Condividi su:

Cosa vedere a Thun, la Svizzera romantica

Tutti gli articoli della Svizzera

Cosa vedere a Thun, mappa
© Apple Maps

icona-articoloThun è un comune di circa 43.000 abitanti situato all’estremità inferiore dell’omonimo Lago e rappresenta l’accesso all’Oberland Bernese, in ⇒ Svizzera. La località è situata lungo le sponde del fiume Aare, che sfocia nel Lago di Lemano, dando l’idea di essere una piccola isola urbana. Sulla riva nord del fiume, alla sommità di una collina che spalleggia la cittadina di Thun è presente un castello, che rappresenta da sempre uno dei simboli cittadini.

La cittadina, medievale, è una delle mete più romantiche di tutta la Svizzera.

Cosa vedere a Thun

Castello di Thun

Cosa vedere a Thun, veduta

Il Castello è il simbolo per eccellenza della città e di conseguenza la prima cosa da vedere a Thun. Le sue origini risalgono al XII secolo e anticamente era annesso ad alcuni altri edifici, residenziali e commerciali, che diedero vita a un piccolo borgo fortificato.

Successivamente alla conquista dei duchi di Zähringen del castello, avvenuta tra il XII e il XIII secolo, fu costruito l’imponente dongione, conservato quasi totalmente fino ad oggi.
La conquista era unicamente un atto dimostrativo della nobile famiglia nel territorio di Thun e ne il castello ne il torrione furono mai utilizzati come residenza. L’unica stanza presente, oggi nota come Sala dei Cavalieri, è situata a 14 metri di altezza.

Dal XII secolo il Castello di Thun divenne la sede della Signoria di Thun e, durante la loro permanenza, numerosi furono gli inverventi di restauro e di ampliamento mai poi proseguiti dai conti di Kyberg, subentrati in seguito. Il periodo successivo vide invece la ripresa di vari lavori e dal XVII secolo in poi il dongione venne adibuto a prigione. Nel 1886 il Cantone decise di spostare il carcere nella cinta muraria della fortezza e il torrione, due anni dopo nel 1888, divenne invece un museo.

Nel 2010 la città di Thun ha ceduto i suoi diritti del Castello, tranne che per il torrione, rendendolo disponibile alla costruzione. Dal 2014 l’area è diventata un centro congressi, un hotel e un ristorante. Da quell’anno l’accesso al museo è stato variato.

location_icon onemagSchlossberg 1, 3600 Thun
+41332232001

Icona web onemagSito ufficiale

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Viaggio tra i cantoni della Svizzera

Parco e Castello di Schadau

Cosa vedere a Thun, parco e castello di Schadau

Spostiamovi verso le rive dell’Aar, il fiume che attraversa Thun formando sia l’omonimo lago che quello di Brienz, prima di sfociare nel Reno, per raggiungere una meravigliosa area verde. Siamo nel Parco di Schadau, il giardino che anticipa il secondo castello di Thun e realizzato seguendo lo stile tipico dei castelli della Loira. Il Parco dello Schloss Schadau, affacciato direttamente sul lago, è uno dei luoghi più apprezzati dagli abitanti e dai visitatori della città che qui possono rilassarsi passeggiando lungo una serie di giardini ricchi di fiori.

Il Castello di Schadau è un delizioso palazzo del XIX secolo al cui interno ha sede il Museo Gastronomico Svizzero e un elegante ristorante, l’ARTS, luogo ideale per fermarsi durante il periodo estivo per cenare nella deliziosa terrazza posta proprio a pochi metri dal lago. La costruzione del maniero ha richiesto otto anni, concluso nel 1854 su progetto di Pierre-Charles-Du Sillon per il banchiere Abraham Denis Alfred de Rougemont. Le uniche parti accessibili sono proprio quelle del ristorante e quello del Museo mentre il resto dell’architettura, ispirato come dicevamo dai Palazzi della Loira ma con un richiamo anche ai Palazzi di stile Tudor inglesi, sono chiusi al pubblico.

Il Museo Svizzero della Gastronomia (Schweizerisches Gastronomie Museum) conserva al suo interno numerosi documenti che testimoniano l’importanza della Svizzera come tradizione alberghiera e ristorativa. Gli appassionati potranno anche accedere alla biblioteca, dove sono custoditi oltre 7.000 volumi a tema e il più piccolo libro di cucina al mondo. La sua apertura è solo il martedi, mercoledi e giovedi dalle 14 alle 17.00.

Merita infine ammirare il più antico dipinto panoramico a 360° esistente al mondo, posto in un edificio circolare presente nel parco e che mostra il centro città di Thun all’inizio del XIX secolo. Gestito dal Thun Art Museum, per conto della Gottfried Keller Foundation, il dipinto è stato realizzato 1809 ed il 1814 la cui altezza è di 7,5 metri e una circonferenza di 38 metri.

location_icon onemagSeestrasse 45, 3600 Thun
+41332222500

Icona web onemagSito ufficiale

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Visitiamo Davos, l’importante centro turistico del Canton Grigioni

Il centro storico di Thun

La città vecchia di Thun è situata in posizione panoramica lungo il fiume Aare ed è facilmente riconoscibile per le lunghe strade acciottolate, gli antichi edifici e le caratteristiche piazze. Se ne avete la possibilità scegliete di accedervi da uno dei ponti di legno: Obere Schleuse collega la parte più meridionale con l’isola di Bälliz, Untere Schleuse invece collega l’isola con il lato nord del fiume. Queste chiuse (le Schleuse) avevano lo scopo di impedire esondazioni da parte dell’Aare e oggi sono splendide passeggiate riccamente decorati con fiori dai colori accesi.

Se avrete scelto di percorrere l’Obere Schleuse provate a dare un’occhio all’estremità orientale, dove è posta una scalinata che vi porterà a visitare la Stadkirche, la chiesa della città e al Castello di Thun. Arrivando sempre dalla chiusa Obere vi troverete nell’Obere Hauptgasse, una stretta strada rialzata che vi porterà in una delle vie principali dello shopping di Thun. Percorrendo invece la Untere Schleuse è interessante raggiungere la Mühleplatz, una piazza vivace dove troverete numerosi locali e ristoranti, ottimi per una pausa prima di riprendere la vostra passeggiata alla scoperta delle cose da vedere a Thun.

I musei di Thun

Cosa vedere a Thun, Museo d'Arte
Thun, Museo d’Arte

Museo d’Arte di Thun
Tra le cose da vedere a Thun non può mancare il Museo d’Arte, il principale centro museale della città, fondato nel 1948. Ogni anno in questa struttura vengono presentate cinque mostre temporanee d’arte contemporanea, oltre ad altre esposizioni tematiche.
Le varie esposizioni mostrano le principali opere d’arte di alcuni dei più celebri artisti svizzeri del XIX e XX secolo come Lory, Aberli, Lafond e Wocher.
Sono presenti anche numerose opere di pop art svizzera e l’intera collezione è in costante ampliamento.

Museo del Giocattolo
Il secondo museo presente a Thun è quello del giocattolo, di recente inaugurazione, finalizzato ne 2005 su iniziativa privata e isutato all’interno del Castello cittadino. La mostra, seppur piccola (il museo si sviluppa in soli dodici locali) è una delle più complete in Svizzera e offre un’estesa panoramica su tutto ciò che riguarda il mondo dei giocattoli d’altri tempi. Il Museo del Giocattolo ripercorre poco più di un secolo di storia, tra il 1850 e il 1960, mettendo in mostra ogni genere di prodotto, bambole e orsacchiotti, ferrovie e modellini, soldatini e giochi da tavolo, ancora costruzioni, botteghe e cucine giocattolo.

Panzermuseum
Il Panzermuseum già dal nome richiama la sua tematica, quella bellica. Il museo è interamente dedicato i carri armati, di produzione svizzera come internazionale, a cui si aggiungono aree dedicate alle artiglierie. Durante la Seconda Guerra Mondiale gli ingegneri militari dell’odierna società svizzera RAUG, leader nel settore in Svizzera per la produzione d’armi, si focalizzarono sulla creazione di un’efficiente carro armato da mettere a disposizione l’esercito nazionale. Per tal motivo, con il supporto dei militari francesi, molti dei primi carro armati a essere stati prodotti in Europa furono trasferiti proprio a Thun. Cosi Thun divenne un punto di riferimento in Svizzera per la progettazione e creazione di grandi carri armati. Oggi, oltre 40 tra artiglierie e carri armati compongono il Panzermuseum di Thun, rappresentando una delle più ricche collezioni nel suo genere in Svizzera.

 

 

Condividi su: