Cosa vedere a Reine
Il pittoresco villaggio alle Isole Lofoten, in Norvegia

Leggi tutti gli articoli della Norvegia

!function(){“use strict”;window.addEventListener(“message”,(function(e){if(void 0!==e.data[“datawrapper-height”]){var t=document.querySelectorAll(“iframe”);for(var a in e.data[“datawrapper-height”])for(var r=0;r<t.length;r++){if(t[r].contentWindow===e.source)t[r].style.height=e.data["datawrapper-height"][a]+"px"}}}))}();

Icona articolo onemag

Nell’estremo nord della Norvegia, incastonata tra fiordi e grandi marittimi, Reine è una delle località più remote, affascinanti e sorprendenti di tutta la Scandinavia. Si tratta di uno dei più rappresentativi luoghi delle famose Isole Lofoten, non certo per caso soprannominato il vilaggio più bello della Norvegia: Reine è un piccolo villaggio di pescatori da appena 300-400 abitanti che nonostante la sua remota collocazione è capace di attirare ogni anno migliaia di turisti provenienti da tutto il pianeta.

Il villaggio di Reine se ne sta morbidamente incastonato tra le acque del mare e la cima del monte Reinebringen, ai cui piedi si distende in tutto il suo splendore. Sono i paesaggi il punto di forza di questo straordinario angolo di Norvegia, che sembrano cambiare ad ogni ora del giorno e che in ogni stagione dell’anno si vestono di nuovi colori, sempre diversi e sempre capaci di incantare i suoi visitatori.

Reine è una tela su cui la natura ha disegnato un autentico capolavoro, mosaico di colori accesi che dal bianco delle superfici ghiacciate in inverno vira al blu intenso delle acque dei fiordi durante le giornate di sole. Con il rosso delle sue casette tradizionali, le rorbuer, sempre a dominare su tutto: queste palafitte in legno, la cui colorazione si ottiene dal sangue del baccalà (la cui pesca è sempre stata tra le principali attività di Reine prima del boom turistico conosciuto negli ultimi anni), sono il tratto distintivo del villaggio e oggi riconvertite in strutture ricettive, in alcuni casi anche di lusso, che vengono affittate ai turisti da tutto l’anno. Ammirare lo spettacolo dell’aurora boreale d’inverno o del sole di mezzanotte in estate dalle piccole terrazze di questi cottage scandinavi, che secondo alcuni ricordano i Lego, è un’emozione indescrivibile.

 

La notte polare della Norvegia, l’incredibile spettacolo naturale
La notte polare della Norvegia: l’incredibile spettacolo dell’emisfero nord insieme alle aurore boreali e al sole di mezzanotte, visibili in Europa unicamente…

Cosa fare a Reine

Cosa vedere a Reine, veduta sul villaggioData la sua sempre crescente fama turistica, Reine si è nel tempo dotata di tutti i servizi che un visitatore possa chiedere in vacanza. Gli amanti dell’avventura hanno solo l’imbarazzo della scelta in quanto ad attività adrenaliniche a diretto contatto con la natura, ad esempio potendo fare trekking nel monte Reinebringen che sovrasta il villaggio oppure ammirando il Moskstraumen durante un giro in barca. Sai di cosa si tratta? Il maelstrom è uno spettacolare gorgo che nasce del movimento delle correnti acquatiche, il cui inquietante fascino è stato descritto anche da alcuni scrittori come Jules Verne, Emilio Salgari ed Edgar Allan Poe.

Gli amanti dell’arte hanno invece a disposizione esposizioni permanenti (come quella dell’artista Eva Harr) e temporanee, manifestazioni, concerti, spettacoli, proiezioni di film, installazioni multimediali e tanto altro ancora presso il Reine Culture Centre.

 

Trollstigen (Strada dei Troll), la scenografica strada nei fiordi norvegesi
La Trollstigen, letteralmente Strada dei Troll, è un’importante passo di montagna situato nel cuore della Norvegia e rappresenta uno dei più ambiti itinerari su asfalto…

Come arrivare a Reine

Per raggiungere Reine devi necessariamente arrivare alle Isole Lofoten, arcipelago composte da molte isole tutte molto bene collegate una all’altra. Sono due gli aeroporti che arrivano alle isole Lofoten, quello di Svolvær che collega Bodø, Oslo, Røst, Stokmarknes, e e quello di Leknes con voli per Bodø, Oslo e Tromsø. Per chi ama la navigazione è possibile anche prendere un traghetto che parte e arriva a Bodø.

Una volta arrivato sulle Isole Lofoten conviene comunque affittare un’auto per muoversi in libertà verso Reine, che si trova 125 km a ovest dell’aeroporto di Svolvær e a 9 km di Moskenes, il porto di arrivo dei traghetti da Bodø.

Affittare una macchina consente, inoltre, di andare più comodamente alla scoperta degli altri caratteristici paesini dell’arcipelago.