Tromso, cosa vedere nella città dell'aurora boreale

Tromso, cosa vedere nella città dell’aurora boreale


Condividi su:

Cosa vedere a Tromsø,
la città dell’aurora boreale

Tutti gli articoli della Norvegia
Cosa vedere a Tromso, mappa
© Apple Maps

icona-articolo

Circondata da montagne e fiordi, Tromsø è definita la capitale artica per la sua posizione all’interno del Circolo Polare Artico. Tromsø è la città più densamente popolata di tutto il settentrione della Norvegia. Si trova sull’isola di Tromsøya, sullo stretto che separa la terraferma dall’isola di Kvaløya. La città è suddivisa in due parti, la prima che caratterizza il centro storico ed è interamente sull’isola mentre il fulcro urbano, la seconda parte, si trova invece sulla terraferma. Il collegamento fra le due aree cittadine è garantito con ponti e tunnel posti nel mare.

Qui l’inverno ha temperature rigide, costantemente sotto lo zero di parecchi gradi ma ciò nonostante richiama un gran numero di turisti. Qui infatti si viene per scoprire l’aurora boreale ma anche per ammirare i fiordi mentre si avvistano le tante balene che appariranno a pochi metri di distanza. Al vostro rientro in città, Tromsø saprà sicuramente riscaldarvi nei suoi tanti locali e ristoranti, pronti a farvi scoprire la gastronomia tipica e anche come divertirsi nelle discoteche e nei music club dove invece ascoltare musica dal vivo.

 

Cenni storici

Cattedrale artica nella città di TromsoDefinita anche la Parigi del Nord, Tromsø è la capitale sociale e culturale della Norvegia settentrionale. La sue origini sono in epoca medievale, periodo in cui i tanti marinai la sceglievano per riposarsi dopo i lunghi viaggi in mare. Nel 1794 il porto con qualche casupola divenne città, diventando uno dei principali porti commerciali della Norvegia.

Fu nel XIX secolo tuttavia che Tromsø crebbe di notorietà, secolo in cui i marinai qua residenti scelsero di affrontare il viaggio alle isole Svalbard, la parte più a nord del paese. L’obiettivo dei marinai non era quello di esplorare il territorio ma prettamente economico: qui si veniva infatti per cacciare volpi artiche, orsi e renne. Fu anche il periodo in cui Tromsø divenne nota come punto di partenza per le spedizioni artiche.

Nel XX secolo, la città è diventata demograficamente più importante e con numerose industrie e anche una università, segno che Tromsø voleva assolutamente collocarsi come una realtà urbana completa e assoluto. Il suo porto è altresì cresciuto e il suo clima, pur mantenendosi sotto lo zero in inverno, è sopportabile grazie alla corrente del Golfo che la mantiene coperto.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  La notte polare della Norvegia, lo spettacolo naturale da non perdere

Cosa vedere a Tromsø

Tromsø è una delle città che viene visitata per il sole di mezzanotte e per la sua notte polare. Il primo evento è quello che ha inizio il 21 maggio con termine al 23 luglio; la notte polare è invece il fenomeno che sarà possibile osservare dal 23 novembre al 18 gennaio. Sono i due momenti più suggestivi per visitare la città e considerati il periodo di maggior affluenza turistica. Una delle modalità per osservare entrambi i fenomeni è quella di salire sulla cima del monte Storsteinen, facilmente raggiungibile grazie a una comoda ferrovia. Da qua, oltre che un panorama incredibile che permette di vedere i fiori dall’alto, troverete anche una delle visuali perfette per osservare i due fenomeni per cui la città è nota. Pronti ora a scoprire cosa vedere a Tromsø?

 

Numero 1 (uno) OneMag

Centro storico

Cosa vedere a Tromso, centro storico

La città è divisa in due principali grandi aree, facilmente riconoscibili per la loro peculiare posizione. La prima, definita l’area storica della città, si sviluppa sull’isola di Tromsøya, mentre la seconda zona…
Leggi tutto


Numero 2 (due) OneMag

La Cattedrale Artica

Cosa vedere a Tromso, Cattedrale Artica

Nell’area moderna di Tromsø si trova quella che è una delle principali attrazioni cittadine, situata a breve distanza dalla costa: la sontuosa Cattedrale Artica (o Cattedrale dell’Artico) …
Leggi tutto


Numero 3 (tre) OneMag

Museo dell’Università

Cosa vedere a Tromso, il Museo dell'Università

A nord rispetto il centro storico della città ha sede la moderna Università di Tromsø, la più antica istituzione scientifica della Norvegia settentrionale, fondato nel 1872 e incorporato nell’Università di Tromsø …
Leggi tutto


Numero 4 (quattro) OneMag

Museo Acquaria Polaria

Cosa vedere a Tromso, Museo Acquaria Polaria

Si tratta del centro espositivo con l’acquario artico più a nord di tutto il mondo, un vero must per tutti coloro che sono in visita in questa città. Il Polaria si trova a circa cinque minuti a piedi dall’area storica …
Leggi tutto

 


 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Parchi Nazionali della Norvegia

La gastronomia di Tromsø

Cosa mangiare a Tromso, la bistecca di balena
Bistecca di balena
La gastronomia locale di Tromsø risente naturalmente dell’influenza del Paese, quindi tipici piatti norvegesi, spesso a base di salmone, tra cui merita ricordare il Gravetlaks, del salmone marinato e servito con della mostarda. Se apprezzate il salmone affumicato, qua noto come Røkt Laks, qua lo troverete servito con uova e mostarda, spesso accompagnato anche con foglie di aneto.
Entrando in uno qualsiasi dei tanti ristoranti preparatevi a degustare porzioni abbondanti, in grado di compensare il clima estremamente freddo della città. Un tipico pasto viene preparato con prodotto norvegesi a cui si aggiungono pietanze non tradizionalmente scandinave.

Da queste parti infatti potrai infatti mangiare delle tapas spagnole preparate però con ingredienti norvegesi. Provate a chiedere infatti un antipasto preparato merluzzo salato e con la balena, ottima nella versione bistecca o tagliata. Tra i piatti tipici il Finn Biff è tra i più scelti, della carne di renna preparata con pancetta e funghi e servita con panna acida, immancabile da queste parti. Se volete rimanere sul pesce allora cercate il Gammeldags sursild, una delle ricette più antiche realizzata con aringhe, aceto e cipolla. Anche l’halibut è apprezzato ma se volete qualcosa di più tradizionale allora puntate l’attenzione sulle polpettine, simili a quelle preparate nella vicina Svezia con macinato di carne di maiale, vitello o manzo.

Per concludere potreste provare i formaggi tipici norvegesi, gusto particolare ma gustosi. I prezzi sono decisamente alti per gli standard italiani ma vale la pena sedersi in uno dei ristorantini della città.

La nightlife di Tromsø

Nightlife a Tromso

Terminata la nostra visita turistica a Tromsø, al calar del sole, è il momento di affidarci alla movida cittadina. Certamente non è in grado di competere con Oslo piuttosto che altre città densamente popolate ma tutto sommato non sarà difficile trascorrere qualche ora in allegra compagnia. Tromsø è nota per la sua vita notturna e la città infatti propone numerosi locali e anche entrando in uno dei pub di Tromso potrete trascorrere la serata ascoltando musica dal viso anche per tutta la notte.

Se volete provare uno dei pub tradizionali della città cercate il Pub Rorbua ( Address: Sjøgata 7, 9008 Tromsø ) dove potrete anche mangiare una pizza oppure provare una delle tante birre servite con snack. Costruito ricordando lo stile di un tipico cottage di pescatori norvegesi, il Pub Rorbua merita essere visitato per provare la birra Mack, una birra artigianale qua prodotta e che si vanta di essere il birrificio più a nord del mondo.

Di altro genere il Vertshuset Skarven ( Address: Strandtorget 1, 9008 Tromsø ), un locale nel centro di Tromsø che invece propone piatti a pranzo e cena della tradizione culinaria norvegese. Meritano la zuppa di alghe e crostacei e quella di renna ma anche le cozze, freschissime. Se amate il vino e i liquori al Vertshuset Skarven troverete una tra le scelte più complete della città.

Il Bardus Bar ( Address: Cora Sandelsgate 4, 9008 Tromsø ) è uno dei locali imperdibili. Qui infatti avrete modo di mangiare come i pescatori tipici norvegesi, con ingredienti rigorosamente locali e lavorati direttamente a mano. Agnello, renna e balena sono solo alcune delle specialità da provare ma non si dovrà perdere il Lefse, una sfoglia preparata con salumi che ha il pregio di conservarsi a lungo e poter essere gustata anche a settimane di distanza. Era il piatto tipico dei pescatori, costretti anche per mesi fuori dall’abitazione. Concludete poi la vostra esperienza con uno dei cocktail, alcuni assolutamente originali, oppure con una birra tra le tantissime qua proposte, alcune probabilmente mai provate prima.

Se invece volete provare una serata più culturale prova a cercare Verdensteatret, il bar-caffetteria all’interno del più vecchio cinema di tutta la città ma anche di tutta la Norvegia. Qua infatti si svolge il festival internazionale del film di Tromso, con un eco anche internazionale.

Come arrivare a Tromsø

Cosa vedere a Tromso, strada
© Flickr – Ph. Lars Tiede

Posta sulla costa ovest dell’isola di Tromsøya, Tromsø è collegata con la terraferma grazie a un sistema di ponti che permettono di attraversarla senza particolari difficoltà.

Per raggiungere Tromsø in auto si dovrà percorrere, dalla Norvegia, l’autostrada E8 che conduce fino a Turku, in Finlandia. Se il viaggio ha inizio invece nelle Isole Lofoten, si dovrà percorrere la strada 862 che condurrà fino alla città. Se vi trovate già in Norvegia e volete muovervi con i trasporti pubblici, Tromsø è raggiungibile con bus diretti da Narvik e Bodo.

In aereo si potrà atterrare nel piccolo aeroporto di Langnes, scalo interno che riceve principalmente voli dalla capitale, Oslo, senza alcuna connessione diretta con l’Italia. Una volta raggiunto lo scalo norvegese, si potrà raggiungere il centro città in bus, taxi o noleggiando un’auto. La breve distanza, cinque km circa, permetterà di arrivare al centro di Tromsø in poco più di 15 minuti.

Ultimo aggiornamento: 28.10.2021

 

Condividi su: