivia

Tutti gli articoli della Bolivia

Cosa vedere a Tupiza, mappa
© Apple Maps

Icona articolo

Nonostante non sia certo la località più nota della Bolivia, Tupiza negli ultimi anni sta lentamente conoscendo l’attenzione dei viaggiatori. Sono poco più di 40.000 gli abitanti che vivono in questa città del sud del paese, al confine con l’Argentina, raggiungibile in treno da Uyuni con un viaggio della durata di 6 ore. I 207 km che la separano da Uyuni, città nel sud-ovest della Bolivia nota per ospitare le più grandi saline del mondo, attraversano l’altopiano boliviano e le sue valli, un percorso totalmente da ammirare senza alcuna fretta.

Tupiza richiama turisti anche dalla vicina Argentina che la scelgono per i suoi paesaggi e le tante formazioni geologiche che compongono il suo territorio. Qui sono i canyon ad attrarre principalmente pubblico, specie nel periodo estivo quando la meta diventa interessante anche per gli escursionisti. Da qui poi si parte per esplorare al contrario la salina di Uyuni e per il Sud Lípez, una delle provincie che appartengono alla Bolivia meridionale. Tupiza rimane comunque raggiungibile anche da Sucre e da La Paz, oltre che da tante altre città di tutta la Bolivia.

OneMag-logo
Link-uscita icona 10 luoghi da visitare in Sud America per un viaggio alternativo

Cosa vedere a Tupiza, Bolivia

Cosa vedere a Tupiza, veduta
© Mariun Von Rosti / Flickr

Tupiza non è una città che richiama turisti per le sue attrazioni, spesso i turisti la saltano oppure la valutano come meta di riposo tra uno spostamento e l’altro. La città effettivamente non ha molto da offrire ma sono i suoi dintorni a raccogliere invece i migliori consensi. Grazie a un clima piacevole, con precipitazioni quasi del tutto assenti, Tupiza è mite tutto l’anno e nei mesi centrali estivi, da giugno a inizio settembre, calda ma secca, quindi sopportabile. Di sera e di notte le temperature scendono e quindi meglio considerarlo se avete deciso di trascorrervi la notte.

I dintorni di Tupiza

Potrà sembrare insolito ma prima di parlare di cosa vedere a Tupiza inizieremo a descrivere i suoi dintorni, quelli caratterizzati da una natura incontaminata. Inutile nascondere che il fascino di questa città è racchiuso al di fuori dalle mura urbane, territori perfetti per gli amanti del trekking in un paesaggio maestoso e unico. Per attraversarli potrete scegliere di andare a cavallo, opzione tuttavia che ci sentiamo di scoraggiare, oppure in jeep, alternativa comoda ma che consentirà di ammirare solo marginalmente i dettagli. Meglio indubbiamente scegliere di passeggiare indossando scarpe comode, un cappello e gli immancabili occhiali da soli.

Essendo una zona ventosa, meglio portare con se anche una piccola giacca in grado di proteggervi nel caso di una giornata particolarmente ventosa e naturalmente le dotazioni di sicurezza, quali acqua e cibo. Se viaggiate in tour organizzato probabilmente non vi serviranno. Se avete deciso di visitare Tupiza in autonomia, non sarete certo gli unici, non dimenticatevi inoltre una mappa ma meglio magari chiedere una guida in città, ne troverete molte a prezzi assolutamente convenienti. Il punto di partenza ideale potrebbe essere quello di El Angosto, un tunnel scavato in una montagna e a pochi minuti dal centro urbano. Da qui dirigetevi verso l’incrocio dei due fiumi, il San Juan del Oro e Tupiza, dove potrete anche fare un rigenerante bagno.

Tra le cose da vedere nei dintorni di Tupiza merita una insolita formazione rocciosa nota come La Torre oppure proseguire, invece che attraversando le rocce, solcando i fiumi. Qualunque sia il percorso scelto, Quebrada è una delle mete che merita essere raggiunta, una valle piacevole con formazioni di rocce multicolore che si affacciano sul fiume. Se volete ammirare il panorama, Oroyoj è una meta suggerita e le rocce qua possono essere osservate da un punto più alto, quello di un ponte che attraversa il fiume. Proseguendo la vostra passeggiata troverete alcuni piccoli villaggi formati da casa di argilla, probabilmente abitate solo dagli abitanti di Tupiza che qua scelgono di fermarsi qualche ora o al limite una notte. Concludete il vostro percorso al Canyon del Duende, 9 km da Tupiza, raggiungibile solo dopo una lunga passeggiata che potrà richiedere anche una mezza giornata.

OneMag-logo
Link-uscita icona Museo Nazionale d’Arte, La Paz | Museo Nacional de Arte

Cosa vedere a Tupiza centro urbano

Cosa vedere a Tupiza, veduta città

Tupiza è una città dai ritmi lenti, più lenti rispetto le altre città della Bolivia. Se avete prima visitato i suoi dintorni, una volta entrati nel nucleo urbano avrete davvero l’impressione di essere entrati in un vecchio villaggio del wild west, facilmente esplorabile a piedi e con poche macchine che disturberanno la vostra passeggiata. Iniziate a conoscere Tupiza dalla sua piazza principale, l’unica vivace del posto con nonni e bambini pronti a giocare e i tanti abitanti dediti a trascorrere il tempo davanti a una tazza di caffè.

Da qui sarà facile raggiungere la Cattedrale e alle sue spalle un sentiero che permetterà di salire fino a raggiungere un belvedere da dove ammirare l’intero panorama. Dopo aver scoperto interamente Tupiza dall’alto è il momento di scendere per raggiungere il Mercado Negro, un mercato al coperto letteralmente scuro e buio con tante bancarelle pronte a vendervi le specialità gastronomiche del territorio, una cucina non troppo conosciuta ma con alcune ricette che meritano essere provate. Il Mercado Negro ricorda tuttavia, per alcuni tratti, il Mercado de las Brujas di La Paz.

Per concludere la vostra visita a Tupiza prendetevi del tempo per visitare la Iglesia Matriz e le altre piazze della cittadina, tra cui la Plaza Obelisco e la Plaza de la Madre. La piazza principale già vista prima, la Plaza Principal, è a poca distanza.


 

Condividi su: