Riyadh, la ricca capitale dell’Arabia Saudita

Riyadh, la ricca capitale dell'Arabia Saudita, la città-mosaico di alti, scintillanti e modernissimi grattacieli che svettano al di sopra del deserto.

Scopriamo Riyadh

Riyadh è la capitale della Arabia Saudita, in Asia, e ospita oltre 5 milioni di abitanti.
Un tempo la città fu una stazione di sosta lungo un’antica via carovaniera attraverso il deserto. Questo le permise di svilupparsi in maniera più rapida rispetto agli altri villaggi sauditi.
Cinta da mura e con edifici in mattoni crudi, Riyadh è la capitale politica, finanziaria ed economica del regno, oltre ad essere una delle città più ricche del mondo. Possiede anche un volto nascosto tipicamente saudita. In nessun altro luogo, infatti, le caratteristiche dell’Arabia Saudita contemporanea sono più evidenti che a Riyadh.
 
Vista da lontano, la città appare come un mosaico di alti, scintillanti e modernissimi grattacieli che svettano al di sopra del deserto, mentre splendenti fuoristrada intasano le moderne autostrade.
Da vicino, invece, Riyadh è una città misurata e sobria per non dire del suo spirito conservatore e profondamente inserito nelle tradizioni saudite.
A tutto questo si devono aggiungere alberghi piacevoli, ottimi ristoranti e straordinari luoghi di interesse turistico, per completare il suo fascino che sicuramente giustifica una visita di qualche giorno.

Che cosa vedere

L’architettura di Riyadh è prevalentemente moderna, gli alti grattacieli punteggiano quasi l’intero territorio cittadino, eccezion fatta per il quartiere di Al Diriyah, il nucleo della città. Questo quartiere è stato ricostruito nello stile degli antichi edifici in mattoni del 20° secolo.

Ecco in dettaglio cosa vedere a Riyadh.

National Museum

Questo museo di ultima generazione è tra i più belli di tutto il Medio Oriente. Il Museo Nazionale è ospitato in un edificio in pieno stile futurista ed è disposto su due piani.
Al suo interno sono ospitate otto gallerie zeppe di informazioni e oggetti, dedicati alla storia, alla cultura e all’arte araba.
Gli accurati allestimenti comprendono suggestive opere di arte rupestre, interessanti modellini e una ricostruzione a grandezza naturale di una tomba nabatea -una gigante tomba modellata sul fronte di una enorme roccia- proveniente da Madain Saleh.
Completano l’esposizione i filmati, tradotti in inglese tramite auricolari, proiettati su grandi schermi, visite virtuali ad antichi siti e altre eccellenti presentazioni interattive.

Masmak Fortress

Questa è una grande fortezza che rappresenta l’antico impero arabo.
Circondata dalla sabbia, questa struttura fortificata fu costruita intorno al 1865 e fu luogo, nel 1902, di un audace attacco da parte di Ibn Saud. Il fondatore e primo sovrano del moderno regno monarchico dell’Arabia Saudita scagliò una lancia contro la principale porta di ingresso. La violenza del lancio fu tale da conficcarsi e ancora oggi è visibile all’ingresso della fortezza.
 
L’interno della fortezza è caratterizzato da un piccolo centro museale.
Tra i pezzi migliori dell’esposizione troviamo un’interessante collezione di fotografie dell’Arabia Saudita scattate tra il 1912 e il 1937
. I tetti sono ricoperti di legno di palma e trasmettono il magnifico fascino antico dell’Arabia
.
All’interno, i pannelli illustrativi e i brevi -ed emozionanti- filmati dedicati all’assalto della fortezza e alla ‘riunificazione’ dell’Arabia Saudita sono particolarmente ossequiosi nei confronti della dinastia degli Al Saud, ma meritano comunque di essere visti.

Visitare DubaiAperto a Dubai il nuovo hotel più alto del mondo
Gli Emirati Arabi Uniti sono sempre alla ricerca di nuovi record: nel mese di Febbraio 2018 ha aperto il nuovo hotel più alto del mondo.

Continua a leggere

AI Faisaliah Tower

Progettata dall’architetto britannico Norman Foster e costruita nel 2000 dall’impresa edile dei Bin Laden, la Torre Al Faisaliah è stata la prima delle nuove spettacolari strutture cittadine che si ergono al di sopra dello skyline di Riyadh.
È famosa soprattutto per l’enorme globo di vetro (formato da 655 pannelli in vetro e con un diametro di 24 metri) collocato vicino alla sommità. I suoi 44 piani ospitano un albergo di lusso a cinque stelle e quattro ristoranti esclusivi, uffici, appartamenti, il centro commerciale Sky e una favolosa piattaforma panoramica. Il pinnacolo appuntito (con una mezzaluna in cima) si trova a 267 metri dal suolo. 

Kingdom Center

L’edificio è il simbolo architettonico di Riyadh.
Il Kingdom Center è una straordinaria espressione dell’architettura moderna ed è particolarmente suggestivo di notte, quando il suo profilo superiore è illuminato da luci che cambiano continuamente colore
.
 
Alto 302 metri, l’edificio è caratterizzato da un ponte di vetro e acciaio del peso di ben 300 tonnellate che collega le due torri. Alcuni ascensori ad alta velocità permettono di raggiungere lo Sky Bridge al 99° piano in pochi secondi, da dove si può ammirare una vista mozzafiato. Evitare nei weekend e la sera dopo le 18, quando potrebbe essere molto affollato.

Owais Souq

Dalla gioielleria ai bei tessuti, questo suq è un tipico mercato arabo, tra i più frequentati dalla gente del posto. La contrattazione è d’obbligo.
Scopri di più:
Condividi su: