Svizzera Boema, Repubblica Ceca | Viaggio alla Porta di Pravčice: il più grande arco naturale d'Europa
Svizzera Boema, Repubblica Ceca | Viaggio alla Porta di Pravčice: il più grande arco naturale d'Europa

Svizzera Boema, Repubblica Ceca | Viaggio alla Porta di Pravčice: il più grande arco naturale d’Europa


Condividi su:

Svizzera Boema: alla scoperta della Porta di Pravčice in Repubblica Ceca

Leggi tutti gli articoli della Repubblica Ceca
Mappa della Svizzera Boema, in Repubblica Ceca
Mappa della Svizzera Boema, in Repubblica Ceca

Icona articolo onemagIn un angolo quasi sperduto nel nord della Repubblica Ceca si trova la regione cosiddetta Svizzera Boema, anche nota come Svizzera Ceca: una piccola porzione di territorio i cui confini corrispondono all’omonimo Parco Nazionale. Questa pittoresca area geografica è considerata un vero paradiso per gli escursionisti e per tutti gli amanti della natura incontaminata. Purtroppo, o per fortuna sotto certi punti di vista, il Parco Nazionale della Svizzera Boema è sconosciuto ai più, e la sua considerevole distanza dalle grandi città ne è il complice maggiore.

Da un lato, questa prospettiva fa gioire, in quanto presenta uno scarso flusso turistico, dall’altro, però, questa caratteristica non ha permesso agli immediati dintorni di venir inseriti in un circuito turistico: non aspettatevi grandi e confortevoli hotel, ma nemmeno ristoranti o taverne, se non a decine di chilometri di distanza. Questo è dovuto anche dal fatto che l’area è scarsamente popolata e l’intera economia locale ruota attorno a una sola, importantissima, attrazione: la Porta di Pravčice (o Pravčická).

La Porta di Pravčice

Panorama sul Palazzo di Sokolí hnízdo, Svizzera Boema
Panorama sul Palazzo di Sokolí hnízdo, Svizzera Boema

La Porta di Pravčice è il più grande arco roccioso d’Europa. La sua monumentale altezza è solo uno dei tanti punti che rendono questo monumento naturale un vero gioiello. Lo stesso paesaggio circostante è a dir poco spettacolare: vaste distese di foreste incontaminate pronte per essere ammirate dal punto panoramico della Porta di Pravčice. Parlando di numeri, la Porta di Pravčice vanta una larghezza di ben 27 metri, mentre da terra l’altezza raggiunte quota 21 metri, creando un vastissimo specchio in cui perdere lo sguardo nelle vaste distese incontaminate della Svizzera Boema.

Bisogna però tenere a mente che la Porta di Pravčice nel più stretto è molto sottile, motivo per cui la sua cima non è accessibile. Si potranno però ammirare vaste visuali da questa formazione rocciosa unica nel suo genere, impreziosito dal Palazzo “Sokolí hnízdo, letteralmente il Nido del Falco.

La Porta di Pravčice è il risultato di milioni di anni di cedimento di parti meno resistenti dell’ammasso roccioso, costituito da conci di arenaria dell’età turoniana. Vestendosi con abiti adeguati, quindi pantaloni comodi e scarponi da trekking, si potranno seguire diversi sentieri e percorsi escursionistici davvero mozzafiato, come il Sentiero di Gabriela. Da visitare assolutamente sono anche le magnifiche Gole di Hřensko, altro luogo naturalistico davvero d’eccellenza.

Cenni storici

Visuale sulla Porta di Pravcicka, Repubblica Ceca
Visuale sulla Porta di Pravcicka, Repubblica Ceca

Il sentiero d’accesso, noto come Pelagiensteig, che conduce alla Porta di Pravčice villaggio di Hřensko pare fosse lastricato già dalla fine degli anni ’70 del XIX secolo. Non molto tempo dopo fu realizzato anche un altro sentiero, questo invece la collegata con la località di Mezní Louka.

L’allora proprietario della tenuta, il duca Edmund Clary-Aldringen, costruì nel 1881 il Palazzo di Sokolí hnízdo, giusto ai piedi dell’arco roccioso, utilizzando un team di operai italiani assunti per via dei costi più contenuti che questi offrivano.

L’intero complesso monumentale fu realizzato in un lampo: nemmeno un anno dall’inizio dei lavori e il castello fu già pronto per essere utilizzato dal duca come propria tenuta vacanziera. Diversi anni dopo, sono stati installati guardrail sulle vedette della scogliera disseminate nei dintorni. Poco dopo la costruzione del ristorante, è stato introdotto un biglietto d’ingresso.

Il luogo d’ispirazione di Hans Christian Andersen

Svizzera Boema, il luogo d'ispirazione di Hans Christian Andersen
Svizzera Boema, il luogo d’ispirazione di Hans Christian Andersen

L’atmosfera fiabesca che vanta la Svizzera Boema è stata, a tutti gli effetti, luogo d’ispirazione per vere fiabe. Il famosissimo scrittore di Odense, Hans Christian Andersen, pare abbia scritto la sua celebre opera de la Regina delle Nevi proprio durante la sua permanenza nella Svizzera Boema.

Il grande scrittore pare fosse affezionato alla Svizzera Boema, tanto che vi si trasferì per brevi periodi per ben due volte: nel 1831 e nel 1851. Luogo di svago, di stupore e d’ispirazione, la Svizzera Boema e la Porta di Pravčice fanno gola a turisti di tutto il mondo, attratti ancor di più per i costi contenuti per cui è nota la Repubblica Ceca. Tanto importante il luogo che è stato anche scelto come location cinematografica per alcune scene del fiume de Le Cronache di Narnia.


 

Condividi su: