Condividi su:

La Torre di Seul,
il simbolo della capitale sudcoreana

Tutti gli articoli della Corea del Sud

Mappa della Torre di SeulIcona articoloIl suo nome ufficiale è YTN Seoul Tower, per molti più semplicemente N Seoul Tower o ancora Torre Namsan. Posta sulla montagna Namsan, in pieno centro della capitale sudcoreana, la Torre di Seul raggiunge i 237 metri di altezza e il suo scopo è quello di inviare i segnali radio televisivi alla città.

Siamo a circa 500 metri sopra Seul e da qua il panorama che può essere visto è imperdibile, una vista spettacolare che può essere goduta raggiungendo la sua cima con una funivia. Una volta scesi sarà facile raggiungere la torre e, dopo essere saliti, scegliere uno dei quattro ponti di osservazione di cui uno è un ristorante girevole.

La Torre di Seul

La Torre di Seul, funivia

La Torre di Seul è una delle più imponenti opere ingegneristiche dello scorso secolo. La sua costruzione è avviata nel 1969 e, dopo due anni di lavoro, ha iniziato a servire come impianto per le trasmissioni radiotelevisive nel 1969, divenendo la prima del genere nel paese. La N Tower di Seul è costata circa 2,5 milioni di dollari e la sua apertura come attrazione è invece risalente al 1980.

Nel 1975 sono stati inaugurati l’osservatorio, il museo e anche un negozio di articoli vari, i primi segnali dell’intenzione di trasformare una struttura di servizio pubblico in un vero e proprio richiamo turistico. Nel 2005, dopo essere diventata un simbolo cittadino, è stata impreziosita di una illuminazione notturna che le permette di essere visibile da qualsiasi angolo della città.

OneMag-logo
Link-uscita icona  A spasso per Seul, il Mercato di Dongdeemun

Cosa vedere nella Torre di Seul

La Torre di Seul, terrazza panoramica

Sulla vetta della torre è situato l’osservatorio, il luogo da preferire per scoprire Seul dall’alto, definito il migliore panorama di tutta la Corea del Sud.

Una volta raggiunto non perdetevi un’altra emozione, pranzare nel ristorante rotante posto proprio a fianco il punto di osservazione. Dopo aver prenotato un tavolo, opzione suggerita proprio per l’alta affluenza, avrete modo di rilassarvi con la cucina francese qua proposta mentre ammirerete il panorama cambiare. L’intero giro panoramico richiede ben 48 minuti, un tempo ritenuto sufficiente per consumare il vostro pasto.

Una volta concluso il vostro pasto niente di meglio che visitare il museo posto sulla Torre di Seul. Conosciuto familiarmente come il Museo dell’Orsacchiotto, al suo interno è infatti possibile passeggiare lungo una imperdibile rassegna di giocattoli e peluche.

La Torre di Seul è anche una tappa perfetta per le coppie. E’ tradizione che siano proprio le giovani coppie, quelle conosciute di recente, a visitare la Torre di Seul per unire il proprio lucchetto alla terrazza panoramica dell’N Plaza, seguendo una moda che è diventata nel tempo usuale in molte città del mondo. Se invece volete augurarvi fortuna recatevi al Pozzo dei Desideri dove potrete lanciare delle monetine a forma di cuore.
Una curiosità infine: i bagni pubblici qua presenti sono tra i più alti al mondo. Non stupitevi quindi se anche loro sono spesso oggetto di code per l’ingresso.

Dal 2005, le luci che illuminano e caratterizzano la Torre di Seul rappresentano un vero e proprio spettacolo. È possibile ammirare il magnifico gioco di luci dal Monte Namsan oppure, più semplicemente, alzando lo sguardo ai piedi della struttura.

Il modo migliore per raggiungere la torre è attraverso la funivia di Namsan, che ha capolinea nella stazione di Hoehyeon-dong. La stazione funziona regolarmente e conduce alla vetta del monte in soli tre minuti, da cui in poi è possibile raggiungere la Torre facilmente a piedi.

Scopriamo Seul

Seul, la capitale dell’Estremo Oriente
Palazzo di Changdeokgung a Seul
Teatro Chongdong di Seul
Gyeongbok, il palazzo reale di Seul
Il Cheonggyecheon di Seul
Palazzo Deoksugung di Seul
Quartiere Hongdae di Seul
Mercato di Dongdaemun di Seul
Museo del Kimchi di Seul
Palazzo Changgyeonggung di Seul

Ultimo aggiornamento: 26 Gennaio 2021


 

Condividi su: