Roma, la bellezza eterna della capitale del mondo

Roma, la bellezza eterna della capitale del mondo con le sue innumerevoli storiche attrazioni che la rendono una delle capitali più visitate al mondo. Ecco cosa vedere a Roma.

Viaggio a Roma, la città eterna

La chiamano la città eterna, sebbene la sua realtà urbana cada un po’ a pezzi, ed essa rimane Roma caput mundi, con riferimento al suo essere il luogo più importante del mondo conosciuto in epoca romana. Si dice anche che «tutte le strade portano a Roma» perché le strade principali dell’Impero romano arrivavano tutte qui. Ed anche oggi la capitale italiana rimana una meta bella come poche altre al mondo.

La Roma storica

Viaggio a Roma, il Pantheon

Pronunciando il suo nome si pensa subito al Colosseo, voluto dall’imperatore Vespasiano ed ancora oggi uno dei monumenti più importanti della città e conosciuto in tutto il mondo.
I Romani in questo anfiteatro assistevano alle lotte tra gladiatori ed animali feroci o alle simulazioni di battaglie navali.

Oggi ogni visitatore rimane affascinato dalla sua storia e dalla sua architettura. La sua bellezza risulta particolarmente suggestiva anche di sera quando tutte le luci accese lo rendono uno spettacolo davvero particolare.

Il Pantheon è un altro celebre monumento della capitale.
Secondo la leggenda sorgeva nel punto in cui un’aquila afferrò Romolo dopo la sua morte per portarlo in cielo ed in realtà era un tempio dedicato a tutte le divinità voluto da Adriano per sostituire il tempio consacrato a Marte e Venere e voluto da Marco Agrippa.

Il tempio fu convertito in basilica cristiana e poi è divenuto sacrario dei re d’Italia. Oggi ospita le tombe di Vittorio Emanuele II, Umberto I e Margherita di Savoia, ma anche quella di Raffaello Sanzio.

Agli occhi dei visitatori il Pantheon si presenta con una grande cupola emisferica con un diametro di oltre 43 metri uguale all’altezza dal pavimento. Sulla cupola c’è l’oculus che è l’unica apertura di 9 metri dalla quale arriva luce ed acqua, quando piove, che defluisce grazie ai fori predisposti all’uopo che impediscono il formarsi delle pozzanghere.

Cosa vedere a Roma

Viaggio a Roma, la Fontana di Trevi

La Fontana di Trevi è una delle attrazioni più famose della città, già set di molti film e sito di grandi feste.
La sua bellezza è straordinaria ed imponente, dedicata al mare e realizzata con una fusione tra stile barocco e classico.

La leggenda vuole che il vaso di travertino che si scorge sulla destra della Fontana sia stato realizzato dall’architetto Salvi. Lo scopo infatti era coprire la visuale dalla bottega di un barbiere che aveva criticato i suoi lavori nella realizzazione dell’opera.

La Basilica di San Pietro è sicuramente una tappa obbligata nella visita della città. Qui si ammira la cupola michelangiolesca e la monumentale facciata, insieme al colonnato del portico realizzato dal Bernini. Imperdibili anche i Musei Vaticani fra i complessi museali più belli al mondo.

Qui si trovano pregiatissime opere dell’antichità greca e romana, egiziana  ed etrusca, oltre a capolavori di Raffaello, Caravaggio e Leonardo da Vinci. Nei Musei si trovano sale affrescate splendidamente come l’Appartamento Borgia affrescato dal Pinturicchio, e Stanze di Raffaello e la famosa Cappella Sistina uno dei tesori artistici più celebrati al mondo reso spettacolare dal Giudizio Universale di Michelangelo.

Piazza di Spagna con la sua scalinata di Trinità dei Monti e Piazza Navona con la Fontana dei Quattro Fiumi realizzata dal Bernini; il parco di Villa Borghese è il cuore verde di Roma ed è caratterizzato da un laghetto artificiale, un’uccelliera, numerose fontane, giardini e boschetti, un galoppatoio, il bioparco ed un anfiteatro.

Ci sono inoltre numerosi musei tra i quali il più importante è il Museo e Galleria Borghese con una splendida collezione privata. La Villa è divisa in due aree: quella a pianoterra accoglie una raccolta di sculture tra le quali il Ratto di Proserpina ed Apollo e Dafne del Bernini, e la Paolina Borghese del Canova. Al primo piano si trova la pinacoteca con opere di Tiziano, Raffaello, Caravaggio, Rubens.

Dove divertirsi a Roma la seraLa nightlife di Roma, dove passare una serata
La nightlife di Roma, ovvero dove passare una serata tra amici assaggiando la classica cucina romana, bevendo o ascoltando musica.

La gastronomia di Roma

Mangiare a Roma

Tra il sacro dell’arte ed il profano della cucina, non si possono trascurare le tipicità gastronomiche di Roma: rigatoni con la pajata, bucatini cacio e pepe, spaghetti alla carbonara, ma anche l’abbacchio alla romana, la coda alla vaccinara, il fritto misto di carne, la porchetta della vicina Ariccia, accompagnati dai carciofi alla giudia, la cicoria o le puntarelle e vino dei Castelli.

Scopri di più:

Larino, la città romana dell’anfiteatro
Quattro ristoranti di pesce a Roma e dintorni

 

Condividi su: