Tanzania, guida turistica di viaggio

Tanzania, guida turistica di viaggio e di informazione per scoprire tutto quello che c'è da sapere prima di partire per la Tanzania. Passando dalla sua capitale, Dodoma, fino ad arrivare alla principale città portuale Dar Es Salaam, con oltre 4 milioni di abitanti. Le lingue ufficiali della Tanzania sono lo swahili e l'inglese, rendendo facile le comunicazioni. La Tanzania è sopratutto terra di turismo per i safari e per i suoi enormi Parchi Naturali, come quello sul Monte Kilimangiaro. Ecco la guida turistica della Tanzania. 3 min


0
Guida della Tanzania
Condividi su:

Guida della Tanzania

icona-articoloLa Tanzania è uno stato centro-meridionale del continente africano.
La Tanzania è famosa per essere una delle destinazioni più amate per i safari, grazie ad una ricca fauna qua presente.
La Tanzania confina a sud con il Mozambico, a nord con il Kenya e l’Uganda e ad est con il Ruanda, il Burundi e la Repubblica del Congo.

La sua capitale è Dodoma, situata nell’entroterra centrale della nazione, questa però non è la città principale bensì è Dar Es Salaam.
Dar Es Salaam ospita oltre 4 milioni di abitanti ed è il porto principale della nazione. Qua è presente anche il più grande aeroporto della Tanzania, con voli diretti per decine di nazioni.

La gran parte del Paese è ricoperta da un una catena montuosa chiamata Altopiano dei Laghi. La caratteristica principale di questo è l’ambiente savano con la flora e la fauna ricchissima.

Guida della Tanzania

Informazioni generali sulla Tanzania

Tanzania, Dar es Salaam

La lingua ufficiale della Tanzania è lo swahili e l’inglese, perciò la comunicazione non sarà un problema.
La moneta utilizzata è lo Scellino tanzaniano, ⇒ qua puoi trovare il cambio attuale.

Per visitare il paese è necessario il passaporto, con validità residua di 6 mesi al momento dell’ingresso nel Paese.
Non si sono segnalati disagi di livello di ordine pubblico. La situazione politica interna è stabile ma non sono rare le manifestazioni di protesta.
Nelle aree urbane sono frequenti gli episodi di micro-criminalità, in particolar modo nei luoghi pubblici solitamente frequentati da stranieri, come alberghi, ristoranti, discoteche, cinema e centri commerciali.

Il sistema sanitario locale è abbastanza precario, soprattutto per la scarsa presenza di personale attrezzature mediche e disponibilità di farmaci specifici. La situazione sanitaria, all’interno del Paese, è particolarmente grave. Le trasfusioni di sangue non sono sicure. Nel Paese sono presenti anche centri clinici con personale medico europeo.

OneMag-logo
I luoghi più belli da non perdere in Africa

Il clima della Tanzania

Tanzania, donna in villaggio Masai
Tanzania, donna in un villaggio Masai

L’Altopiano dei Laghi ha un clima tropicale, non troppo caldo a causa dell’altitudine. Il territorio pianeggiante della costa è invece caldo e umido durante l’intero arco dell’anno, soprattutto nel periodo nel nostro periodo invernale.

Sono presenti due stagioni delle piogge: una meno intensa, detta “stagione delle brevi piogge”, tra ottobre e dicembre, e l’altra più intensa, detta “stagione delle lunghe piogge”, da marzo a maggio, con il culmine in aprile. A gennaio e febbraio, nella pausa tra i due periodi piovosi, l’aria è calda e afosa, quanto meno al di sotto dei mille metri.

Nell’estremo nord-ovest le due stagioni piovose sono praticamente saldate, a gennaio e febbraio piove comunque abbastanza, le precipitazioni variano da 100 a 150 millimetri al mese. Una situazione del genere si incontra occasionalmente in alcune zone del nord-est, in particolare lungo i pendii meridionali del Kilimangiaro.

Cosa vedere in Tanzania

Guida turistica della Tanzania

Un viaggio in Tanzania si focalizza principalmente sui safari. Il parco nazionale più famoso è quello del Serengeti, da sempre simbolo per eccellenza dei safari. Affascinante durante la grande migrazione di gnu e zebre che avviene da luglio a ottobre.

Rimanendo in tema del territorio da non perdere è sicuramente una gita sull’imponente Monte Kilimangiaro.

Per altre escursioni, Dar Es Salaam è il luogo perfetto per iniziare lunghi itinerari nel nord del paese.

Un altro parco nazionale particolarmente interessante è quello del Ngorongoro, una gigantesca caldera vulcanica, con un ecosistema davvero particolare.
Altri parchi interessanti sono quelli del Lago Manyara e del Parco nazionale di Arusha, rispettivamente adatti per i rift e per le escursioni.
Da non perdere infine il Lago Vittoria, uno dei più vasti laghi del mondo.

 

Condividi su:

Like it? Share with your friends!

0