Quito, cosa vedere nella capitale dell’Ecuador

Quito, cosa vedere nella capitale dell'Ecuador, una città ricca di storia e di cultura, con i suoi tanti musei da visitare. Tra le cose da vedere a Quito segnaliamo la Città Vecchia, che rappresenta la parte più antica e folkloristica della capitale ecuadoregna, dove si trova Plaza Grande e la Cattedrale. Tra le cose da visitare a Quito ricordiamo il Museo de la Ciudad, il Museo Nacional, il Centro Cultural Metropolitano dotato di biblioteca, museo d'arte contemporanea e la Casa de las Artes. Ecco cosa vedere a Quito.2 min


1
4 condividi, 1 punto
Quito, capitale Ecuador

I panorami mozzafiato di Quito

icona-articoloUn mix perfetto tra l’antica cultura della Sierra e l’universalità dei tempi moderni, tra storia e divertimento: questa è San Francisco de Quito, più nota semplicemente come Quito, la capitale dell’Ecuador.

La città rappresenta una delle realtà urbane più frizzanti e suggestive ed affascina i suoi visitatori aprendo una pagina di mistero sulla storia della sua fondazione. Essa, infatti, risale all’epoca delle civiltà pre-ispaniche che, già prima dei conquistadores, si erano stabilite alle pendici del vulcano Pichincha.

La storia di Quito

Quito, panorama

Convenzionalmente la nascita della città viene attribuita allo spagnolo Sebastian Benalcazar che nel 1534 creò il primo insediamento di San Francisco de Quito. È solo nel 1830 che la città, apprezzata per la sua valenza culturale ed economica, diventa capitale dell’Ecuador, stato appena nato e riconosciuto.

Come si può riscontrare visitando il Sudamerica, il filo conduttore delle civiltà locali lega religione e tradizioni in modo indissolubile. Così in un contesto impreziosito da testimonianze artistiche, anche a Quito si può godere della visita di edifici importanti per cultura e culto.

OneMag-logo
Cuenca, città di storia e tradizioni della sierra andina

La città vecchia di Quito

Quito, Plaza Grande

Nel cuore della Città Vecchia, che rappresenta la parte più antica e folkloristica della capitale ecuadoregna, si trova Plaza Grande. Su di essa si affacciano edifici dallo stile ispano-americano come il Palazzo presidenziale, gli edifici che ospitano l’arcivescovado e la Cattedrale.

La Cattedrale di Quito, in particolare, è una costruzione imponente del tardo Cinquecento, con navate riccamente decorate ed una natività molto particolare che al posto del bue e dell’asinello tradizionali, raffigura un lama ed un cavallo. Al centro della piazza campeggia una rigogliosa area verde.

OneMag-logo
Ecuador, i luoghi da non perdere

La cultura a Quito

Centro Cultural Metropolitano, Quito
Centro Cultural Metropolitano

Una buona concentrazione del sapere locale si trova nelle strutture culturali. Tra di esse meritano sicuramente una visita il Museo de la Ciudad con una collezione di diorami e modellini che ripercorrono la storia più antica della città.
Anche il Museo Nacional, ubicato nella Città Nuova, è degno di nota perché è qui che si possono ammirare alcuni dei ritrovamenti più eccezionali. Nella Sala d’Oro, per esempio, sono custoditi tantissimi manufatti in oro creati dalle popolazioni precolombiane. 

Il cuore della vita culturale di Quito, però, batte nel Centro Cultural Metropolitano dotato di biblioteca, museo d’arte contemporanea e la Casa de las Artes, una costruzione coloniale antica, ma ristrutturata con  molte mostre di grande valore.
Degna conclusione di un tour ricco di scoperte è, sicuramente, l’escursione su TeleferiQo, la funivia che dal centro città arriva sul vulcano Pichincha. Appena giunti in vetta si rimarrà sbalorditi dallo scenario circostante. Ancor più impressionante è la vista dalla cima del Rucu Pinchaha, a quasi 5000 metri di altezza.

Arrivare in vetta sarà piuttosto faticoso, non tanto per il sentiero che è, in realtà, facilmente percorribile, quanto per l’altitudine che toglie il fiato. Ma raggiunta la meta, il panorama regalerà la più bella istantanea di un posto affascinante ed indimenticabile.

 


Ti piace? Condividi con i tuoi amici!

1
4 condividi, 1 punto