Tivat in Montenegro, guida all’esclusiva località costiera


Tivat in Montenegro, guida all'esclusiva località costiera
Condividi su:

Cosa vedere a Tivat,
guida alla meta balneare del Montenegro

Tutti gli articoli del Montenegro

Icona articolo onemagA pochi chilometri in direzione ovest da ⇒ Cattaro, troviamo Tivat, Teodo in italiano, una delle località più esclusive del Montenegro. Contrariamente alla maggioranza delle aree del paese, Tivat è una piccola cittadina moderna, visitata da facoltosi turisti. Siamo in una delle città più antiche del Montenegro, risalente probabilmente al III secolo a.C. come testimoniano alcuni scavi nel territorio. Villaggio storicamente dedito alla pesca, il suo nome deriva dall'antica regina illirica Teuta, che regnò sul territorio circa nel 200 a.C.

Tra il XIV e il XV secolo la città vide una importante espansione grazie alla costruzione di numerosi edifici religiosi. Divenne infatti uno tra i più importanti mete religiose, conquistato nel 1420 dalla Repubblica di Venezia fino alla sua caduta, nel 1797. Furono proprio i veneziani, che la chiamarono Teodo, a iniziare i lavori che hanno poi reso oggi Tivat una città elegante. Sempre loro a realizzare il porto, in cui avvennero gli importanti commerci marittimi che la resero florida anche economicamente.

Un secolo dopo la cittadina montenegrina venne conquistata dall'Impero Austriaco che invece la fortificarono, rendendola uno trategico porto militare, tutt'ora in utilizzo dall''esercito del Montenegro.

 

Guida di Tivat

Cosa vedere a Tivat, veduta sul lungomareSono circa 10.000 i suoi abitanti, numero che incrementa di oltre un terzo se contiamo anche la sua periferia, perlopiù territorio rurale.

Il turismo è facilitato dalla vicinanza delle Bocche di Cattaro, i valloni che assomigliano a dei fiordi appartenenti alla vicina località di Cattaro. La presenza di un porto in grado di ospitare anche grandi navi e la vicinanza con l'aeroporto, a sud della città, rendono Tivat una meta sempre più frequentata.

Lo sviluppo turistico lo si deve tuttavia al profondo riassesto urbano iniziato nei primi anni '70. Fu il periodo in cui si diede inizio alla preparazione del porto turistico per le grandi imbarcazioni, noto come Porto Montenegro. Fu proprio la sua realizzazione a permettere l'attracco ai grandi yacht, dando quindi inizio a un turismo sempre più esclusivo. La conseguenza diretta fu l'espansione turistica, contribuendo a una economia sempre più florida, investita in opere architettoniche e in servizi.

 

 

Cosa vedere a Tivat

Cosa vedere a Tivat, Museo Navale
Tivat, Museo Navale

Tivat è quindi una località prettamente di villeggiatura estiva ma viene anche visitata nel resto dell'anno. Il suo centro urbano è quasi completamente recente e interessante da visitare.

Per iniziare a scoprire cosa vedere a Tivat in Montenegro meglio però partire dal lungomare, piacevole passeggiata che propone sia una panoramica sulla città che sulle già citate Bocche di Cattaro. Qui ci si ritrova anche dopo il tramonto per cercare un locale o un ristorante in cui cui trascorrere il proprio tempo e rinfrescarsi accompagnati da un drink.

Proseguendo verso nord si raggiungerà il Museo Navale che , seppur di piccole dimensioni, ospita vari cimeli dell'epoca militare di Tivat. Qua sono esposte riproduzioni di cannoni, mute da sub e, all'esterno, anche di un sottomarino.

A breve distanza dal museo ha sede il Veliki Gradski Park, il Grande Parco Comunale, dove trovano spazio vari sentieri immersi nel verde e il monumento dedicato a due marinai deceduti in mare, i cui nomi, Spasić e Mašera, sono incisi sotto le rispettive statue in metallo. Sempre nel parco hanno sede vari campi di calcio, tra cui quello della squadra della città, la Fudbalski Klub Arsenal Tivat, il cui impianto è di 1600 posti a sedere.

 

Cosa vedere a Tivat, Isola di San Marco
Tivat, Isola di San Marco

Situata di fronte all'aeroporto, l'Isola di San Marco (Sveti Marko) è nota per ospitare il Convento della Vergine Signora della Misericordia. Questo piccolo convento è uno dei più antichi di tutto il territorio delle Bocche di Cattaro e, fino al XIX secolo, era adibito anche a residenza dei vescovi di Cattaro. Di particolare interesse è la statua lignea della Vergine.
Altro edificio religioso da inserire tra le cose da vedere a Tivat è il Monastero di San Michele Arcangelo, costruito sul sito di un preesistente tempio. Dal IX al XIV secolo fu il più importante edificio religioso dell'area di Tivat. Nel lato orientale del monastero è situata anche la Chiesa della Santa Trinità, costruita nel XIX secolo.
Per concludere la nostra passeggiata a Tivat visitiamo il già citato Porto Montenegro, il principale porto di tutto il Montenegro. Qui si possono ammirare i lussuosi yacht tra quelli attraccati nell'Adriatico.

 

Condividi su: