0
Condividi su:

Guida ai castelli della Slovacchia

icona-articoloI castelli della Slovacchia, fortezze immersi nella natura incontaminata che caratterizza il territorio della Repubblica Slovacca. Molti di loro, spesso vicino alla capitale Bratislava, sono riconosciuti come Patrimonio UNESCO ma praticamente ognuno di loro è un piccolo tesoro da scoprire e ammirare con la dovuta cura.

In Slovacchia i castelli hanno una doppia denominazione, ognuna delle quali identifica lo scopo costruttivo.
Quando parliamo di castelli o fortezze realizzate per scopi bellici utilizzeremo il termine hrad.
Quando invece ci riferiamo a residenze nobiliari o comunque edifici che non hanno lo scopo difensivo, utilizzeremo allora il termine zámok

I castelli della Slovacchia

Il castello di Bratislava

Bratislava, il castello

Il maniero più importante, quantomeno a livello turistico, tra i castelli della Slovacchia è indubbiamente il castello di Bratislava.
Visibile da lunga distanza, il castello di Bratislava è un edificio rettangolare con quattro torri angolari ed è situato proprio nella Staré Město della città, la parte antica e centrale. Dalla sua posizione strategica, sulla collina ad 85 metri di altezza, domina l’intera capitale ed è una delle prime cose che si noteranno entrando in macchina nella capitale.
All’interno del castello è stato allestito il Museo nazionale che espone oggetti ed opere risalenti alle epoche romana e medievale, ma anche più recenti con statue dedicate ai regnanti più ammirati del territorio.
Tra i castelli della Slovacchia questo di Bratislava merita una visita anche per il panorama. Da qui è infatti possibile scorgere tre paesi contemporaneamente, Slovacchia, Austria e Ungheria.
Il castello è inserito tra i monumenti culturali nazionali ed è la sede sede di rappresentanza del governo, del parlamento e della presidenza slovacca.

OneMag-logo
10 cose da vedere a Bratislava

Il castello di Devin

Seguendo il corso del Danubio, percorrendo le strade già battute da Cirillo e Metodio durante la loro opera di evangelizzazione, si attraversa la Fialková dolina, una tra le più belle riserve naturali slovacche, per arrivare al castello di Devin.
Questa imponente fortezza si trova su una rupe alta circa 200 metri che contribuisce al fascino della struttura che colpisce nonostante i segni del tempo e degli avvenimenti storici. Dal castello è possibile ammirare un panorama suggestivo con i colori della vegetazione rigogliosa e dei fiumi Danubio e Morava.
Il castello ha una pianta irregolare ed oggi l’accesso avviene mediante la Porta di Moravia dopo che alcune sue parti sono state restaurate lo scorso secolo.
Da non perdere al suo interno un piccolo Museo dedicato alle età del Bronzo e del Ferro.
Anche questo castello, come per il precedente, accoglie un gran numero di visitatori grazie alla sua vicinanza con il centro di Bratislava.
Tra i castelli delle Slovacchia, il castello di Devin è avvolto dal fascino delle leggende. Qui sorge infatti la Torre della fanciulla che, secondo la tradizione popolare, ha visto il suicidio di molte delle giovani donne prigioniere nel castello.

Il castello di Hof

Castello di Hof

Superata l’atra bella riserva di Devinska Kobyla, si raggiunge il castello di Hof, risalente al Settecento e, per questo, più moderno nei profili esterni e nella realizzazione interna. La notorietà del maniero è aumentata dopo che esso, nel 1766, fu scelto come location del matrimonio di Maria Cristina d’Asburgo-Lorena ed Alberto di Tassonia-Teschen.
Tra i castelli della Slovacchia quello di Hof ha un’ulteriore nota di bellezza. Parliamo dell’ immenso giardino che lo circonda con sette terrazzamenti che ospitano la cascata della Najade, sita proprio di fronte al castello, numerose statue ed un fitto bosco.

Il castello di Smolenice

Slovacchia, castello di Smolenice

Un altro fiore all’occhiello tra i castelli della Slovacchia è il castello di Smolenice, a circa un’ora da Bratislava. Il maniero molto grande ed imponente è caratteristico per lo stile simil francese della sua architettura.
Vistoso per il suo tetto nero, rosso e turchese impreziosito da un’alta cupola, vanta anche apprezzabili cenni artistici tipicamente italiani.  Merita una visita anche per il meraviglioso parco secolare.
La sua storia ci riporta al XV secolo quando venne costruito su quello che era già in precedenza un maniero di più ridotte dimensioni. Il suo scopo difensivo era quello di protezione della della strada dei Piccoli Carpazi ma anche per proteggere gli scambi commerciali con la vicina terra ceca.
Distrutto da guerra di indipendenza ed in seguito dalle guerra napoleoniche, occorre attendere la fine del XIX secolo per vederlo rinascere, come residenza, ispirandosi ai più classici castelli francesi. Servirono molti anni per concluderlo, solo nel 1934 infatti il castello di Smolenice vide finalmente luce con l’attuale struttura.

Il Castello di Spiš

Castello di Spis

Dal 1993 il castello di Spis rientra fra i Patrimoni Mondiali dell’UNESCO. Costruito nel XII secolo su una piccola collina, il castello è cresciuto fino a diventare il centro culturale di tutta la zona.
La piccola fortezza dei primi anni era adibita unicamente a controllo di frontiera su quello che era il confine a nord dello stato feudale ungherese.
La sua storia lo ha visto protagonista di un incendio nel 1780 e dopo averlo ricostruito non fu mai come il suo aspetto originale. Solo nel 1970 si diede inizio ad una ristrutturazione importante con il rifacimento delle parti che oggi ospitano il Museo di Spis e la sua collezione di armi ed armature medievali, oltre che tutto sulla storia del castello.
Una curiosità, il castello di Spis è tra i castelli della Slovenia che ha ospitato il maggior numero di location di film, tra cui Dragonheart e L’ultima legione.

Castello di Strečno

Slovacchia, il castello di Strecno

Inserito tra le attrazioni del Považské múzeum, tra i castelli della Slovacchia troviamo il Castello di Strecno. L’edificio del Castello di Strecno si presenta in stile gotico collocato su una ripida ed alta rupe, da cui si può godere di uno splendido panorama sulla gola nell’immediata periferia di Žilina. L’origine del Castello di Strecno risulta essere precedente al 1316, anno di stesura del documento più antico che ne attesta l’esistenza. Si stima che i dintorni del castello siano abitati sin dall’Età del Ferro, con le prime forme di villaggi tribali comparsi nell’Europa Centro-Orientale. Il Castello di Strecno domina il panorama con la sua torre principale, tra le parti della struttura più antiche tutt’oggi esistente, risalente al 14° secolo.

Castello di Budatín

Slovacchia, castello di Budatin

Il Castello di Budatin, anche questo situato nei pressi di Žilina, facilmente raggiungibile dal suo centro storico, risale al 13° secolo, data in cui è stata eretta la torre di guardia, di pianta circolare ed alta 4 piani. Originariamente il Castello di Budatin era adibito a dogana d’ingresso, dove venivano riscossi i pedaggi da parte della famiglia reale. In secondo tempo il maniero è stato fortificato notevolmente, inserendo al suo interno anche un palazzo residenziale, a sua volta fortificato. Verso il 17° secolo il castello, a causa di costanti attacchi da parte dell’Impero Ottomano, è stato ulteriormente fortificato e restaurato in gran parte.

Condividi su:

Like it? Share with your friends!

0