Sirolo, Marche | Cosa vedere a Sirolo


Cosa vedere a Sirolo, provincia diAncona
Condividi su:

Cosa vedere a Sirolo, Ancona
La Riviera del Conero

→ Riviera del Conero | Cosa vedere nella Riviera del Conero

icona-articoloSirolo è una località balneare all'interno della Riviera del Conero, uno dei territori più apprezzati delle Marche. Posta a 120 metri di altitudine, Sirolo è anche un piacevole borgo medievale, uno tra i più spettacolari del Centro Italia. Inserito nella provincia di Ancona, lo si raggiunge facilmente dopo aver superato la località di Numana e una volta raggiunto sarà piacevole passeggiare nei tanti stretti vicoli dove affacciano meravigliosi palazzi risalenti all'età rinascimentale. Nel Medioevo Sirolo era una fortezza che proteggeva gli abitanti dagli attacchi dei nemici.

Il borgo è tuttavia la parte meno nota della località, particolarmente apprezzata per il suo tratto costiero, dove hanno sede due tra le spiagge più note. Parliamo della celebre Spiaggia delle Due Sorelle, il cui vero nome è in realtà la Spiaggia delle Velare e la Spiaggia Urbani, conosciuta anche con l'appellativo di conchiglia verde. Pronti quindi a scoprire le cose da vedere a Sirolo, Riviera del Conero?

 

Cenni storici

Nel sito su cui sorge Sirolo, come per quasi tutta la Riviera del Conero, è stata stimata la presenza umana sin da tempi antichissimi, tra i 100 mila e i 30 mila anni fa.
I primi insediamenti arrivarono grazie ai piceni, dal IX al III secolo a.C., arricchendo il territorio delle caratteristiche necropoli, tutt'oggi protagoniste di una serie di scavi archeologici.
Con l'ascesa dei greci, provenienti dal sud Italia, il Conero vide la fondazione di ricche e floride città. Il territorio venne soprannominato Conero Komaros, ribattezzato dai Romani Cumerium, termini che si traducono in corbezzolo, come il tipico frutto che cresce durante l'inizio dell'autunno sul Monte Conero. Dopo la caduta dell'Impero Romano si susseguirono una serie di scontri. Dall'anno mille iniziarono a diffondersi le incursioni barbare, che portarono alla decisione di far erigere il Castello di Sirolo, che resistette per tutto il medioevo grazie alla sua solida struttura.

Dal 1225 la città venne ceduta ad Ancona, motivo per cui Sirolo è considerata uno dei Castelli di Ancona. Dal XV al XVII secolo la città fu relativamente autonoma, sino all'ingresso nello Stato della Chiesa. Durante il XIX secolo nelle Marche si sviluppò la Carboneria, da cui si generarono una serie di incursioni per l'indipendenza dalla Chiesa, che però ebbe per un primo momento la meglio sui gruppi patriottici italiani.

Dall'Unità d'Italia, Sirolo crebbe sempre più in termini turistici. Specialmente negli ultimi anni è divenuta una località di riferimento per il turismo in Italia.

 

Cosa vedere a Numana, Riviera del Conero
Numana, l'attraente comune della Riviera del Conero suddivisa idealmente in Numana Bassa e Numana Alta. Tra le cose da vedere a Numana...

Cosa vedere a Sirolo

Cosa vedere a Sirolo, la piazza con gli edifici storici
La piazza con gli edifici storici di Sirolo

Iniziamo a scoprire cosa vedere a Sirolo dal suo centro storico, ramificato in decine di stradine colorate che si intrecciano e che regalano momenti di assoluta tranquillità.

Tutte le vie di Sirolo sono punteggiate da botteghe e ristoranti, che trasportano il visitatore nella caratteristica e tradizionale atmosfera di cui sono note le Marche. Una delle prime attrazioni che merita visitare è la chiesa di San Nicolò di Bari, costruita nel 1732 e visitabile in Piazza Vittorio Veneto. Al suo interno merita ammirare i cimeli sacri conservati, tra cui un Crocifisso ligneo del ‘500 ma anche l'antico organo, risalente al 1723.

Piazza Vittorio Veneto

Piazza Vittorio Veneto con il suo meraviglioso belvedere, ubicata  al confine costiero della cittadina, a strapiombo sul mare: la vista è a dir poco mozzafiato. Parliamo inoltre di uno dei punti nevralgici per la movida cittadina, grazie anche alla presenza di numerosi locali in cui trascorrere il tempo in compagnia. A breve distanza merita visitare il Balcone Panoramico, da cui la vista è ancor più spettacolare dalla principale piazza cittadina e descritto come uno dei luoghi più romantici della città.

Parco della Repubblica e Chiesa del Santissimo Rosario

Lasciamoci alle spalle la Piazza e raggiungiamo il Parco della Repubblica, angolo verde nel pieno centro storico, perfetto per respirare aria pulita e per riposare all'ombra delle sue panchine. Usciamo nuovamente per raggiungere il Teatro Cortesi, storico luogo di rappresentazioni e spettacoli teatrali, posto a breve distanza dall'Arco Gotico, una delle porte di accesso alla città. Nel centro storico merita infine visitare la Chiesa del Santissimo Rosario, costruita nel 1613 e caratterizzata dallo stile barocco. Il suo interno è ricco di dipinti, decorazioni e opere d'arte che la rendono una delle chiese più preziose, in termini artistici, di tutta la Riviera del Conero.

 

Agugliano, Marche
Cosa vedere ad Agugliano, uno dei quattro Castelli del Monte, nella Riviera del Conero, in provincia di Ancona, Marche. Tra le cose da vedere ad...

Le spiagge di Sirolo

Due le spiagge che possono vantare la Bandiera Blu per l'eccellenza del mare e la sua pulizia. Sono la Spiaggia delle Due Sorelle e la Spiaggia di San Michele.

La spiaggia più nota è tuttavia la Spiaggia Urbani, raggiungibile a piedi mediante un sentiero che attraversa il Conero oppure in bus, dirattamente dal Teatro Cortesi, oltre che dal Municipio. Una volta raggiunta vi troverete di fronte a un meraviglioso scenario, contornato dal Monte Conero che affaccia sulle acque limpide e cristalline del Mare Adriatico. Non perdetevi, nei dintorni, anche la grotta naturale, anfratto piacevole anche per prendere qualche minuto di frescura. La Spiaggia Urbani di Sirolo è suddivisa tra la parte libera e quella attrezzata.

 

Ultimo aggiornamento 27 Giugno 2022


 

Condividi su: