0
Condividi su:

Guida al castello di Riga

icona-articoloFondato nel 1330, il castello di  Riga è stato completamente restaurato nel 1515 e, in seguito, ampliato nel 1641 dopo l’annessione della città alla Svezia.
Numerosi i vari lavori che nei secoli hanno ampliato e ammodernato il Castello di Riga. Nel 1938 il governo della Lettonia lo requisì per renderlo la residenza del Presidente della Lettonia e sede museale.

Nella sua storia di modifiche, importante data è quella del 1484 quando venne demolito e costruito nuovamente. Le originali quattro torri rettangolari vennero ridotte a due rotonde. La scelta non era derivata da carattere estetico ma strategico: le costruzioni consentivano, infatti, nel caso di attacco movimenti più agili.


[leaflet-map lat=56.9509516 lng=24.1005816 zoom=17]


I Musei del Castello

Cosa visitare a Riga

Il Museo di Storia della Lettonia è presente in quella che nel 17° secolo era una casa residenziale e magazzino e più recentemente, tra il 1920 e il 1940, vari laboratori.

Dal 1991, anno dell’indipendenza, il Museo si è ampliato fino a raggiungere oltre 1 milioni di oggetti che raccontano il patrimonio storico della Lettonia e dei suoi abitanti.
Tra le esposizioni permanenti troviamo una serie di mostre temporanee che hanno raccontato i vari periodi che ha attraversato Riga e lo stato lettone.

Tra le cose da vedere nel Castello di Riga, troviamo anche il Museo di Arte Straniera conosciuto come Art Museum “Riga Stock Exchange“. Posto in un monumento architettonico di importanza nazionale, l’Art Museum è stato costruito tra il 1852 e il 1855 in stile rinascimentale veneziano. Il progetto venne assegnato all’architetto di origini tedesche di  San Pietroburgo Harald Julius Bosse.

Nel 2013 è diventato uno degli otto musei di maggior successo in  Europa grazie a una mostra permanente di sicuro interesse.
Sono infatti quattro le sue esposizioni:

  • La Galleria Orientale con una vasta selezione di arte tradizionale giapponese, cinese, indiana e indonesiana e l’unico sarcofago di mummia in legno egiziano della  Lettonia.
  • La Galleria di pittura presenta invece opere dell’Europa occidentale dal XVI al XIX secolo.
  • Nella Galleria Occidentale è esposta una collezione di porcellane europee del XVIII – XX secolo integrate da pittura tedesca e austriaca della prima metà del XIX secolo e di quella belga dei primi del XX secolo.
  • Il Gabinetto d’argento.

Scopriamo Riga

Viaggio a Riga, la capitale della Lettonia
Cosa vedere nella Città Vecchia di Riga
Riga, il Monumento alla Libertà
Casa delle Teste Nere, il medioevo di Riga
Cattedrale della Natività di Cristo di Riga
Mercato Centrale di Riga
Museo dell’occupazione della Lettonia a Riga
Riga, benessere e relax nelle SPA

 

Condividi su:

Like it? Share with your friends!

0