Slovacchia, guida turistica di viaggio

La Slovacchia è un paese magico, ricco di attrazioni e possibilità turistiche, dove le tradizioni si mescolano con la magnifica archittetura. Tra le cose da non perdere in Slovacchia citiamo la capitale Bratislava, dove citiamo il suo castello, le passeggiate sul bordo del Danubio, la magnifica architettura, il Castello di Spiš, uno dei migliori patrimoni UNESCO delle Slovacchia, l'Alti Tatra, considerata una delle catene montuose più suggestive d'Europa, e altre numerose attrazioni da scoprire insieme. Ecco la guida turistica della Slovacchia.3 min


0
Slovacchia, guida turistica di viaggio
Condividi su:

Slovacchia, guida turistica di viaggio

icona-articoloSituata nell’Europa Orientale a metà tra  Repubblica Ceca e Ungheria, la  Slovacchia è un paese magico, dove tradizioni si mescolano con la magnifica architettura.
Un viaggio nella Slovacchia è sinonimo di meravigliosi panorami e visite ai castelli. Ma non solo, infatti anche la capitale  Bratislava è un’eccezionale località facilmente raggiungibile anche in macchina, visto la vicinanza con  l’Austria.

Ciò che però è sicuro, la Slovacchia è un paese da non perdere, ricco di attrazioni e possibilità turistiche. Preparate le valige e partite con noi alla scoperta di questo magico stato.

Guida turistica della Slovacchia

Bratislava

Slovacchia, guida turistica

Iniziamo il nostro viaggio dal fulcro della Slovacchia, dalla capitale Bratislava.
Tra le cose da vedere a Bratislava ricordiamo il suo castello, le passeggiate sul bordo del Danubio, la magnifica architettura fino alle varie proposte culturali.
Bratislava è una città completa sotto ogni punto di vista, basta pensare agli spazi verdi che nel centro urbano abbondano o al progressismo che coinvolge ogni caratteristica di Bratislava.

È indiscutibilmente una città da visitare almeno una volta nella vita, sia per la sua discreta vicinanza  all’Italia sia per la sua ricca proposta di possibilità turistiche.
Anche a livello storico Bratislava non cede: infatti la maggior parte degli edifici di rilievo e delle piazze realizzate nel 17° secolo, periodo di maggiore gloria slovacca, sono ancora eccezionalmente conservate.

Al tutto poi si aggiungono numerosi monumenti ideati e progettati durante l’era socialista, che permettono al cuore urbano di Bratislava di diventare un punto di riferimento per ogni gusto personale.

OneMag-logo
⇒ Scopri la guida completa su Bratislava

Castello di Spiš

Slovacchia, guida turistica

E come citato nell’introduzione, la Slovacchia è il paese dei castelli. Ne troviamo di ogni genere e forma, dai piccoli manieri sino alle grandi fortezze murate, ognuno dei quali conserva un proprio carattere architettonico.

Tuttavia ne troviamo uno, che più di tutti, deve essere assolutamente visitato, parliamo del Castello di Spiš. Realizzato sul sito delle rovine di un castello preesistente, il Castello di Spiš è uno dei migliori patrimoni UNESCO delle Slovacchia.

Ci troviamo circa a 60 chilometri in direzione nord-ovest dalla città di  Košice ed è uno degli esempi di castello medievale meglio tutelati. Arroccato sulla cima di un colla, il suo paesaggio periferico è caratterizzato da sfumature di verde, che vanno dallo smeraldino del prato sino al più scuro degli alberi.

Insomma, il Castello di Spiš è indubbiamente uno dei più grandi simboli della Slovacchia e dell’architettura medievale. Ricordate di dedicare un’intera giornata solamente alla visita della fortezza, a causa della collina sottostante è facile stancarsi.

OneMag-logo
Poprad, guida alla città a nord della Slovacchia

Gli Alti Tatra

Ci spostiamo nell’area centro-settentrionale del paese, al confine con la Polonia, in cui è possibile visitare quella che è considerata una delle catene montuose più suggestive d’Europa.

Parliamo degli Alti Tatra, un vero e proprio gioiello paesaggistico situato nella principale catena dei Carpazi. Gli Alti Tatra prendono il proprio nome dalla non indifferente altezza delle proprie cime, con oltre 25 altopiani che superano i 2500 metri.

Avrete occasione di esplorare un gigantesco territorio che si sviluppa per 78 chilometri in lunghezza, offrendo ad ogni escursionista un’eccezionale proposta di sentieri e scalate.

Parco Nazionale Slovenský Raj

Slovacchia, guida turistica

Rimaniamo nel tema paesaggistico ma ci spostiamo nel pittoresco paesaggio del Parco Nazionale del Slovensky Raj. Istituito nel 1988, il Parco Nazionale tutela il territorio di una delle più grandi regioni carsiche d’Europa.

A livello geologico, lo Slovensky Raj è un’eccezionale paesaggio che si distingue nettamente dal resto del paese, offrendo numerosi torrenti e sentieri da percorrere.

È famoso per la sua rete di canyon, che permettono ai fiumi e ai torrenti di formare rapide e cascate che sicuramente faranno innamorare ogni viaggiatore. E non è ancora tutto: infatti qua possiamo visitare numerose grotte caratterizzate da fiumi sotterranei e da formazioni rocciose d’eccellenza, quali stalattiti e stalagmiti.

Banská Štiavnica

Concludiamo il nostro viaggio attraverso le maggiori attrazioni della Slovacchia: il comune di Banská Štiavnica. Capoluogo dell’omonimo distretto, Banská Štiavnica è stata la matrice industriale della regione slovacca, grazie soprattutto al suo celebre impianto minerario.

Si tratta infatti di una città che alla sua immediata periferia ospitava una delle più grandi concentrazioni d’oro e argento, che hanno portato fortuna alla città.

La ricchezza economica in epoca medievale si trasformava in quella artistica. Qua infatti è possibile ammirare alcuni dei più bei edifici di tutta l’Europa orientale, con stili che spaziano dal rinascimentale al gotico.

Banská Štiavnica vide l’apice nel 16° secolo e il tutto proseguì fino al 19° secolo, periodo in cui i minerali nel sottosuolo si esaurirono.

Ultimo aggiornamento: 12.06.2020


 

Condividi su:

Like it? Share with your friends!

0