Sassello, il borgo ligure Bandiera Arancione | Cosa vedere a Sassello, Savona


Condividi su:

Cosa vedere a Sassello, il piccolo e grazioso borgo nell’entroterra savonese

Leggi tutti gli articoli della Liguria
Mappa di Sassello, in Liguria
Mappa di Sassello, in Liguria

Icona articolo onemagInserita nel lussureggiante verde dell’entroterra savonese, affacciata sul confine tra Liguria e Piemonte, Sassello è un piccolo borgo di duemila abitanti circa che custodisce un centro storico di eccellente qualità. Ci troviamo a 385 metri di altitudine, in un punto geografico particolarmente ricco di attrattive naturalistiche e dotato di una estesa rete di percorsi e sentieri escursionistici, da vivere a piedi o in mountain bike. Sassello è uno dei borghi italiani insigniti di Bandiera Arancione del Touring Club Italiano, onorificenza assegnata a tutte quelle località della Penisola di maggior prestigio e interesse storico, oltre che per l’elevata qualità turistico-ambientale.

Il borgo di Sassello cela un ricco passato, un’interessante patrimonio artistico e un paesaggio naturalistico davvero unico. All’interno del centro storico si custodiscono diversi luoghi architettonici di grande pregio: tanti i palazzi storici quanto anche le chiese. A impreziosire ulteriormente il carattere culturale di Sassello vi sono le tradizioni folkloristiche, che nel suo insieme rendono il borgo una meta turistica eccellente. Suggeriamo di dedicare non meno di una giornata intera alla scoperta di Sassello, tempo sufficiente per visitare le principali attrattive che il borgo ha da offrire. Tuttavia, se il tempo a disposizione lo permette, è una buona idea soggiornare per un weekend.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Noli, Liguria | Le spiagge di Noli e le cose da vedere

Sassello, le attrazioni da visitare in un giorno

Nel centro storico di Sassello si annoverano alcune attrattive meritevoli di essere visitate.
Uno degli edifici più distintivi del borgo di Sassello è l’antica Chiesa di San Giovanni Battista, costruita circa mille anni fa (XI secolo) ma impreziosita di elementi decorativi tra il XVI e il XVII secolo, in particolare tele, affreschi e dipinti.

Piccolo di dimensioni, sobrio nelle forme e posto in punto relativamente nascosto è l’Oratorio dei Disciplinanti, risalente al XVII secolo e costruito nei pressi di quella che, ai tempi, era l’unica pieve tra Sassello e Urbe. Altri due interessanti luoghi di culto di Sassello sono la Chiesa della Santissima Trinità, sede dell’omonima parrocchia della diocesi di Acqui, e la Basilica dell’Immacolata Concezione, risalente al XVII secolo e raffigurante come splendido esempio barocco, affacciata su Piazza Concezione.

Sassello intrattiene i propri visitatori anche con attrazioni di genere culturale. Se si è in visita al borgo durante i mesi estivi merita di aggiungere una tappa presso il Museo Civico Perrando, il principale centro espositivo di Sassello, aperto in inverno solo di venerdì e sabato. Dentro il Museo Civico di Sassello, nonostante le sue dimensioni piuttosto contenute, si può ammirare una ricchissima collezione che ripercorre il passato del borgo e del territorio in cui sorge.

L’esposizione è in particolare incentrata sui reperti rinvenuti dagli scavi archeologici compiuti nel sito circostante al Castello della Bastiana di Sopra. Si contano numerosi fossili e reperti paleolitici oltre che diverse ricostruzioni di tipici ambienti familiari antichi. La medesima struttura ospita anche delle sezioni artistiche, la prima appartenente alla pinacoteca mentre la seconda rappresenta la collezione privata d’arte dell’omonima famiglia Perrando, da cui prende il nome il museo.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Pietra Ligure, Liguria | Cosa vedere a Pietra Ligure

Gli eventi di Sassello

Veduta sul borgo di Sassello e sul paesaggio naturalistico circostante
Veduta sul borgo di Sassello e sul paesaggio naturalistico circostante

Sebbene Sassello si trovi nell’entroterra savonese, composto da una morfologia prevalentemente collinosa, il borgo gode di un clima mite tipico della Liguria. Comprensibilmente è la stagione estiva quella più indicata per visitare Sassello, date le temperature favorevoli sia per scoprire il centro storico che per vivere itinerari nella natura incontaminata circostante.

Tuttavia, uno dei momenti più interessanti per visitare Sassello è in primavera: nella giornata del Venerdì Santo si tiene la tradizionale processione che rievoca la passione di Cristo, con i fedeli della Confraternita che salgono in ginocchio la Scala Santa.

Altro interessante appuntamento si tiene a giugno, nel giorno del Corpus Domini. Ogni anno per l’occasione si può assistere alla coloratissima infiorata. Si tratta di una tipica manifestazione che coinvolge la pavimentazione delle strade nel centro città attraverso numerosissime decorazioni di disegni e motivi composti da petali di fiori.

Per concludere menzioniamo la vivace Fiera del Ventinove, che si tiene, per l’appunto, il giorno 29 di Agosto, data in cui si festeggia il patrono cittadino. Per l’occasione vengono allestite bancarelle in cui trovare oggettistica di vario genere, oltre che spettacoli ed eventi vari.


 

Condividi su: