Stadio San Pietroburgo | Guida all’importante Stadio di San Pietroburgo

Guida allo Stadio di San Pietroburgo, inaugurato nel 2017 per sostituire il preesistente Stadio Petrovskij e per ospitare le partite ufficiale dello Zenit San Pietroburgo. Lo Stadio di San Pietroburgo ha una capienza di 66.881 posti ed è stato utilizzato durante il Campionato Mondiale di Calcio del 2018, programmato per alcuni incontri di Euro 2021 e per la finale di UEFA Champions League 2020-2021. Ecco lo Stadio di San Pietroburgo.2 min


0
Stadio di San Pietroburgo
Condividi su:

Stadio San Pietroburgo

Guida al grande Stadio di San Pietroburgo

→ Scopri la guida completa su San Pietroburgo

icona-articoloLo Stadio San Pietroburgo è il più importante campo sportivo della città. Lo stadio è frutto di un progetto edile durato 10 anni, tra il 2007 e il 2017, e sostituisce il preesistente stadio del 1925, di dimensioni ben più ridotte. 
Infatti, lo Stadio San Pietroburgo ha una capienza di 66.881 posti a sedere contro i soli 21.570 dello Stadio Petrovskij.

Il campo sportivo è sede delle partite della principale squadra cittadina, lo Zenit San Pietroburgo, ed è stato utilizzato durante il Campionato Mondiale di Calcio del 2018 e verrà utilizzato per alcuni incontri di Euro 2021, oltre a ospitare la finale di UEFA Champions League 2020-2021.

Il progetto dello stadio è stato messo in atto dopo un’attenta valutazione sul numero di tifosi della squadra di calcio. Il precedente stadio divenne insufficiente per la richiesta dei tifosi. Inoltre, l’esigenza della costruzione si fece ancor più concreta con l’assegnazione dei Mondiali del 2018.

Oltre al consueto utilizzo in ambiti calcistici, lo Stadio San Pietroburgo ospita numerosi concerti di calibro internazionale, che attirano visitatori non solo da tutta la Russia, ma anche dall’Europa intera.

→ Scopri il Peterhof, la reggia di San Pietroburgo

Lo Stadio di San Pietroburgo

Stadio di San PietroburgoA seguire il progetto c’è stato l’architetto giapponese Kishō Kurokawa, noto per aver realizzato il Toyota Stadium nell’omonima città giapponese. Lo Stadio di San Pietroburgo è stato costruito sul sito del precedente Kirov Stadium, demolito nel 2006 e prima sede delle partite dello Zenit, tra il 1950 e il 1989, oltre alla stagione del 1992.

Lo Stadio San Pietroburgo è situato all’estremità occidentale dell’Isola Krestovsky e rappresenta il principale edificio di un complesso sportivo ben più esteso. Sempre nella stessa isola ha sede il Lakhta Center, il più alto grattacielo di proprietà dell’azienda Gazprom, e la stazione metropolitana Novokrestovskaya, inaugurata nel 2016.

Il nome dello stadio è ancora in discussioni, motivo per cui viene chiamato con il nome della città. Dapprima la squadra di calcio propose il nome di Zenit Arena, poi contraddetto dal CEO della società Gazprom, sponsor della squadra, che propose Gazprom Arena

La prima inaugurazione dello Stadio di San Pietroburgo avvenne il 27 ottobre del 2016. Nel mese di novembre, però, la commissione tecnica della FIFA affermò che il campo retrattile non era stabile, causa di vibrazioni ritenute non accettabili.

Lo stesso Primo Ministro Vitaly Mutko dichiarò prontamente di aver avviato una serie di procedure volte alla risoluzione del problema.
Infatti, già nel 2017 lo stadio venne valutato idoneo per ospitare le partite di calcio ufficiali.


 

Condividi su:

Like it? Share with your friends!

0