Cosa vedere a Punta Ala in Toscana

Punta Ala, Toscana | Cosa vedere a Punta Ala


Condividi su:

Cosa vedere a Punta Ala

→ Maremma | Cosa vedere nella Maremma, Toscana
Cosa vedere a Punta Ala, mappa
© Yandex maps

icona-articolo

Punta Ala è la lussuosa frazione di Castiglione della Pescaia, uno dei più importanti comuni del litorale maremmano della provincia di Grosseto. La piccola località sorge lungo una piccola penisola, ubicata a metà strada tra Follonica e il centro città di Castiglione della Pescaia. Punta Ala è quasi sinonimo di lusso e destinato a coloro che cercano la perfezione, facilmente osservabile con la cura dei dettagli con qui la frazione grossetana è curata. Non si pensi tuttavia che Punta Ala sia una meta esclusivamente elitaria: la presenza di campeggi e di alberghi anche a costo moderato permettono a chiunque di programmare una vacanza in quest’angolo di Toscana.
Pronti quindi a scoprire cosa vedere a Punta Ala?

Cenni storici

Cosa vedere a Punta Ala, veduta dall'altoPunta Ala è stata fondata in epoca recente dall’aviatore Italo Balbo che scoprì questo luogo durante le sue perlustrazioni aeree. In origine la località era nota come Punta Troia e fu proprio Balbo a cambiargli il nome dopo aver acquistato una fortificazione a poca distanza dall’attuale centro abitato. Qui l’aviatore installò anche una base di addestramento della sua flotta aerea e il nome scelto, Punta Ala, ha naturalmente origini dal gergo aeronautico.

Il turismo arrivò qualche anno dopo rispetto agli anni ’30 dello scorso secolo in cui Punta Ala venne fondata. Siamo negli anni ’60 quando le prime ville vennero costruite, affiancate dal porto che portò a sviluppare la cittadina per come oggi la conosciamo. Una delle caratteristiche più hanno contribuito all’importanza di Punta Ala è il suo Yatch Club, perlopiù noto per essere stato dove Luna Rossa, una delle più importanti imbarcazioni sportive d’Italia, è stata varata il 5 maggio 1999.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Monte Argentario, Maremma | Cosa vedere nel Monte Argentario

Cosa vedere e cosa fare a Punta Ala

Cosa vedere e cosa fare a Punta Ala

Indubbiamente la scelta di recarsi a Punta Ala è quasi sicuramente dettata dalla presenza della sua spiaggia. Le piccole dimensioni permettono tuttavia di trascorrere qualche ora di relax e tra le cose da vedere a Punta Ala si potrà partire proprio dalla sua zona portuale, ricca di yacht e di abitazioni prestigiose che meritano quantomeno essere ammirate.



Da queste parti non perdetevi la Torre Hidalgo, struttura risalente alla metà del XVI secolo quando venne eretta in sostituzione di una precedente costruzione. Lo scopo era naturalmente difensivo e di avvistamento dei pirati che in quell’epoca erano purtroppo frequenti. L’ingresso del territorio al Granducato di Toscana, nella prima metà del XIX secolo, convertì la struttura in edificio privato e poi comprato da Italo Balbo. Merita ammirarla, anche se solo esternamente, per osservare le feritoie che servivano come primo fronte di combattimento nel caso di sbarchi.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Visitiamo Grosseto, il capoluogo della Maremma

Il Castello di Punta Ala

Cosa vedere a Punta Ala, castello

Il castello di Punta Ala si trova sul promontorio che sovrasta Castiglione della Pescaia. La sua costruzione risale nel 1560, voluto da Cosimo I de’ Medici come vero complesso difensivo della località. La sua posizione in linea d’aria non è distante dalla precedente Torre Hildago che però apparteneva al Principato di Piombino insieme alla Torre degli Appiani, una delle due torre di comunicazione con la principale.

Nella seconda metà del Settecento l’intera struttura venne completamente ristrutturato diventando da fortezza a castello, proprio come oggi appare. Fu Balbo, acquirente anche di questa struttura, a renderla la sua residenza privata. Oggi è stato trasformato in albergo con sei camere a disposizione dei suoi ospiti.

 

I consigli delle nostre guide

OneMag - Guide / Esperti |Elisa Giorgia Manfredoni
Elisa Giorgia Manfredoni

La Maremma è senza dubbio una delle nostre eccellenze per la balneazione. Il litorale della Maremma toscana è costellato da località, borghi, marine, frazioni e città di altissimo livello. Delle tante, sono rimasta particolarmente attratta da ⇒ Orbetello. A differenza di tante altre località nella Maremma, Orbetello ha un certo fascino difficile da descrivere a parole. È una destinazione storica, dal carattere autentico, che è riuscita a conservare il proprioper l’appunto – fascino eccellentemente. Innegabile che i suoi tanti mulini a vento che punteggiano la laguna protetta dal WWF sono qualcosa di incantevole. Non perdetevi questo borgo!

 

Le spiagge di Punta Ala

Cosa vedere a Punta Ala, spiaggia

 

Il vero punto di forza di Punta Ala è il suo litorale.



Il primo tratto sabbioso della località è ubicato a nord di Punta Ala, nella località Capo Civinini. Qua troviamo la spiaggia del Piastrone, sviluppata lungo la strada provinciale di Punta Ala. La spiaggia del Piastrone si caratterizza per il suo splendido litorale digradante e per i vari servizi offerti, come il noleggio dei lettini e la presenza di ristoranti e bar. Nell’area meridionale di Punta Ala è presente invece una costa frastagliata e alta, poco trafficata in quanto risulta essere difficile fare il bagno. Il primo tratto sabbioso a sud viene dato dalla Riva del Sole, che si estende sino al litorale di Castiglione della Pescaia.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Ecco Porto Santo Stefano, la più importante località del Monte Argentario

Da non perdere, infine, l’Isolotto dello Sparviero, dentro cui è presente una lussuosa villa storica. L’isolotto dello Sparviero è una delle mete più apprezzate dagli appassionati di birdwatching, in quanto molte specie prediligono la zona per la nidificazione. Non meno interessante è il fondale marittimo, che da sempre attira gli amanti del diving. Punta Ala è particolarmente apprezzata per le attività sportive. In particolare risultano essere eccellenti alcune delle più illustri scuole di tennis, golf, windsurf e vela.

Ultimo aggiornamento 20 agosto 2021


Condividi su: