Sveti Stefan, l’isola-resort meta di lusso

Cosa vedere a Sveti Stefan, in Montenegro, un angolo paradisiaco nel Mediterraneo e meta di lusso nascosta tra cultura e natura. L'isola di Sveti Stefano è connessa alla terra ferma da uno stretto istmo ed è una delle mete notoriamente frequentate da teste coronate e star hollywoodiane che la scelgono per la sua tranquillità ed esclusività. Il suo passato la vede abitata per la prima volta nel XV secolo con l'arrivo della tribù dei Pastrovic e i primi abitanti furono i pescatori fino a quando venne quasi completamente disabitata e quindi convertita in meta turistica di lusso. Ecco Sveti Stefan, l'isola resort di lusso del Montenegro. 3 min


Sveti Stefan, l'isola-resort meta di lusso

Sveti Stefan: natura, tradizioni e lusso

icona-articoloUn piccolo e pittoresco assembramento di case con il tetto in terracotta che gioca a nascondino dietro pennellate di natura rigogliosa, lungo il litorale frastagliato della costa montenegrina.

Così si presenta Sveti Stefan al turista ignaro di tanta bellezza. Una sorpresa che nasconde un fascino particolaree conquista senza difficoltà.

Sveti Stefan, l’isola di lusso

Sveti Stefan

L’isoletta è collegata alla terra ferma da uno stretto istmo ed offre ai suoi visitatori scorci inalterati di natura e tradizioni, quasi un concentrato di tempo che scorre ad un ritmo differente e salva gli aspetti più caratteristici della cultura e dell’identità del luogo.

Si tratta, insomma, di un angolo di paradiso nel Mediterraneo con colori e profumi straordinari che rendono Sveti Stefan meta di lusso per i soggiorni di teste coronate e star hollywoodiane.

Relax nella natura

Sveti Stefan, veduta

Fare rotta su questa graziosa isola significa scegliere una vacanza all’insegna del relax e della natura. Pini, ulivi ed oleandri profumano l’aria, incorniciati da edifici ricoperti di edera che sembrano letteralmente abbarbicati sulle rocce che si affacciano a strapiombo sul mare. E proprio il mare riserva altre sorprese.

I fondali rocciosi garantiscono acqua cristallina, ma anche correnti e, soprattutto, profondità notevoli che si sviluppano subito dopo le coste, considerata la natura montagnosa del territorio. Ammirazione e prudenza, quindi, durante un bagno rinfrescante o un’immersione.

OneMag-logo
Il canyon più lungo in Europa, quello sul fiume Tara

Cosa fare a Sveti Stefan

Sveti Stefan, Montenegro

Per una giornata diversa durante il soggiorno si può organizzare una puntata a Przno, un grazioso villaggio caratterizzato da spiagge di sabbia rossa, fornite di tutti i servizi.
Poco lontano c’è il Monastero di Praskvica, uno dei più antichi ed importanti sulla costa, fondato nel 1413, stando alla Carta del sovrano di Zeta, Balsa III.

OneMag-logo
Budva, cosa vedere nella città costiera del Montenegro

Spiaggia di Sveti Stefan

Sveti Stefan, spiaggia

Spingendosi verso sud, si arriva alla spiaggia di Milocer detta la spiaggia del Re: 280 metri di spiaggia circondata dal bosco.
Poco distante dalla baia c’è la ex residenza estiva dei reali serbi Karadordevic.
Furoni i primi che governarono la neonata Jugoslavia, e l’abitazione è  un edificio in pietra a due piani, oggi trasformato in albergo.

Dietro il promontorio si trova la spiaggia della Regina, una lingua di sabbia rossastra incorniciata da ulivi e cipressi, che era il posto preferito dalla sovrana Marija Karadordevic.

OneMag-logo
Montenegro, guida turistica di viaggio

La storia di Sveti Stefan

Sveti Stefan, vista dal mare

L’abitato dell’isola, stando alla tradizione, fu fondato nel XV secolo con l’arrivo della tribù dei Pastrovic e grazie ai tesori che avevano sottratto ai turchi.

Da allora l’isola ha ospitato una comunità di pescatori e quando, dopo la seconda guerra mondiale, la popolazione era quasi completamente inesistente, alcuni pittori montenegrini decisero di convertire il luogo in una meta turistica di lusso. Un lusso apprezzato ancora oggi, fatto di servizi e comfort, ma soprattutto di una natura incontaminata che resiste ai flussi di visitatori.


Ti piace? Condividi con i tuoi amici!