Cosa vedere a Tignale, Brescia

Tutti gli articoli della provincia di Brescia

icona-articolo

Nella costa occidentale del Lago di Garda, arroccata tra le acque del Benaco e gli altopiani rocciosi delle Alpi, troviamo il piccolo comune di Tignale. Siamo in una località tranquilla, caratterizzata da una atmosfera semplice e rilassata. Preventivate almeno una mezza giornata per visitare Tignale. La scenografica strada panoramica che da sud permette di raggiungere Tignale richiede fino a 2 ore di tempo per essere interamente percorsa.

I panorami sono gli assoluti protagonisti a Tignali. Il piccolo borgo del Garda è inserito nel Parco Alto Garda Bresciano, sulla sponda ovest del lago, dove la natura è del tutto incontaminata. Il paesaggio che si gode a Tignale è a dir poco spettacolare: consigliamo di godere appieno la bellezza di questo luogo mozzafiato.

 

Cosa vedere a Desenzano del Garda

Cosa vedere a Desenzano del Garda, il comune più popoloso del Lago di Garda e anche uno dei più visitati, una guida completa quartiere per...

Cenni storici

Cosa vedere a Tignale, veduta del Lago di Garda
Tignale, veduta del Lago di Garda

I primi insediamenti sul sito di Tignale risalgono al Neolitico.

Il territorio venne abitato dai Cenomani, un popolo gallico della Gallia cisalpina compreso tra gli Insubri a ovest e i Veneti ad est. Tuttavia, le prime notizie sull'esistenza di Tignale risalgono all'Alto Medioevo. La città sorse nel VI secolo e rimase sotto l'amministrazione dei longobardi.

Nel XIII secolo la zona fu dapprima governata dai Visconti, poi dal Vescovo di Trento. Il comune di Tignale si pensa abbia avuto una particolare autonomia rispetto alle altre vicine località, questo perché la cittadina sorge in un punto isolato, lontano da tutte le principali vie di comunicazioni.

La cittadina entrò a far parte della Riviera di Salò, una divisione amministrativa della Repubblica di Venezia. La dominazione veneziana cessò nel 1797 con la sconfitta contro Napoleone. Il Trattato di Campoformio stipulò che il territorio dovette entrar a far parte della Francia, sino allUnità d'Italia.

 

Cosa vedere a Lazise

Cosa vedere a Lazise, una delle più importanti destinazioni del Lago di Garda, con oltre 4 milioni di visitatori annui, nota per il suo Castello...

Cosa vedere a Tignale

Cosa vedere a Tignale, scorcio centro storico
Tignale, scorcio centro storico

Iniziamo a scoprire le cose da vedere a Tignale partendo dalle tipiche terrazze dei colli circostanti.

La costa occidentale del Garda è famosa per l'agricoltura, soprattutto di viti e agrumi come il limone, da cui prende il nome ⇒ Limone sul Garda. Il Parco Naturale del Lago di Garda superiore offre numerosi sentieri e piste ciclabili, laddove percorrendole è possibile scoprire la bellezza naturalistica di questo territorio. Tignale è un'affermata meta turistica per gli appassionati di Nordic walking.

Nel centro storico di Tignale merita visitare il Santuario della Madonna di Montecastello, realizzato nel XVII secolo e ubicato lungo uno sperone rocciose, a 700 metri d'altezza.
Nella frazione di Gardola, una delle sei in città, merita visitare la Chiesa di S. Marco Evangelista, costruita prima del XVI secolo. Non da meno anche la Chiesa di San Pietro, ancora più antica, del XIII secolo, sede di un piccolo museo con tombe medievali.

Le altre cinque frazioni di Tignale sono rispettivamente Piovere, Prabione, Aer, Olzano e Oldesio, ognuna da non perdere! Ogni piccolo centro abitato, sia di Tignale che delle sue frazioni, si caratterizza per gli stretti e scenografici viali acciottolati costruiti nel medioevo.
Molto interessante è il Porto di Tignale, noto come Pra' del la fam frase dialettale traducibile in "prato della fame".

Concludiamo il nostro viaggio presso l'Osservatorio e Parco Naturalistico di Tignale, sede anche di un piccolo museo molto interessante. Il parco è situato all'interno della foresta Demaniale Gardesana Occidentale, precisamente nella frazione di Prabione.

 

Continua a scoprire la Provincia di Brescia: