Sardegna

Sardegna

Box Sardegna


Le province della Sardegna

Cagliari

Nuoro

Oristano

Sassari

Sud Sardegna


La Sardegna è senza dubbio l’isola con il mare più bello del mondo. O quantomeno rientra tra i primi posti di questa prestigiosa classifica. La magnifica isola vanta migliaia di chilometri di costa incontaminata, bagnata da un’acqua del tutto trasparente e dalle tonalità turchesi, di livello superiore anche a quelle che si trovano nei Caraibi. Non c’è effettivamente niente che la Sardegna abbia da invidiare al resto del mondo: mare spettacolare, un passato ricchissimo, città variopinte e tradizioni secolari.

È una terra dai forti valori, che dalle grandi città ai borghi piccoli riesce a far innamorare turisti provenienti da ogni angolo del mondo.
Facciamo un passo indietro. La Sardegna, con il suo paesaggio frastagliato, spesso aspro e dominato dalla natura incontaminata, cela (spesso nascoste) alcune delle più antiche rovine dell’intero pianeta, i nuraghi.

I nuraghi sono probabilmente l’attrattiva più intrigante della Sardegna, strutture dalla forma ad alveare costruite in pietra, risalenti alla lontana Età del Bronzo. Il Su Nuraxi, a Barumini, è considerato il più grande e antico, capostipite di migliaia di strutture simili, le cui origini sono ancora oggi avvolte da un alone di mistero. Certo è che i nuraghi rendono il proprio viaggio nella seconda isola italiana ancor più spettacolare, trasportandoci indietro nel tempo di 3000 e passa anni.

Mappa della Sardegna
Mappa della Sardegna

La Sardegna è caratterizzata da circa 2000 chilometri di costa, perlopiù sabbiosa, ma con tratti frastagliati. Esistono certi punti costieri che paiono del tutto privi di urbanizzazione moderna, senza città o villaggi, spesso neanche edifici, dando alla natura incontaminata l’onorevole ruolo da protagonista.

Infatti, sebbene si sappia che la Sardegna ospiti uno dei resort più lussuosi al mondo, molti viaggiatori stanno anno dopo anno sempre più preferendo la natura al comfort. Scelta certo non stupida, visto che di sera, con il cielo sereno, si possono ammirare le stelle come in poche altre aree nel mondo occidentale.

Cagliari è il capoluogo della città della Sardegna, il porto più importante e nonché centro più internazionale e cosmopolita. L’importanza amministrativa e politica di Cagliari sull’isola, come per le tratte commerciali e per il fatto d’essere il sito d’origine di una delle più antiche popolazioni del mondo, rende il capoluogo di regione un luogo di altissima importanza.

Almeno per un weekend è d’obbligo visitare la suggestiva città, sacrificando un paio di pomeriggi in spiaggia per entrare nel cuore del patrimonio storico-culturale della Sardegna. In questa importante città-fortezza si mescolano quartieri un tempo abitati da ricchi aristocratici con quelli dall’animo popolare. Il porto è il principale luogo di incontro ed è l’ideale per godersi rigeneranti passeggiate sul lungomare e per bere qualcosa in compagnia all’aperto. Il ricco patrimonio storico di Cagliari si compone per la sua magnifica cattedrale, l’edificio romano più importante di tutta la Sardegna, nonché per le torri medievali, quelle di San Pancrazio (la più alta) e quella dell’Elefante, non meno affascinante.

Cambiando totalmente la zona, ci rechiamo nella costa settentrionale della Sardegna, costellata da località esclusive, città variopinte e porti con attraccati yacht grandi come appartamenti. Arzachena, assieme alla celeberrima frazione di Porto Cervo, rappresenta un fondamentale punto turistico, che attira visitatori da tutto il mondo.

Rimanendo nella provincia di Sassari, lungo la costa nord-occidentale della Sardegna, si trova una delle più suggestive riviere d’Europa: quella del Corallo. La ⇒ Riviera del Corallo si estende per circa 90 chilometri, comprendendo l’intera area costiera della magnifica città-borgo di ⇒ Alghero. L’area in questione è perlopiù famosa per le sue spiagge dorate, alternate da alcuni tratti del tutto incontaminati e privi totalmente dell’impronta umana, oltre che più nascoste e meno facilmente raggiungibili.

Arbatax e Tortolì, invece, sono due importanti comuni storici, rispettivamente ubicati a 7 chilometri di distanza, il primo nell’immediato entroterra e il secondo affacciato sul Mar Tirreno. L’Ogliastra, l’area che comprende le due località, è una zona esclusiva, che gode un’atmosfera caraibica e alcuni dei panorami più suggestivi d’Italia.

A ⇒ Orgosolo troviamo quel che con tutta probabilità è il più bel borgo della Sardegna per la street art. Nel borgo in questione si trovano intere strade dipinte con ogni genere di motivo, tra cui un’eccellente raffigurazione del cantautore Fabrizio De André, ricordato nel territorio della catena del Supramonte per il suo rapimento durato interi mesi.  Anche ⇒ Bosa, l’unica città fluviale della regione, vanta un centro abitativo variopinto, con abitazioni color pastello che rendono la località medievale un’arcobaleno urbano.