Guida ai musei dell’Avana, Cuba

Tutti gli articoli di Cuba

icona-articoloLa capitale cubana non è certo un paese dove la cultura non è protagonista. L'Avana conta nei suoi confini urbani oltre una cinquantina di musei, alcuni ad accesso gratuito. I musei dell'Avana hanno anche il pregio di occuparsi di temi piuttosto insoliti, come un museo dedicato alle carte da gioco o quello del rum. Naturalmente la maggioranza si occupano invece di temi più tradizionali e non sono pochi quelli che ricordano la storia, gli eroi cubani ma anche arte e cultura. Ecco quindi i principali musei da non perdere a l'Avana, Cuba.

I migliori musei dell'Avana

 

Numero 1 (uno) OneMagMuseo della Rivoluzione

I migliori musei di Cuba, Museo de la Revolucion
Cuba, interno del Museo de la Revolucion

Iniziamo a scoprire i migliori musei dell'Avana dal Museo de la Revolucion, ospitato all'interno del Palazzo Presidenziale della capitale cubana.

Siamo nel museo più importante dell'Avana, il luogo che celebra la lotta di Cuba contro la dittatura di Fulgencio Batista. Si tratta del generale che controllava il paese per la maggior parte degli anni '50, in particolare contro il Movimento del 26 Luglio guidato da Fidel Castro. Al suo interno potrete ammirare veicoli, strumenti di tortura, aerei e armi che riflettono la crudeltà e la forza del dittatore. Uniformi e oggetti personali completano l'esposizone, quella che ricorda come fosse con poche risorse ma con molta risoluzione. Un confronto impari, indubbiamente.

Prima di uscire ammirare anche l'esposizione all'aperto, quella che contiene la nave Granma utilizzata da Fidel Castro e i suoi uomini per tornare a Cuba dall'esilio in Messico nel 1952.

 

Numero 2 (due) OneMagMuseo nazionale delle Belle Arti

I migliori musei di Cuba, Museo delle Belle Arti
Cuba, Museo delle Belle Arti

Altro museo fondamentale a l'Avana è il Museo delle Belle Arti, ospitato in quello che in precedenza era il Centro Asturiano.

In questo edificio eclettico, in cui è presente una nota scala in Marmo di Carrara protagonista di numerose pellicole cubane, il museo è suddiviso in due edifici separati. L'esposizione comprende dipinti, sculture e opere d'arte dei migliori artisti cubani, oltre 2 secoli di arte a cui si aggiunge una seconda sala, aggiunta nel 2001, in cui vengono esposte le opere internazionali. Sono oltre 40.000 i reperti oggi conservati, una grande e costante crescita rispetto alla collezione presente nel 1954, anno della sua fondazione. Nel 1959, a seguito di una espropriazione di opere a diverse ricche famiglie cubane, la mostra ha avuto una forte crescita-

 

Numero 3 (tre) OneMagMuseo della Ciudad

Guida ai musei dell’Avana, Palazzo dei Capitani Generali
Museo dell'Avana, Cuba

Il Museo della Ciudad dell'Avana racconta la storia dell'Avana e di tutta Cuba.

Il Museo ha sede presso lo stesso palazzo che ospitava il Capitano Generale (il più alto rappresentante della Corona Spagnola sull'isola), occupando un intero lato di Plaza de Armas. In questo storico edificio dell'Avana Vieja, il museo comprende un numero importante di reperti legati al periodo coloniale e alla lotta per l'indipendenza di Cuba in quegli anni.

Prima di essere convertito in museo, qui aveva sede il quartier generale dei militari americani, insediati dopo l'indipendenza ottenuta dalla Spagna. Al suo interno sono presenti 40 sale tra cui uffici, stalle, strutture amministrative, sale da ballo e numerose divise, armi e persino carrozze.

 

Numero 4 (quattro) OneMagComplesso Morro-Cabaña

 

Guida ai musei dell'Avana, Complesso Morro-Cabaña
Complesso Morro-Cabaña dell'Avana

Questo complesso militare è costituito da due delle principali fortezze costruite dalla Corona Spagnola per proteggere i suoi possedimenti sull'isola: il Castello Morro e la Fortezza Cabaña.

〉 Il Castello Morro è situato in posizione strategica all'ingresso della baia dell'Avana. È meglio conosciuto per il suo faro (installato nel 1895), che è diventato uno dei principali simboli della città dell'Avana. Tra gli oggetti esposti al museo ci sono pezzi di artiglieria e altre armi e strumenti.

〉 La fortezza di San Carlos de la Cabaña (popolarmente conosciuta come semplice La Cabaña) è la terza fortezza coloniale più grande delle Americhe. Fu costruito dopo che Cuba fu restituita dagli inglesi alla Spagna, sperando di evitare futuri attacchi simili che sfruttassero la mancanza di protezione dell'area.

Durante la vostra visita, approfittate per dare uno sguardo dall'alto della posizione in cui le fortezze sono presenti, da dove potrete ammirare una splendida vista dell'Avana. Una cerimonia quotidiana si svolge nei suoi locali rievocando il tradizionale colpo di cannone che annunciava la chiusura delle porte della città alle 21:00.

 

Numero cinque (5) OneMagFinca Vigía

Guida ai musei dell'Avana, Finca Vigía
Finca Vigía, L'Avana

Il prossimo tra i musei da non perdere a l'Avana è la casa di campagna di Ernest Hemingway, utilizzata come residenza dal 1939 sino alla sua morte, nel 1961.

La → Finca Vigia, costruita nel 1886, oggi è un museo che custodisce una preziosa collezione di oggetti personali dello scrittore. Sono custoditi oltre 9.000 libri, fucili a pompa e vari trofei di caccia mentre l'arredamento è ancora quello originale, con tanto di oggetti in suo uso. Il museo conserva anche Pilar, il suo yacht, ancora oggi in buono stato conservativo.

Le visite guidate sono disponibili con molte informazioni sulla giornata quotidiana dell'autore, sulla sua famiglia e sui suoi hobby e sul suo rapporto con Cuba.

 

Numero 6 (sei) onemagMuseo Napoleonico

I migliori musei dell'Avana, Museo Napoleonico
L'Avana, Museo Napoleonico

Il prossimo tra i migliori musei da visitare a L'Avana è il Museo Napoleonico.

La struttura custodisce una delle più importanti collezioni di oggetti legati alla vita dell'imperatore francese (fuori dalla Francia) e oggetti legati alla Rivoluzione Francese. Situato a Vedado, vicino all'Università dell'Avana, l'edificio era la casa del magnate dello zucchero Oreste Ferrara, le cui proprietà furono conquistate dal governo che salì al potere nel 1959.

Nel museo sono esposti circa 8.000 oggetti. Tra i cimeli raccolti, il Museo Napoleonico conserva armi, militari equipaggiamento, mobili, monete, il cannocchiale e la maschera mortuaria di Napoleone. In particolare, questi due preziosi oggetti furono portati a Cuba dall'ultimo medico che lo curò prima della sua morte.

 

Numero 7 (sette) onemagMuseo del rum

Guida ai musei dell'Avana, Museo del rum
Museo del rum dell'Avana

Un museo più insolito rispetto a quelli più tradizionali e dedicato non solo agli amanti del rum.

Nel museo del Rum si avrà modo infatti di entrare nella cultura cubana. Realizzato dalla fondazione Havana Club, il Museo del Rum è posto giusto di fronte al porto. In questo centro della distilleria avrete modo di scoprire il processo di produzione del rum cubano, dall'inizio delle piantagioni di zucchero alla produzione e al consumo. Il tour, della durata di circa 30 minuti, è disponibile anche in italiano e ogni visita ermina al bar con una serie di degustazioni.

 

Numero 8 (otto) onemagMuseo della Farmacia

I migliori musei dell'Avana, Museo della Farmacia
Avana, Museo della Farmacia

È dal 1996 che l'antica Farmacia Taquechel si è trasformata in uno dei più curiosi, interessanti e affascinanti centri espositivi de l'Avana, denominato il Museo della Farmacia Taquechel.

Nel 1898 una storica abitazione nel centro città è stata adibita come farmacia, che prese il nome dal suo primo proprietario nonché fondatore, Francisco Taquechel. Il locale, di ampie dimensioni, si occupa da oltre un secolo di produrre specialità galeniche come naturalmente di vendere medicinali e integratori di ogni genere.

Soprattutto durante i primi decenni di vita, la Farmacia Taquechel era localmente famosa per i numerosi prodotti d'impiego medico-sanitario di altissimo livello. Questi sono stati raccolti in un'unica, ricchissima, esposizione museale aperta al pubblico nel 1996, a seguito di un'intensa opera di restauro dell'intero locale commerciale. Oltre agli storici reperti, l'altro aspetto interessante del museo sono i suoi antichi arredi, autentici e di eccellenti condizioni. Gli scaffali coprono le intere pareti dal pavimento al soffitto, realizzati con materiali pregiati, come cedro e mogano.

Sono presenti diversi rari materiali d'impiego sanitario raccolti ed esposti nel museo. Tra questi troviamo un raro (e secolare) filtro per l'acqua in porcellana francese, vari misurini datati fine XIX e inizio XX secolo e, ancora, un vecchio microscopio solare, che permetteva - mediante la luce solare - di ingrandire oggetti minuscoli sulle pareti. La Farmacia y Drogueria Taquechel si occupa naturalmente di vendere diversi prodotti, come integratori, medicinali galenici e farmaci sottoposti - e non - a prescrizione medica.

 

Continua a scoprire Cuba: