Silkeborg, la moderna città tra laghi e colline

Silkeborg, la moderna città tra laghi e colline situata nella regione dello Jutland, Danimarca, la più grande area naturale con diverse attrazioni storiche e culturali. Ecco cosa vedere a Silkeborg

Cosa vedere a Silkeborg, storia e cultura nello Jutland centrale

Arrivare a Silkeborg, nella regione dello Jutland centrale della  Danimarca, significa raggiungere una gemma inserita nel Lake District, la zona che comprende oltre 50 laghi.
Silkeborg è di fatto la più grande area naturale chiamata anche la ‘capitale della Danimarca della natura’.

Raggiungere questa località di poco più di 40.000 abitanti non significa però unicamente rilassarsi in un singolare ambiente lacustre circondato da una importante area boschiva.
Silkeborg è infatti molto di più ed è il fulcro da cui partire per visitare, una dopo l’altra, le attività intere della regione, tutte raggiungibili in meno di 90 minuti come tempo massimo.

Del resto la cittadina è servita magnificamente sia dalle autostrade che dagli aeroporti, ben 3 quelli che la raggiungono in maniera diretta, Billund, Aalborg e  Aarhus.
Ed ecco spiegata la ragione perchè svedesi, norvegesi e anche tedeschi scelgono questa meta per visitare Legoland, la stessa Aarhus oppure per rilassarsi in canoa lungo il Gudena, il fiume più lungo della Danimarca.

Ecco cosa vedere a Silkeborg.

Indelukket

Cosa vedere a Silkeborg

Niente di meglio che arrivare in un qualsiasi luogo e visitarlo passeggiando.
Se siete anche voi di questa opinione allora lasciatevi subito rapire dai paesaggi unici e dall’aria tranquilla che qua si respira per una passeggiata in questo pittoresco parco lungo il fiume.
Indelukket è un parco cittadino combinato con la foresta e collegato direttamente con la città di Silkebork.

La costruzione dell’Indelukket inizia nel giugno del 1899. Qua fino al allora vi era unicamente una foresta ma era intenzione dell’amministrazione comunale preservare il luogo, proprio con l’idea di renderlo un luogo di aggregazione.
Fino ad allora la zona era infatti completamente recintata (il nome rievoca questo periodo, traduciamolo come ‘chiuso, soffocante’) e l’accesso al pubblico vietato.

Ma era il tempo di dare il via ai primi cambiamenti che poi hanno interessato completamente Silkeborg e la sua area. Tolte le recinzioni, la prima cosa che venne installata era destinata ai più piccoli, una sorta di area divertimento e relax che venne poi amplicata con tavoli e panche rendendola una intera area di festeggiamenti.

Ma era solo l’inizio. Anno dopo anno la zona veniva completamente riqualificata con anche la costruzione di abitazioni, sentieri per passeggiare, acquedotti per garantire il rifornimento idrico e cosi via.
Oggi l’area è una delle mete preferite dagli abitanti e dai turisti che qua trovano pace e relax ma anche una importante area dedicata a concerti e festival, tra cui l’annuale Hede Rytmer Rock Festival. Qui però diversi altri avvenimenti vengono festeggiati tra cui la Festa del 1° Maggio o la celebrazione per l’ultimo giorno di scuola.

Museo Jorn

Siamo poco distanti dal centro città in una area che conduce al fiume Gudena. Qui raggiungiamo il centro museale dedicato ad Asger Jorn, pittore danese nato proprio nello Jutland e scomparso ad Aarhus nel 1973.
All’interno trovano spazio oltre 100 dipinti, 90 opere in ceramica e diversi disegni incompiuti e opere grafiche a cui si aggiungono ulteriori manifestazioni temporanee.

Ma il museo offre anche una sala dedicata alla collezione di arte locale ed internazionale che tratta il periodo da inizio secolo fino agli anni ’70 dello scorso secolo.
Gli appassionati di arte sperimentale ed espressionista potranno trovare in questo centro culturale una serie di interessanti informazioni.

Ulteriori informazioni sul sito ufficiale del museo

Museum Silkeborg, Hovedgården

Ci troviamo in quello che è l’edificio più antico di tutta la città, la Silkeborg Manor datato addirittura 1767. Il castello è addirittura antecedente alla città, essendo la nascita ufficiale di Silkebork risalente al 1846 quando venne istituita con Decreto Reale.

L’attuale museo descrive la realtà abitativa partendo dalle origini della vita fino ai giorni nostri. All’interno una mostra preistorica focalizzata principalmente sull’Età del Ferro e sui famosi torbieri di Tollund Man. L’uomo di Tollund è infatti una mummia che ha saputo conservarsi grazie agli sfagni, dei muschi che hanno rallentato la decomposizione.
Se avrete modo di vederla vi parrà, infatti, di osservare un corpo che sembrerebbe essere scomparso di recente, sopratutto nel volto.

Da non perdere anche la piccola casa posta a fianco del museo. Qui è possibile ammirare una abitazione ricostruita secondo i principi di come si viveva agli inizi del XX secolo. La residenza richiama quella di una famiglia operaia, quindi come il minimo essenziale per vivere e priva di particolari comfort.

Museo del bunker

Tra le cose da vedere a Silkeborg non possiamo di certo dimenticarci di questo insolito museo.
Siamo questa volta all’interno di un bunker tedesco dove troviamo una singolare mostra che racconta il quartier generale militare tedesco di stanza a Silkeborg e gestito dal generale della fanteria Herman von Hanneken e poi del colonnello generale Georg Lindemann.

Il bunker non era l’unico qua presente. Vi erano infatti 12 bunker in totale che insieme a 30 bunker più piccoli formavano il quartier generale militare tedesco in Danimarca dal 5 novembre 1943 al 6 giugno 1945.
Qui i militari tedeschi alloggiavano e la loro storia viene proprio raccontata in questo unico percorso storico.
La mostra include una vasta collezione di armi, mappe, foto e altre attrezzature utilizzate durante l’occupazione tedesca.

Silkeborg, Jysk Automobilmuseum

Di tutt’altro genere il Museo Jysk, uno dei principali musei automobilistici danesi con circa 160 veicoli esposti che ricoprono il periodo tra il 1900 e il 1987.
Da vedere sopratutto per la collezione composta da veicoli anteriori alla Seconda Guerra Mondiale, che costituiscono la componente principale del museo ed il fondamento della storia dell’auto.

Non solo auto tuttavia. Al Kysk Museum trovano spazio anche motociclette ed una vasta gamma di accessori che rende l’esposizione di sicuro interesse per gli appassionati di motori.
Diversi anche gli accessori esposti tra cui le pompe di carburante utilizzate nel secolo scorso e diversi attrezzi utilizzati per la riparazione.

Ulteriori informazioni sul sito ufficiale del Jysk Museum

Danimarca, i luoghi da visitare assolutamenteDanimarca, i luoghi da visitare assolutamente
Danimarca, i luoghi da visitare assolutamente partendo dall’iconica capitale Copenhagen per arrivare ad Aarhus e Bornholm.

Continua a leggere

Gli edifici storici di Silkeborg

Tra le cose da vedere a Silkeborg troviamo il Vecchio Municipio, costruito nel 1857 a modello del Castello di Rosenborg a Copenaghen. Utilizzato come ufficio comunale fino al 1970 quando il nuovo Municipio, terminato nel 1977, lo ha sostituito.
In seguito il Municipio venne prima trasformato in tribunale e quindi chiuso fino al 2012 quando un restauro lo ha rimesso in funzione come sede dell’ufficio turistico della città e di numerose organizzazioni.

Altro edificio storico è il Hjejlekiosken, che tra le altre cose, gestisce il servizio di escursioni in battello tra il porto di Silkeborg e Himmelbjerget. Costruito nel 1911 era il luogo deputato per le escursioni a battello e quindi sinonimo di vacanze.

Da non perdere, infine, la Papirfabrik, la cartiera aperta nel 1845. Parliamo dell’antica cartiera che per decenni alimentò l’economia locale grazie alla ricca richiesta di carta per banconote di allora.

Scopri di più:

Le gole dell’Aare in Svizzera
Piazza della Città Vecchia di Praga

 

Condividi su: