Cosa vedere a Schaffhausen (Sciaffusa), in Svizzera

Schaffhausen, Svizzera | Cosa vedere a Schaffhausen


Condividi su:

Cosa vedere a Schaffhausen (Sciaffusa)

Tutti gli articoli della Svizzera


Mappa di Schaffhausen (Sciaffusa)

icona-articolo

Connubio perfetto tra arte e architettura, Schaffhausen è una storica cittadina della Svizzera, capoluogo dell’omonimo Canton Sciaffusa, nell’estremità settentrionale della Confederazione. Con i suoi poco meno di 35 mila abitanti, Sciaffusa non è una grande città quanto più un borgo ubicato lungo le rive del Reno, che sin dagli albori di Sciaffusa ha portato ricchezza e ha permesso alla cittadina di svilupparsi notevolmente.

Ecco cosa vedere a Sciaffusa.

Cenni storici

Cosa vedere a Sciaffusa, centro storicoLa storia di Sciaffusa ha inizio nell’XI secolo quando vennero firmati alcuni documenti che menzionano per la prima volta il territorio. Alle sue origini, Schaffhausen fu un piccolo villaggio, che via via con lo sviluppo dei commerci iniziò a svilupparsi e a estendersi notevolmente. Molti documenti confermano l’importanza di Sciaffusa nella regione già dal XIII secolo. Fino alla metà del XV secolo, Sciaffusa mantenne dei buoni rapporti con gli Asburgo, finché non iniziò a intraprendere relazioni commerciali e politiche con la Confederazione Svizzera. Nel 1499 Sciaffusa prese parte alla guerra di Svevia, supportando i Grigioni contro Massimiliano d’Austria.

Due anni più tardi Schaffhausen venne annessa alla Confederazione, mentre nel 1527 aderì alla Riforma protestante. Dopo essere stata coinvolta nella guerra dei Trent’anni, Sciaffusa vide un’interessante sviluppo (supportato dalla sua relativa autonomia) a partire dal XVII secolo. Nel corso degli anni la città seguì le sorti del territorio, eccetto nel 1944, quando nel mese di aprile fu bombardata dagli Stati Uniti, in quanto nell’area industriale venivano fabbricate armi per l’esercito nazista.

 



OneMag-logo
Link-uscita icona  Stein am Rhein, il borgo svizzero nel Canton Sciaffusa

Cosa vedere a Sciaffusa

Cosa vedere a Sciaffusa, vista panoramica del centro storico
Vista panoramica del centro storico di Sciaffusa

Il centro storico di Sciaffusa è un vero e proprio museo all’aria aperta. Gli edifici sono uno dei migliori esempi di architettura rinascimentale in Svizzera, mentre molte abitazioni appartengono ad alcune delle più ricche famiglie del paese. È sia una città residenziale che meta di villeggiatura, sono in molti gli svizzeri che prediligono Schaffhausen come località per la propria seconda abitazione. Tra le strutture di maggior pregio citiamo la Haus zum goldenen Ochsen, la Casa del bue d’oro dove si possono notare alcune decorazioni raffiguranti, appunto, il bue dorato.

Nel suo centro storico, interamente pedonale, merita anche ammirare il palazzo Zum Goldenen Ochsen, in origine un piccolo albergo poi convertito in una lussuosa residenza borghese. Lo riconoscerete per la sua facciata dipinta che riproducono il toro dorato che da origine al suo nome. Nell’edificio Zum grossen Käfig, la grande gabbia, meritano invece gli affreschi che propone il sultano Bajazet, sconfitto in una battaglia da Tamerlano, il capo dei guerrieri mongoli, chiuso in una gabbia. Ultimo edificio imperdibile è la Haus Zum Ritter, la Casa del Cavaliere, costruita nel 1492 e caratterizzata dall’affresco rinascimentale che propone la figura di un cavaliere.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Visitiamo Briga, la città svizzera affacciata sul Sempione

La Fortezza di Munot

Cosa vedere a Sciaffusa, la Fortezza di Munot

Rimaniamo sempre nel cuore di Sciaffusa per percorrere la centralissima Vordergasse, un tempo il fulcro di tutta la vita cittadina e oggi tra le principali strade del centro cittadino, per raggiungere il simbolo della città, la Fortezza di Munot, ubicata proprio sulle rive del Reno. Tra le cose da vedere a Sciaffusa, la fortezza è facilmente riconoscibile per la sua posizione sull’altura dell’Emmersberg, un importante punto strategico, in prossimità della città vecchia. Costruita tra il 1564 e il 1589 e ampliata il secolo successivo, la fortezza è stata realizzata sul terreno dove in precedenza era già presente una fortificazione. L’edificio a pianta circolare è stato invaso in un’unica occasione, durante la guerra contro l’Austria quando venne occupato dalla Francia.

Due importanti date segnano i successivi restauri, il 1835 e il 1902, arco di tempo durante il quale numerosi interventi hanno restituito prestigio al maniero che nel frattempo, venuta meno l’opera difensiva, era lasciato a se stesso. Dal 1905 il fossato è abitato da una colonia di daini e parte del suo giardino e trasformata in vigneto producendo, dal 1913, il vino ufficiale della città. Nella fortezza di Munot si tengono periodicamente eventi e celebrazioni accompagnati da balli, fuochi d’artificio e attrazioni temporanee davvero interessanti. Dall’alto della fortezza è possibile osservare la caratteristica pianta circolare del maniero ed è anche uno dei migliori punti panoramici della città.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Saillon, la medievale città termale del Canton Vallese

Cosa vedere a Sciaffusa

Da non perdere tra le cose da vedere a Sciaffusa è il convento di Ognissanti, Allerhailigen, costruito nel XII secolo e attualmente sede di una numerosa comunità benedettina. Il convento si caratterizza per il suo stile architettonico romanico, anche se addentrandosi nell’edificio è facile osservare dettagli di stampo gotico. Parliamo oltretutto del più grande chiostro della Svizzera, quindi è spesso meta di pellegrinaggio.

 

Cosa vedere a Sciaffusa, statua di Guglielmo Tell
Statua di Gugliemo Tell vicino a una fontana

Interessante anche il Museo di Ognissanti, uno tra i più visitati dell’omonimo cantone. Si tratta di un plesso al cui interno è presente una struttura museale che tratta archeologica, storia, arte e scienze naturali. Da visitare anche più volte l’anno, l’esposizione permanente è affiancata da diverse mostre temporanee che cambiano quasi ogni mese.



 

I consigli delle nostre guide

OneMag - Guide / Esperti | Noemi Lepore
Noemi Lepore

Con una larghezza di 150 metri e 23 metri di altezza, Sciaffusa vanta uno dei più incredibili siti naturalistici della Svizzera. Parliamo delle Cascate del Reno, generatesi circa 20 mila anni fa, durante il periodo glaciale Würm. Il Reno, in quell’epoca compresa tra 25 mila e 19 mila anni fa, modificò il proprio percorso incontrando alcune formazioni rocciose, originando il fenomeno che oggi possiamo ammirare nel Canton Sciaffusa.

 

 

La Svizzera è anche sinonimo di escursionismo. Schaffhausen è una destinazione ricca di percorsi e sentieri da solcare a piedi o in bicicletta. Ogni sentiero è ben attrezzato, dando cosi il massimo comfort ai visitatori. Consigliamo di vivere un’escursione lungo la Eschheimertalweg. Parliamo di un percorso esteso più di 9 chilometri, prevalentemente in pianura e con un dislivello di massimo 150 metri.

Imperdibili, infine, sono le cascate del Reno, descritte come uno dei più preziosi luoghi naturali della Svizzera. In particolare qua ha sede la più estesa cascata d’Europa, con 150 metri di larghezza e ben 23 d’altezza: assicuratevi di scattare molte foto!

 

Ultimo aggiornamento 24 agosto 2021


Condividi su: