Questi i musei da non perdere a Cuba

Cuba, mare spiagge e cultura, arte, tradizione. Un viaggio nell'isola di Fidel Castro dovrebbe sempre prevedere una visita ai tanti musei della città.

Conosciamo i musei di Havana e Cuba

Cuba è storia, tradizione, arte.
Questi i musei, alcuni non tradizionali, da non perdere quando si è in visita a L’Avana.

Museo della Rivoluzione

La grande maggioranza degli oggetti esposti al Museo della Rivoluzione celebrano la lotta di Cuba contro la dittatura di Fulgencio Batista.

E’ lui infatti il generale che controllava il paese per la maggior parte degli anni ’50, in particolare contro il Movimento del 26 Luglio guidato da Fidel Castro.
Dai veicoli agli strumenti di tortura, dagli aerei alle armi che riflettono la crudeltà e la forza del dittatore, alle uniformi e agli oggetti personali che parlano di un’opposizione con poche risorse e molta risoluzione.
Un confronto con forze impari, indubbiamente.

Troverete anche una esposizione all’aperto in cui è esposta la nave Granma utilizzata da Fidel Castro e i suoi uomini per tornare a Cuba dall’esilio in Messico nel 1952.

Museo nazionale delle belle arti

I musei di Cuba

In quello che in precedenza era il Centro Asturiano, oggi è occupato dal Museo delle Belle Arti, edificio eclettico in grado di stupire con la sua scala in Marmo di Carrara spesso usata nei film cubani.

L’istituzione è suddivisa in due edifici separati. Nel primo potrete ammirare i dipinti, le sculture e le opere d’arte dei migliori artisti cubani.
Fin dalla sua fondazione nel 1954, il museo ha ampliato la sua collezione attraverso donazioni e acquisizioni, ma dopo il 1959 le opere espropriate dalle ricche famiglie cubane sono diventate una nuova fonte per il museo, arrivando ad oltre 40.000 pezzi.

Il museo, inoltre, ha una biblioteca specializzata in arte scultorea.

Indirizzo: Avenida Bélgica, La Habana, Cuba

Museo della Città

Mentre il Museo della Rivoluzione racconta una buona parte della storia cubana, il Museo della Città custodisce un importante numero di pezzi legati al periodo coloniale e la lotta per l’indipendenza di Cuba in quegli anni.

Ospitato dal palazzo che ospitava il Capitano Generale (il più alto rappresentante della Corona Spagnola sull’isola), il museo comprende 40 sale dedicate al patrimonio spagnolo di Cuba e alle origini dell’identità cubana.
Dalle sale da ballo e uffici, alle stalle e alle strutture amministrative, il museo racconta come ricchi e potenti vivevano nei secoli XVIII e XIX.

Indirizzo: Cuba Tacón, La Habana, Cuba

Complesso Morro-Cabaña

Complesso Morro-Cabaña

Questo complesso militare è costituito da due delle principali fortezze costruite dalla Corona Spagnola per proteggere i suoi possedimenti sull’isola: il Castello Morro e la Fortezza Cabaña.

Il Castello Morro è situato in posizione strategica all’ingresso della baia dell’Avana. È meglio conosciuto per il suo faro (installato nel 1895), che è diventato uno dei principali simboli della città dell’Avana. Tra gli oggetti esposti al museo ci sono pezzi di artiglieria e altre armi e strumenti.

La fortezza di San Carlos de la Cabaña (popolarmente conosciuta come semplice La Cabaña) è la terza fortezza coloniale più grande delle Americhe. Fu costruito dopo che Cuba fu restituita dagli inglesi alla Spagna, sperando di evitare futuri attacchi simili che sfruttassero la mancanza di protezione dell’area.

Come un punto alto che domina la città dall’altra parte della baia, è un luogo eccellente per godersi una splendida vista dell’Avana e scattare foto. Una cerimonia quotidiana si svolge nei suoi locali rievocando il tradizionale colpo di cannone che annunciava la chiusura delle porte della città alle 21:00.

Indirizzo: Castello del Morro, L’Avana, Cuba

Finca Vigía

La casa di campagna dove l’autore americano Ernest Hemingway visse dal 1939 alla fine dei suoi giorni a Cuba è oggi un museo che custodisce una preziosa collezione di oggetti personali.

E’ possibile infatti trovare oltre 9.000 libri, fucili a pompa e vari trofei di caccia. L’arredamento conserva la disposizione originale di stanze e oggetti nella casa.
Anche Pilar, il suo vecchio yacht, è egregiamente conservato.
Sfortunatamente, l’accesso all’interno della casa non è più consentito.
Troppi infatti i visitatori che hanno letteralmente preso d’assalto l’abitazione costringendo prima ad un ingresso graduale e poi alla chiusura completa. E’ possibile ammirare il tutto dalle finestre.

Le visite guidate sono disponibili con molte informazioni sulla routine quotidiana dell’autore, sulla sua famiglia e sui suoi hobby e sul suo rapporto con Cuba.

Indirizzo: Finca Vigía Km. 12 ½, La Habana, Cuba

Museo Napoleonico

Il Museo Napoleonico dell’Avana custodisce una delle più importanti collezioni di oggetti legati alla vita dell’imperatore francese (fuori dalla Francia) e oggetti legati alla Rivoluzione Francese.

Situato a Vedado, vicino all’Università dell’Avana, l’edificio era la casa del magnate dello zucchero Oreste Ferrara, le cui proprietà furono conquistate dal governo che salì al potere nel 1959.

Oltre 8.000 oggetti sono esposti in questa sontuosa dimora, tra cui armi, militari equipaggiamento, mobili, monete e il cannocchiale e la maschera mortuaria di Napoleone, portati a Cuba dall’ultimo medico che lo curò prima della sua morte.

Cuba, i migliori spiaggeVisitare Cuba e le sue più belle spiaggie
Visitare Cuba e le sue più belle spiagge, ritrovarsi nel paradiso caraibico con acqua trasparente e sabbia bianchissima. Ecco alcune di esse.

Continua a leggere

Museo del rum

Questo tipico museo della distilleria offre visite guidate in cui familiarizzerete con il processo di produzione del rum cubano, dall’inizio delle piantagioni di zucchero alla produzione e al consumo.

I tour durano circa 30 minuti e costano circa $ 5.
Ogni tour termina al bar con una serie di degustazioni.
Il museo è principalmente dedicato all’Avana Club, il migliore rum del paese.

Indirizzo:IL MUSEO DEL RUM

Scopri di più:

Il fascino Maya di Copàn
I più imponenti progetti storici

 

Condividi su: