Spiagge di Karaburun-Sazan, l’unico parco marino dell’Albania

Guida alle migliori spiagge del Parco Nazionale di Karaburun-Sazan, l'unico parco marino dell'Albania, collocato a breve distanza verso sud da Valona, importante città albanese. Il parco protetto comprende i territori relativi alla penisola di Karaburun e Sazan, caratterizzate da alte montagne che regalano panorami suggestivi. Merita essere menzionata anche l'incredibile biodiversità, con numerose specie floreali, tra alberi e fiori colorati, e di fauna, specialmente ittica, facilmente osservabile anche a pochi passi dal litorale. Ecco le migliori spiagge del Parco Nazionale di Karaburun-Sazan.2 min


0
Condividi su:

Guida al Parco Nazionale di Karaburun-Sazan e alle sue spiagge

icona-articoloCi troviamo a a breve distanza verso sud dalla città di Valona, seguendo la strada SH8 e cambiando con la SH95, dove troviamo uno dei più incantevoli luoghi dell’Albania. Parliamo del Parco Nazionale di Karaburun-Sazan, l’unico parco marino del paese, caratterizzato da acque dal colore turchese, immense grotte marine e lunghi incontaminati litorali sabbiosi
Istituito come Parco Nazionale nel 2010, il territorio di Karaburun-Sazan ha un’estensione di circa 125 kmq e ospita una delle più alte concentrazioni di biodiversità dell’Albania, sia in termini floreali che di fauna.

Il Parco Nazionale comprende sia il territorio relativo alla penisola di Karaburun che della piccola Isola di Sazan.
Le spiagge di Karaburun-Sazan sono molto diverse, l’una dall’altra. È possibile godersi tratti del tutto incontaminati, con fondali sassosi e acque trasparenti, ma non mancano anche i lidi, che nel massimo rispetto dell’ambiente offrono tutti i comfort desiderabili in spiagge.

Da pelle d’oca, nel parco, sono senza dubbio i panorami facilmente ammirabili dalle cime collinose dell’entroterra di Karaburun. Queste piccole colline, come già spiegato, contengono un altissimo numero di specie floreali, da arbusti e fiori colorati, che regalano un’atmosfera da pelle d’oca anche a chi pratica hiking o escursionismo in generale.
La zona dell’entroterra, infatti, appartiene alla catena dei Monti Acrocerauni, alche ha permesso – in termini morfologici – di creare vertiginose scogliere calcaree a picco sul mare.
Passeggiando invece lungo l’area insulare è immediata la somiglianza con i litorali sabbiosi dell’Italia meridionale e, in particolare, del Salento, che – nelle più splendide delle giornate – è anche possibile intravedere in lontananza.

OneMag-logo
Spiagge di Saranda, la spettacolare località dell’Albania

Spiagge nel Parco Nazionale di Karaburun-Sazan

I litorali da non perdere

Spiaggia di Karaburun-Sazan, in Albania

La località migliore per la balneazione nel parco di Karaburun-Saza è Orikum, ultimo centro abitato prima dell’ingresso nel territorio protetto. Orikum è una piccola e affascinante località con origini antichissime ed è costruita lungo un’estesa vallata, da cui poi si diramano immense praterie che, verso l’entroterra albanese, lasciano spazio a enormi pareti montuose.
Orikum è una destinazione tranquilla, perfetta per godere di momenti di completo relax. Lungo il litorale sorgono vari hotel e strutture ricettive, poste però relativamente distanti l’una dall’altra. Dimenticate il grande caos delle città più urbanizzate, il litorale, per gran parte sabbioso, è particolarmente calmo – se paragonato a quello di città come Saranda o Valona -.

Tra le migliori spiagge di Orikum citiamo la Baia di Barca, la cui principale caratteristica è l’incredibile quantità di fauna ittica nelle trasparenti acque del Mar Adriatico. Per invece godere di alti comfort consigliamo la spiaggia di Dafina, che grazie alla sua remota posizione è scarsamente trafficata e molto silenziosa
Merita essere menziona la Baia di Shen Nicolo, sull’Isola di Sazan e a breve distanza dal porto, caratterizzata da un lungo litorale composto da massi, ciottoli e acque turchesi.


 

Condividi su:

Like it? Share with your friends!

0