San Gimignano, il borgo collinare dalle 14 torri medievali

San Gimignano, il borgo collinare dalle 14 torri medievali, una città fortificata dalla ricca skyline medievale. Ecco cosa vedere a San Gimignano

Cosa vedere a San Gimignano, il borgo collinare dalla skyline medievale

Nato come villaggio etrusco, il borgo collinare San Gimignano deve il suo nome al vescovo di Modena che salvò il borgo dagli Unni di Attila.
Si contraddistingue per essere una città fortificata dove ben 14 torri medievali rappresentano la sua skyline e grazie alla sua posizione divenne una cittadina prospera ed estremamente ricca.

A causa della peste, che colpì San Gimignano nel 1348, il borgo fu costretto alla sottomissione a Firenze pochi anni dopo, nel 1353.
Oggi San Gimignano, in provincia di ⇒ Siena, è abitata da quasi 8.000 abitanti che vivono in un paese con il centro storico dichiarato patrimonio UNESCO.

Ecco cosa vedere a San Gimignano.

Duomo di San Gimignano

Visitare il Duomo di San Gimignano

Il Duomo di San Gimignano è considerato da molti il simbolo del borgo.
La struttura presenta una pianta basilicale caratterizzata internamente da 14 colonne tuscaniche di pietra in pieno stile classico, 10 delle quali di forma rotonda e 4 ottagonali.

Le pareti interne della chiesa sono decorate con affreschi che narrano gli episodi più significativi del Vecchio e Nuovo testamento, dipinti dai più celebri allievi della scuola senese del 14° secolo.

Sulla destra è possibile osservare un ciclo di affreschi del Nuovo Testamento, creati per mano di Lippo e Federico Memmi.  A sinistra, invece, sono ammirabili gli episodi del Vecchio Testamento, realizzati da Bartolo di Fredi nel 1367.

Sempre all’interno della chiesa sono presenti inoltre decorazioni policrome caratteristiche delle chiese medievali, come la magnifica volta a crociera dipinta di blu. Da ammirare anche gli intradossi delle arcate decorate con un motivo a bande, tipico dell’arte toscana.

È visitabile anche la Cappella di Santa Fina, un gioiello rinascimentale creato da tre artisti fiorentini di grandissima importanza storia, Giuliano da Maiano, un architetto, Benedetto da Maiano, uno scultore, e Domenico Ghirlandaio, celebre pittore.

Museo Comunale di Palazzo Comunale

San Gimignano, centro storico

In Piazza del Duomo è situato il Palazzo Comunale, al cui interno troviamo la Sala di Dante, decorata con cicli di affreschi a tema cortese e cavalleresco.
Dal Palazzo si può accedere alla Torre Grossa, la più alta della città, da cui si riesce a godere quello che probabilmente è il panorama migliore di San Gimignano.

L’edificio è stato realizzato tra il 1289 ed il 1298, sul luogo in cui già in precedenza sorgeva un edificio preesistente. La struttura venne poi ampliata nel 14° secolo e nel 15° secolo, con interventi che delinearono il cortile interno. In seguito il cortile venne affrescato con gli stemmi dei nobili che ricoprirono le cariche pubbliche di maggior rilievo.

I due piani superiori della struttura costituiscono la sede dei Musei Civici, un percorso espositivo che attraversa numerosi capolavori affrescati. Tra questi si riescono ad osservare le scene di Memmo di Filippuccio con raffigurazioni di scene d’amore all’interno della camera del Podestà.

La visita al museo comprende anche la Pinacoteca, dove si riesce ad osservare l’area dedicata all’epoca d’oro dell’arte comunale, con capolavori realizzati anche da artisti fiorentini e senesi.

Chiesa di Sant’Agostino

San Gimignano, cosa visitare

Tra le cose da vedere a San Gimignano troviamo questa chiesa della fine del 13° secolo meglio conosciuta per gli affascinanti affreschi di Benozzo Gozzoli, realizzati nel 1465, che illustrano la vita di Sant’Agostino, posto nel coro dietro l’altare.

Gozzoli dipinse anche l’affresco raffigurante San Sebastiano sulla parete nord, con una rappresentazione del santo mentre protegge i cittadini durante la pestilenza del 1464.

Arezzo, guida turistica di viaggioArezzo, guida turistica di viaggio
Arezzo, guida turistica di viaggio del comune toscano con un centro storico ricco di cultura ed edifici religiosi.

Continua a leggere

Vernaccia di San Gimignano Wine Experience

Vernaccia di San Gimignano

Cambiando completamente tipologia delle cose da vedere a San Gimignano, possiamo trovare il Vernaccia.
Il Vernaccia di San Gimignano Wine Experience è il centro comunale per la degustazione del vino Vernaccia, prodotto proprio nel comune di San Gimignano.

All’interno del Wine Exprerience si può degustare il vino Vernaccia DOCG.
E’ il primo vino ad aver ottenuto la Denominazione di Origine nel 1966 quale tutela e valorizzazione della produzione vinicola del territorio.

All’interno della struttura de La Rocca è possibile selezionare oltre 16 diverse etichette del Vernaccia di San Gimignano DOCG e Vernaccia di San Gimignano DOCG Riserva, oltre alle tre tipologie di vino Rosso, Rosato e Vinsanto DOC.

Il tour degustativo non è fisso. Gli oltre 200 produttori del territorio variano nella loro presenza e offerta, dando modo di ripetere l’esperienza più volte con nuove proposte.

Scopri di più:

Montemerano, il borgo toscano a forma di cuore
Cosa vedere a Montalcino, borgo medievale

 

Condividi su: