Cosa vedere a Toronto, la capitale dell'Ontario, Canada

Toronto, la veloce guida di viaggio


Condividi su:

Cosa vedere a Toronto,
la capitale dell’Ontario

Tutti gli articoli del Canada
Cosa vedere a Toronto, mappa
© Apple Maps

icona-articoloUna frenetica metropoli nord americana, Toronto è la capitale della provincia dell’Ontario e la città più grande del Canada. Toronto viene spesso descritta come tra le più europee delle città canadesi, oltre che una destinazione tra le più vivibili di tutto il territorio. Sono in molti infatti a sceglierla come città in cui risiedere alla conclusione dell’attività lavorativa oppure come luogo dove trascorrere una lunga vacanza. Siamo sulle rive del Lake Ontario, il più piccolo tra i cinque grandi laghi del Nord America, piuttosto vicino agli Stati Uniti. Con il suo centro urbano ricco di verde e di cultura, molto vivibile e ricca di opportunità di svago, ma soprattutto a misura di bambini.

La sua fondazione è avvenuta nel 1793 per volere dell’allora governatore John Simcoe che scelse questo territorio per trasferirvi il governo della nuova provincia del Canada Superiore. Inizialmente venne chiamata York e solo nel 1834 assunse l’attuale nome di Toronto, periodo coincidente con l’inarrestabile crescita demografica e urbanistica. Oggi Toronto è tra le città più cosmopolite del Canada, apprezzata per le sue tante aree naturali che comprendono ovviamente le Cascate del Niagara, in parte territorio americano. Pronti  a scoprire cosa vedere a Toronto, Canada?

 

Quando andare a Toronto

Cosa vedere a Toronto, la skyline

Per scegliere quando andare a Toronto iniziamo dal comprendere il clima che troveremo. Toronto ha un clima continentale, caratterizzato da temperature estive piuttosto calde e inverni al contrario rigidi. La sua posizione sul lago Ontario la copre spesso con una nebbia notturna e con una discreta quantità di giornate piovose, quasi equamente distribuite durante l’anno.

  • In estate i mesi tra giugno e agosto sono quasi sempre caldi, con numerose giornate con oltre 30°C e una media di 25°C tra luglio e agosto. Di notte le temperature scendono sui 18°C mentre le giornate di pioggia sono una decina al mese.
  • Nell’autunno, da settembre alla prima metà di novembre, le temperature medie si assestano dai 17°C di settembre ai 10°C di ottobre. Alcune giornate sono ancora calde, in settembre e agli inizi di ottobre, e le giornate di pioggia sono circa 12 ogni mese.
  • L’inverno inizia alla seconda metà di novembre e termina intorno la fine di maggio. Le giornate di pioggia salgono a 14-15 ogni mese e le temperature possono scendere anche di 4-5°C sotto lo zero. Le precipitazioni nevose possono scendere tra dicembre e febbraio.
  • I due mesi primaverili, aprile e maggio, hanno un clima simile a quello autunnale con qualche giornata di pioggia in più.

In base alla propria disponibilità, maggio e settembre sono i due mesi da preferire per visitare Toronto.

OneMag-logo
Link-uscita icona  Canada, i motivi per cui visitarlo almeno una volta nella vita

 

Cosa vedere a Toronto

La capitale dell’Ontario può essere vista tuttavia in ogni periodo dell’anno, molte attrazioni sono infatti al coperto e possono essere vissute sia nelle giornate di pioggia o neve e con temperature anche piuttosto estreme. Il periodo ideale da dedicarle è di almeno tre giorni, anche se si potrà visitare anche in un paio di giorni, escludendo alcune attrazioni magari meno interessanti o più a lungo, inserendo anche qualche escursione nei suoi dintorni.
Ecco quindi le principali cose da vedere a Toronto.

 

Downtown Toronto

Cosa vedere a Toronto, downtown

Iniziamo a scoprire cosa vedere a Toronto dalla sua Downtown, la zona centrale, quella che racchiude il maggior numero di negozi, uffici e attività commerciali in genere.

Cosa vedere a Toronto, mappa di downtown
© Apple Maps

L’arteria principale è Yonge Street con i suoi quasi 700 negozi e la Yonge-Dundas Square, la moderna piazza che ricorda vagamente Times Square a New York con la sua folla, le sue luci e i suoi tanti manifesti pubblicitari. Altra area interessante da visitare a Downtown è Spadina Avenue che, insieme a Dundas Street, racchiudono numerosi locali dove potersi rilassare con un drink ascoltando musica di ogni genere.

La Downtown di Toronto è poco distante dai quartieri multietnici della città come Greektown e Chinatown ma anche la nostrana Little Italy. Da qui sarà poi facile raggiungere il quartiere di Kensington Market, con i suoi negozi vintage e alternativi ma anche con tanti locali dove poter consumare una birra a basso prezzo o mangiare qualcosa senza grosse pretese. Nel Distilley District avrete invece modo di ammirare varie abitazioni in stile vittoriano appartenuti alla Gooderham and Worts Distillery, distilleria fondata nel 1832 e fusa nel 1926 con Hiram Walker & Sons Ltd. Passeggiate da queste parti per un’atmosfera vintage dove vedere gallerie d’arte, ristoranti e numerose attività artigianali.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  I parchi nazionali del Canada, tesoro inestimabile della natura

Canadian National Tower a Toronto

Cosa vedere a Toronto, Canadian National Tower

Non allontaniamoci di molto per raggiungere quello che è il simbolo di Toronto, la Canadian National Tower, tra le torri più alte del pianeta con 553 metri di altezza. Più familiarmente nota come CN Tower, la torre è stata costruita negli anni ’70 dalla televisione canadese che aveva bisogno di una nuova antenna. Il suo nome è infatti lo sponsor di quest’opera imponente: la Canadian National, appunto, gestore delle ferrovie canadesi.

Visibile a decine di km di distanza, la CN Tower offre di notte uno spettacolo unico, grazie alla sua colorazione cangiante e di sicuro effetto. Un ascensore interamente trasparente accompagna alla terrazza panoramica con il suo pavimento di vetro che regala la sensazione di camminare nel vuoto. Venti piani sopra la terrazza c’è il ristorante girevole che in 90 minuti compie una rotazione completa su se stesso.

Al 147° piano, il più alto raggiungibile a 447 metri, si spalanca la più bella vista della città e del territorio circostante, Stati Uniti compresi.

OneMag-logo
Link-uscita icona  Ottawa, la metropoli versatile e storica

Path

Cosa vedere a Toronto, Path

Dopo aver visitato la CN Tower lasciatevi sorprendere cercando nei suoi dintorni la scritta, spesso in verticale e multicolorata PATH. Sono gli ingressi della città sotterranea, ovvero il più grande complesso commerciale del mondo con una superficie di oltre 370.000 metri quadri. Sono oltre 30 i km da percorrere sotto il suolo di Toronto, perfetto da percorrere durante le fredde giornate invernali o in quelle calde estive ma in ogni periodo dell’anno visto quello che sotto è presente e visibile. Presente anche a Montreal (qui viene chiamato ⇒ Réso), nel Path di Toronto hanno sede oltre 1200 attività commerciali e l’ingresso sotterraneo di oltre cinquanta edifici che poi si sviluppano in superficie, tra cui anche hotel.

La nascita del Path è storica, la prima rete sotterranea pedonale ha esordito nel 1900 con un percorso voluto dal grande magazzino Eaton che realizzò un tunnel sotto James Street. Occorre attendere il 1927 per avere qualcosa di più importante, ovvero il collegamento tra la Union Station e il Fairmont Royal York Hotel, da cui ebbe davvero origine il primo percorso sotterraneo. Dagli anni ’70 dello scorso secolo e più recentemente nel 2016, il Path è stato più volte ampliato arrivando da Waterpark Place nel Queens Quay, il suo percorso più a sud, fino a Dundas Street e al Terminal dei bus di Toronto, il suo punto più settentrionale.

OneMag-logo
Link-uscita icona  Dove mangiare italiano a Toronto

Il Palazzo del Parlamento, l’Ontario Legislative Bulding

Cosa vedere a Toronto, Ontario Legislative BuildingDopo aver dato un’occhio alla Toronto sotterranea è già arrivato il momento di risalire in superficie per non perdere le altre attrazioni, specie se in estate o in una giornata non piovosa. Raggiungiamo uno degli edifici più storici della città, pregevolmente non racchiuso tra i grattacieli o gli edifici moderni. Siamo nell’Ontario Legislative Building, luogo dove si incontra l’Assemblea legislativa dell’Ontario per promuovere le nuove leggi. Inaugurato nel 1893 e realizzato dall’architetto britannico Richad Waite, l’edificio del Parlamento è sicuramente tra gli edifici che meritano essere visti a Toronto.

Interessante anche il parco antistante, liberamente accessibile e dedicato alla Regina Vittoria, essendo Toronto ex colonia inglese. Merita visitarlo durante il cambio della guardia, ogni mattina alle 10. Se volete partecipare alla visita guidata recatevi accanto al Parlamento dove, al numero 90, trovate un bianco edificio dove potersi prenotare per accedere alla visita di circa un’ora sia in inglese che in francese. La sua apertura è alle ore 9 ma anticipate di parecchio la fila, considerando che già un paio d’ore prima troverete i primi turisti in coda per entrare.

OneMag-logo
Link-uscita icona  Guida di Quebec City, Canada

Fort York

Cosa vedere a Toronto, Fort York

Nel pieno centro di Toronto troviamo Fort York, il sito da dove tutto ebbe inizio. La fortezza nacque per volontà dell’esercito britannico con le truppe canadesi alla fine del XVIII secolo per fronteggiare un nuovo attacco da parte degli Stati Uniti indipendenti. Nel 1812 gli USA attaccarono infatti l’allora York dal lago Ontario, distruggendo buona parte della città. Furono gli inglesi, di rientro in Canada con l’obiettivo di difendere il territorio, che utilizzarono per primi il nuovo forte ricostruito, riuscendo a respingere gli americani nel 1814. Il forte venne utilizzato come zona militare fino al 1880 e poi ancora durante le due grandi guerre mondiali.

Dal 1923 Fort York di Toronto è sito Storico Nazionale e dal 1934, grazie a importanti lavori di restauro, aperto per le visite del pubblico. Oggi al suo interno è presente la più grande collezione di edifici militari della guerra del 1812.

OneMag-logo
Link-uscita icona  Il Parco Nazionale della Mauricie, la natura del Quebec

Gli altri quartieri di Toronto

Cosa vedere a Toronto, le islands
Toronto Islands

Oltre a Downtown Toronto, risulta affascinante Chinatown, il quartiere orientale il cui sviluppo è dalla Spadina Street anche se non è l’unico effettivo quartiere dove è possibile trovare una predominanza asiatica. Anche Little Italy e Little Portugal sono due aree interessanti pur non essendo cosi caratteristici come in altre città del Nord America.

Non perdete anche Graffiti Alley, tra Queen St. W. e Richmond St. W., viale che come anticipa il nome è ricco di graffiti, delle vere opere d’arte realizzate nel tempo da vari artisti locali. Queen West è infine l’area in cui scegliere di passeggiare grazie alla presenza di numerosi negozi, alcuni anche piuttosto stravaganti e insoliti.

Da visitare se il tempo lo consente anche le Toronto Islands, un piccolo arcipelago che sembra sorgere dalle acque del lago Ontario. La loro formazione risale al 1858 quando un uragano divise il territorio unico in una ventina di isole. Connesse fra loro da apposite passerelle, si raggiungono in meno di quindici minuti con un traghetto. Una volta raggiunte noleggiate una bicicletta, considerando che le auto sono vietate e preparatevi ad ammirare Toronto da varie prospettive.

OneMag-logo
Link-uscita icona  Art Gallery of Alberta, il simbolo di Edmonton

I musei di Toronto

 

Royal Ontario Museum

Cosa vedere a Toronto, il Royal Ontario Museum

Quaranta gallerie con 6 milioni di pezzi in esposizione permanenti sono quelle del Royal Ontario Museum, detto ROM, il museo più importante del Canada e tra i più interessanti del mondo dedicati a storia e scienze naturali. Tra le cose da vedere a Toronto, il ROM ha al suo interno meravigliose gallerie dedicate ai dinosauri e anche sale con gemme, gioielli e cristalli delle culture asiatiche.

 

Art Gallery of Ontario a Toronto

Cosa vedere a Toronto, Art Gallery of Ontario

L’Art Gallery of Ontario è la risposta prettamente artistica al ROM. La galleria è il museo dedicato alle opere d’arte antiche, moderne e contemporanee, custodi dei capolavori di Picasso, Monet, Degas, Warhol, per esempio. Fondata nei primi anni del Novecento, fu originariamente chiamata The Grange.

 

Saint Lawrence Market a Toronto

Cosa vedere a Toronto, Saint Lawrence Market

A Toronto tra le cose da vedere c’è anche quello che il National Geographic ha definito il mercato migliore del mondo: il Saint Lawrence Market. Suddiviso il tre aree, il mercato ha una sezione riservata il sabato agli agricoltori e la domenica agli antiquari; un’altra, contenente ristoranti e locali, e destinata ai più di cento produttori di frutta, verdura e latticini. L’ultimo spazio è la St. Lawrence Hall, dedicato a ricevimenti nuziali ed eventi commerciali.

OneMag-logo
Link-uscita icona  Winspear Centre, la sala concerti di Edmonton

Casa Loma, il castello di Toronto

Cosa vedere a Toronto, Casa Loma

Il vero gioiello architettonico di Toronto, però, è Casa Loma un fiabesco e splendido castello dalle sale riccamente arredate, le scuderie immacolate ed i giardini intarsiati di splendidi fiori. Il maniero in stile neogotico occupa una posizione privilegiata sulla collina che sovrasta la città ed ancor più suggestiva la sua magnificenza che si staglia sullo skyline moderno.

Il castello risale ai primi anni del secolo scorso, progettato dall’architetto E. J. Lennox e realizzato da oltre 300 operai. L’edificio, già di proprietà di Henry Pellatt, un ricchissimo imprenditore, è distribuito su 4 piani ed è stato spesso scelto per le ambientazioni dei musical di Hollywood.

A meno di due ore d’auto da Toronto ci sono infine le cascate del Niagara, tra le attrazioni turistiche più note. Le cascate, ubicate proprio tra l’Ontario e lo Stato di New York, sono protagoniste della leggenda della principessa Lelawala, costretta a nozze combinate, nonostante il suo amore per il dio dei tuoni e dei fulmini He-No. Disperata la fanciulla arrivo alle cascate e si lanciò nel vuoto, ma a salvarla fu proprio He-No e da quel momento, secondo il mito, i loro spiriti vivono nei vapori sprigionati dalle acque della cascata.

Ultimo aggiornamento 5 luglio 2021


 

Condividi su: