Stein am Rhein, il borgo svizzero nel Canton Sciaffusa

Stein am Rhein, il borgo svizzero nel Canton Sciaffusa


Condividi su:

Stein am Rhein,
il borgo premiato della Svizzera

Tutti gli articoli della Svizzera

Cosa vedere a Steim am Rhein, mappa

icona-articoloUbicato al confine tra il ⇒ Canton Sciaffusa e il Cantone Turgovia, Stein am Rhein è definito come uno tra i borghi più belli di tutta Europa. Gli edifici si presentano riccamente decorati nei dettagli, con dipinti e affreschi sulle facciate e dettagli architettonici a dir poco spettacolari. Passeggiare per Stein am Rhein è come vivere una fiaba, l’ambientazione è unica nel suo genere e le attrattive numerose. Scopriamo cosa vedere a Stein am Rhein.

Cenni storici

Stein am Rhein, veduta centro storico
© City Clock Magazine / Flickr

Il comune, traducibile come Pietra sul Reno, è tra le località turistiche più frequentate del Canton Sciaffusa. La sua storia inizia nel 300, durante l’impero romano per volere dell’imperatore Diocleziano. Ci troviamo lungo la riva a nord del Reno, quasi all’incrocio con il Lago di Costanza, dove ha sede il nucleo storico della cittadina. La parte più recente è invece quella sul lato opposto, nota come Stein am Rhein vor der Brugg, ovvero davanti al ponte, proprio per il ponte che la unisce al centro storico.

Le prime notizie in epoca più recente risalgono al 1267 mentre il primo statuto cittadino è stato stilato intorno al 1385. La città ottenne lo stato di Libera Città imperale nel 1457 e, dopo due anni, si unì a Zurigo e a Sciaffusa per contrastare i continui attacchi degli Asburgo. Nel XVI secolo il borgo svizzero acquisì invece il territorio circondante unendo al comune alcuni piccoli villaggi, come Karolihof e Beaver.

ll suo ingresso alla Confederazione Elvetica avvenne nel 1484, entrando a far parte del Canton Zurigo, dove vi rimase fino al 1798 con il passaggio al Canton Sciaffusa. Fu una scelta non facile e decisamente impopolare. Gli abitanti protestarono vivamente per questa scelta, considerata economicamente rischiosa. Nonostante tumulti e varie manifestazioni di contrarietà, nel 1803 venne stipulata la definitiva affiliazione a Sciaffusa, come attualmente in essere.

OneMag-logo
Link-uscita icona Alla scoperta di Saas Fee, il borgo perfetto per le vacanze invernali apprezzato in estate

Cosa vedere a Stein am Rhein

Le principali attrazioni di Stein am Rhein

Stein am Rhein, centro storico


Stein am Rhein è una piccola località da circa 3.100 abitanti situata sulle sponde del Reno, a cui è dedicato il proprio nome (Pietra sul Reno). Si tratta di uno dei più bei borghi di tutta Europa, grazie anche alla vicinanza con il Lago di Costanza.

La zona più suggestiva tra le cose da vedere a Stein am Rhein è la Città Vecchia, con strette strade ben curate e contornate da vivaci edifici a graticcio, le cui facciate sono egregiamente dipinte e decorate.

Stein am Rhein è stato premiato dall’Agenzia Svizzera per il Patrimonio Culturale (Heimatschutz Svizzera) con il premio Wakker nel 1972, onorificenza assegnata a oggi a circa 50 comuni elvetici a cadenza annuale. Nel 2019 il premio è stato assegnato alla città di Langenthal, nel Canton Berna e nel 2020 alla città di Baden, nel Canton Argovia.

La guida su cosa vedere a Stein am Rhein comincia presso la Rathausplaz, Piazza del Municipio. Ai lati  della piazza sorgono storiche dimore signorili, sfarzosamente decorate e dipinte. Il simbolo della città è il castello Hohenklingen, situato su un piccolo promontorio e costruito a metà XIII secolo.

OneMag-logo
Link-uscita icona  Esploriamo le Terme di Leukerbad, il centro termale più alto d’Europa

Edifici eclisiastici e musei

Poco distante dal maniero troviamo la più antica chiesa del Canton Sciaffusa: la Chiesa di San Giovanni Battista. L’edificio eclesiastico è caratterizzato da una cupola barocca a forma di cipolla. La Chiesa di San Giovanni Battista sorge nel cuore di una fortezza romana costruita nel III secolo ed è da inserire tra le cose da vedere a Stein am Rhein.

Da non perdere l’abbazia benedettina Saint Georgen, caratterizzata dalla sua chiesa risalente al XII secolo. Nell’abbazia l’attrazione principale è il chiostro tardogotico e la sala degli affreschi, risalente al 1500.

La cittadina è anche sede di un interessante complesso museale, il Klostermuseum, dentro cui è ospitata la figura di San Giorgio, a cui è dedicata l’abbazia benedettina. Non da meno anche il Museo Lindwurm, dentro cui è presente un’esposizione dedicata alla cultura abitativa e l’agricoltura autoctona, con cimeli datati XIX secolo.

OneMag-logo
Link-uscita icona Scopriamo la bellezza della Svizzera per immagini

Come raggiungere Stein am Rhein dall’Italia

Stein am Rhein, veduta dall'alto

Per raggiungere Stein am Rhein dall’Italia prendiamo come punto di partenza Milano. Uscendo dal capoluogo lombardo verso nord è necessario imboccare l’A9 in direzione Como, da cui è possibile oltrepassare il confine alla Dogana di Brogeda.

Per il tratto inizialmente si segue l’A2, principale arteria autostradale che attraversa per intero, da nord a sud, il paese. Raggiunto lo svincolo autostradale dopo Seedorf, alla sponda meridionale del Lago dei Quattro Cantoni da cui si cambia con l’A4 fino a Zurigo, imboccando l’A1.

Il breve tratto in cui si segue l’A1 termina a Winterthur, per dirigersi dapprima con l’A4 poi con la E41, che si seguirà fino a raggiungere Stein am Rhein.

Ultimo aggiornamento: 8 Aprile 2021


 

Condividi su: