Pushkar, la città sacra dell’India

Pushkar, la città sacra dell'India, si trova nella regione del Rajasthan vicino al deserto e famosa per il lago sacro e la fiera dei cammelli. Tra le cose da vedere a Pushkar segnaliamo il Tempio di Savitri raggiungibile salendo i 580 gradini e dove poter ammirare il panorama a 360° sulla città. Tra le cose da visitare a Pushkar ricordiamo il tempio di Brahma e la Pushkar Camel Fair, una fiera di importanza nazionale di vendita di cammelli e di bestiame in genere. Ecco cosa vedere a Pushkar.

Guida di Pushkar, India

icona-articoloE’ una piccola città nel Rajasthan posta giusto ai bordi del deserto, non distante da Jaipur. Per gli induisti è a tutti gli effetti una città sacra proprio grazie alla sua posizione.
E’ infatti posta proprio attorno al lago sacro che si è formato dopo la caduta di un fiore di loto da Brahma.

Siamo molto lontani, invece, dal consueto traffico di folla presente nelle altre città del Rajasthan e questo permette un turismo religioso che vede pellegrini o semplici viaggiatori in cerca di una esperienza mistica soggiornare per lungo tempo.
Ma per visitare i bianchi templi della cittadina o passeggiare per le viuzze dal sapore insolito occorre pagare un biglietto. E’ una cifra simbolica, 5 rupie, ma permette di dare un senso per tutti coloro che intendono superare il confine tra il deserto e la città sacra del piccolo lago.

Cosa vedere a Pushkar

Cosa vedere a Pushkar, India

Scegliere Pushkar come destinazione di viaggio significa decidere di visitare una delle città più antiche di tutta l’India.
Dopo aver acquistato il biglietto di ingresso, si potrà ammirare una città che è ancora avvolta nel completo mistero sulla data di fondazione.

Prima di entrare, oltre all’obolo simbolico, dovrete anche dichiarare di non portare alcuna merce impura nelle mura cittadine. Carne, uova, alcool e tante altre cose sono quindi vietate e anche nei menù dei ristoranti interni non ne troverete traccia.
Noterete anche come il traffico sia composto solo da scooter e da risciò: tutte le macchine vengono infatti parcheggiate in una grande isola all’ingresso e da quel momento in poi non si potrà più utilizzare.

Ma è proprio la quasi totale assenza di rumore di motori, unita ad una folla sempre più presente, a rendere la cittadina davvero interessante da scoprire. Se volete avere una visione d’insieme di tutto il territorio merita salire i 580 gradini che conducono al Tempio di Savitri. Una volta raggiunto avrete un panorama a 360° sui campi e su Pushkar e al suo bel laghetto. E una volta che affronterete la discesa comprenderete anche perchè, nel suo recente passato, era l’antico punto d’incontro degli hippies del nord dell’India. Ancora oggi avrete modo di incontrarne diversi passeggiare calmi lungo le viuzze, quasi alla ricerca di un passato che tutto sommato è ancora, in parte, rimasto ancorato nelle tradizioni locali.

Ma se siete estimatori dei templi qui a Pushkar avrete modo di vederne davvero tanti. Qui ha sede l’unico tempio dedicato a Brahma presente in tutta l’India. Ma in tutta Pushkar sono oltre 400 gli edifici religiosi presenti e dedicati a varie divinità e anche 52 gath, ovvero gli scalini che arrivano fino all’acqua permettendo i bagni purificatori nel lago.

OneMag-logo
India, i luoghi da non perdere

Il tempio di Brahma

Cosa vedere a Pushar, India

Essendo l’unico tempio in tutta l’India è anche quello che richiama in assoluto il maggior numero di fedeli e semplici visitatori. Come consuetudine ogni oggetto personale, scarpe comprese, devono essere lasciate all’ingresso custoditi dagli armadietti posti giusto all’ingresso.

Una volta entrati verrete subito omaggiati dai fiori gialli, simbolo di pace, e avrete modo di ammirarlo dall’interno e di raggiungere il Brahma gath. Sarà qua che offrirete i vostri fiori per ricevere un piatto con altri fiori rosa, riso, petali ed un paio di polveri.
Con questi doni avrete modo di iniziare il vero rito purificatorio: porrete i fiori ed i petali nel lago, a lanciare il riso e a bagnare le polveri nelle acque del lago. Il tutto si concluderà lavando il piattino e lasciando, prima di salutare il lago, una piccola offerta.

OneMag-logo
India, il clima mese per mese

Pushkar Camel Fair

Cosa vedere a Pushkar, India

Ma fra tutte le attrattive quella che raccoglie il numero maggiore di turisti è indubbiamente la Pushkar Camel Fair. E’ una fiera di importanza nazionale che si svolge a Novembre e rende la città sacra una grande capitale di vendita di cammelli e di bestiame in genere.
La data è variabile ed è calcolata con otto giorni di anticipo rispetto al plenilunio del mese di Kartica. In linea generale cade quasi sempre a Novembre.

In questo periodo qua si radunano i venditori di bestiame che partono dai villaggi, più o meno vicini, in modo di attraversare il deserto in tempo per l’inizio della manifestazione. Sono marce estenuanti della durata di diverse settimane e devono essere calcolate in modo tale che il periodo di arrivo coincida con l’inizio della fiera. Dal giorno dell’apertura l’intera area attorno a Pushkar diventa un vero e proprio bazar con non solo trattative di vendita ma anche spettacoli.

Durante la Camel Fair, Pushkar si trasforma da città sacra a città quasi profana. Una piccola ma importante rivoluzione nei costumi di questa città che durante la manifestazione mantiene intatta la vocazione religiosa con le processioni in onore di Brahma e con le preghiere rivolte dagli stessi mercanti ma si trasforma anche in una città ricca di luci con le sue danze e gli spettacoli di magia che modificano quasi completamente la consuetudine di Pashakar.

Condividi su: